Pancake proteici

Pancake proteici

Per avere il pieno di energie di prima mattina è necessaria una colazione sana e nutriente. Scopri come realizzare la ricetta dei pancake proteici!

-
11/05/2020

Sommario

Per avere il pieno di energie di prima mattina è necessaria una colazione sana e nutriente. Scopri come realizzare la ricetta dei pancake proteici!

Tempo di preparazione:
15 minuti
Tempo di cottura:
15 minuti
Quantità:
6 pancake

Ingredienti Ricetta

  • Yogurt greco 100 grammi
  • Farina 1 setacciata due volte 55 grammi
  • Bicarbonato di sodio 1 cucchiaino
  • Albumi 100 grammi
  • Zucchero di canna 1 cucchiaino
  • Banana a fette 1
  • Gherigli di noci sminuzzati 20 grammi
  • Cioccolato fondente fuso al microonde 30 grammi
  • Olio di oliva 1 cucchiaio

I pancake sono un dolce tipico della tradizione americana, anche se la loro origine è ben più antica. Merito degli americani, infatti, è quello di aver aggiunto il lievito alla ricetta, per rendere la focaccina leggermente più alta e morbida. Ottimi per la colazione e per la merenda, i pancake sono anche grande fonte di proteine, a patto che vadano cucinati in un certo modo. Ossia senza lievito e con una farina molto speciale. In questo modo si preparano i pancake proteici, perfetti per chi fa sport e vuole mettere su massa muscolare. E come se non bastasse, sono semplicissimi da preparare. Basta dar loro il tempo di riposare. O meglio alla loro madre, la splendida pastella dalla quale nascono i pancake. Quindi, sono facili e veloci, rappresentano un grande aiuto per il corpo e, cosa più importante, sono buoni. Vediamo come farli.

Pancake, una storia

Quando si pensa ai pancake il pensiero vola subito verso gli Stati Uniti d’America. In realtà prima di approdare negli States i pancake hanno fatto un giro lunghissimo. E prima ancora di approdare, sotto forma di pancake proteici, nelle tavole di tutti coloro che vanno in palestra o a correre. Invece alcuni studiosi dimostrano come i pancake siano originari dell’Antica Grecia. Precisamente del 500 a.C., quando si preparava un dolce a base di farina, olio d’oliva e acqua. Era tondo e piccolo, proprio come i pancake di oggi. Da lì, poi, furono i Romani a diffondere la cultura dei pancake in buona parte del mondo, fino all’Inghilterra. Qui presero il loro nome, pancake, composto da “pan”, padella, e “cake”, torta. Ossia dolce in padella. Perché, infatti, la particolarità di questa delizia è che si prepara in una semplice padella: e su questo non si può sbagliare.


Leggi anche: Come conservare i pancake

Elementi per splendidi pancake proteici

Adesso che si conosce la storia dei pancake, bisognerà soffermarsi sui segreti per preparare dei splendidi pancake proteici. Il primo di questi è indubbiamente la farina. Si dovrà utilizzare la numero 1, diversa dalla 0 e dalla 00, meno trattata ma nemmeno una farina integrale. È la perfetta via di mezzo tra le farine lavorate, perfette per la panificazione, e quelle integrali, che hanno un alto valore nutritivo. Essendo meno raffinata, trattiene in sé crusca e germe di grano. Questo significa anche più fibre, sali minerali e vitamine. Ma anche una migliore digeribilità. Il glutine, che è poi ciò che fornisce l’apporto proteico, in questa farina si aggira tra il 9 e il 12 per cento su cento grammi di prodotto. Per questo motivo non è adatta ai celiaci, ma per chi vuole dare pace al suo intestino, sì. Il contenuto di fibra, infatti, è alto.

Padella e dintorni

La particolarità dei pancake proteici è che si preparano senza burro, a differenza degli originali. Quindi sarà necessario mettere nella padella un leggero strato d’olio d’oliva, da spalmare per bene con un tovagliolo. In questo modo la pastella non si attaccherà. Ovviamente per questo tipo di preparazione la padella ideale è una perfetta antiaderente. Nere e senza fastidiosi graffi. Meglio anche sceglierne una larga, dove poter mettere più pancake per volta. Così la torretta viene fuori molto facilmente. Una valida alternativa ai pancake proteici che proponiamo qui sono quelli fatti con due soli ingredienti: uova e banane. Sbattete un uovo e schiacciate una banana. Uniteli e con un piccolo mestolo mettete un po’ di pastella sulla padella calda e oliata. Si otterranno pancake rotondi e perfetti, molto proteici e buonissimi. Oltre che particolarmente energetici.


Potrebbe interessarti: Pancake al cacao light

Preparazione

Come prima cosa, per preparare i pancake proteici, bisognerà montare a neve gli albumi. È questa parte dell’uovo, infatti, ad avere molte proteine. Poi disponete sulla tavola gli altri ingredienti.

Aggiungete negli albumi lo yogurt, la farina, lo zucchero e il bicarbonato. Questi ultimi due ingredienti favoriranno la lievitazione dei pancake proteici. Si formerà una schiuma: dopo di che mescolate bene con una frusta fino a ottenere una bella pastella.

Lasciatela riposare in frigo per venti minuti. Nonostante non ci sia lievito, è un bene aspettare un po’ in modo da far idratare la farina e sciogliere gli eventuali grumi. Nel frattempo tagliata la banana a fette e sminuzzata i gherigli di noci. Mettete anche il cioccolato in una ciotola coperta con pellicola per microonde.

Una volta trascorso questo tempo, fate scaldare la padella e ungetela con olio d’oliva in superficie. Poi versate uno o più mestoli di pastella, a seconda che si abbia una padella piccola o grande. Meglio la seconda e ben piatta.

Fate cuocere I pancake per un minuto su ogni lato. O almeno finché non vedete formarsi delle bollicine. Poi create una torretta da tre pancake dove alternerete per ogni strato banane e noci. Cospargete il tutto con il cioccolato fondente fuso al microonde e la colazione perfetta è servita.

Daniela Melis
  • Scrittore e Blogger