Flan di banane e pompelmi

Flan di banane e pompelmi

Una ricetta facile per un flan alla banana e al pompelmo dal gusto molto particolare. La frutta viene insaporita con un pochino di brandy, per dargli un tono più consistente.

-
20/03/2019

Sommario

Una ricetta facile per un flan alla banana e al pompelmo dal gusto molto particolare. La frutta viene insaporita con un pochino di brandy, per dargli un tono più consistente.

Tempo di preparazione:
20 minuti
Tempo di cottura:
20 minuti

Ingredienti Ricetta

  • Zucchero 200 grammi
  • Farina 50 grammi
  • Zucchero a velo 20 grammi
  • Burro 10 grammi
  • Uova 2
  • Tuorli 2
  • Banane 2
  • Pompelmi 2
  • Brandy 1 bicchierino
  • Olio di mandorle qb

Un flan è un morbido dolce semplicissimo da preparare, ma sempre molto apprezzato per la sua gonfia consistenza.

Questo flan alla banana e pompelmo è davvero speciale e gustoso e va servito ben caldo. La cosa migliore è portarlo in tavola appena tirato fuori dal forno, soffice e cremoso è perfetto per le serate fredde in cui si ha voglia di un dolce bello caldo.

Ma qual è la differenza tra flan e soufflè? Ecco una semplice spiegazione. Dalla consistenza compatta e soda, i flan possono essere sia dolci, sia salati. Il termine flan è francese e significa “sformato”.

Per la versione salata di questo piatto si possono adoperare verdure, pesce e anche salumi. Per portarli in tavola si utilizzano sia cocotte monoporzioni, sia teglie intere con il buco in mezzo (il cosiddetto cerchio da flan). Di norma i flan salati si accompagnano a salse, preparate perlopiù con formaggi.

Gonfio, soffice, leggero. Il soufflé è tutte queste cose insieme, tanto bello a vedersi, tanto etereo in bocca. Bisogna mangiarlo in fretta, perché è delicatissimo e si sgonfia subito.


Leggi anche: Flan di zucca con salsa al gorgonzola

A differenza del flan, nella preparazione del soufflé i tuorli vanno separati dagli albumi. Il segreto del suo volume, che raddoppia durante la cottura, è proprio l’aria incamerata dagli albumi, che devono essere montati a neve fermissima.

Per non sbagliare leggete la ricetta del soufflé perfetto. Per questa sua caratteristica, gli stampini non vanno riempiti sino al bordo, perché altrimenti l’impasto uscirebbe.

I soufflé sono così delicati che si portano in tavola direttamente nelle cocottine in cui sono cotti: impossibile sformarli.

Eccovi la ricetta di questo flan di banane e pompelmi.

Preparazione

Sbucciare le banane, tagliarle a fettine e insaporirle con brandy e qualche cucchiaino di zucchero.

Spremere il succo dei pompelmi, filtrarlo e metterlo in una casseruola.

Aggiungere il burro, due tuorli e la farina.

Porre sul fuoco e, mescolando, cuocere fino a ottenere una crema morbida.

Sbattere gli altri due tuorli con lo zucchero fino a renderli spumosi, quindi uniteli alla crema, mescolare e togliere dal fuoco.

Lasciare intiepidire.

Montare a neve due albumi con lo zucchero a velo e incorporarli al composto.

Spennellare d’olio di mandorle una pirofila, riempirla a metà con il composto, sopra distribuire le banane e ricoprirle con il restante composto.


Potrebbe interessarti: Flan di zucca e porri

Cuocere in forno caldo a 220° per circa venti minuti o fino a quando il flan risulta gonfio e dorato.

Togliere dal forno e portare immediatamente in tavola.

Giovanna Maggiori
  • Scrittore e Blogger