Come preparare il The freddo

Ecco una ricetta semplice e gustosa per preparare il tè freddo a casa vostra in modo completamente naturale. Divertitevi a scegliere il vostro gusto preferito!

In estate si ha voglia di bevande fresche e dissetanti, come il the freddo. Ma sapete preparare un ottimo the freddo in casa, in modo semplice, naturale e sano?
Il segreto è l’infusione a freddo ovvero lasciare la bustina o le foglie di the in infusione in acqua fredda o a temperatura ambiente. Basta versare in una teiera le foglie di the, coprire con acqua e lasciare in infusione per almeno sei ore, in modo che il nostro the freddo sia più ricco di sapore. Il mio consiglio è quello di iniziare a preparare la bevanda alla sera, prima di andare a dormire. Al vostro risveglio troverete il vostro the freddo pronto da gustare. Potete anche travasarlo in una bottiglia o in un termos e portarlo con voi al mare. Del resto, con le alte temperature e le lunghe esposizioni al sole è fondamentale reintegrare i liquidi e un the freddo potrebbe aiutarvi a rendere più divertente e gustoso questo consiglio medico.
Se volete, potete aggiungere zucchero, succo di limone o spezie e personalizzare il vostro tè freddo, che sarà comunque unico perché sarete voi a scegliere quale tipo di the utilizzare. Tutte le tipologie (the nero, the verde, the oolong, the bianco, the aromatizzato…) sono infatti adatte all’infusione a freddo. Potrete vivere l’estate ogni giorno con nuovo sapore e alla fine eleggere il vostro the freddo preferito!

Il the freddo – pillole di storia

Se la storia del the inizia in Cina migliaia di anni fa, la storia del the freddo ci porta a fare un salto temporale e spaziale. Nei libri di ricette inglesi e americani dell’Ottocento si trovano i primi riferimenti a un modo di servire il the a una temperatura inferiore rispetto al solito. In particolare, era diffusa la ricetta di una bevanda a base di the verde freddo e alcol. La chiamavano “Punch” e, all’epoca, era diffusa in varie versioni. Il Regent’s Punch, per esempio, era realizzato con the verde freddo e champagne, un cocktail, tra l’altro, diffuso ancora ai giorni nostri.
La più antica ricetta di the freddo analcolico, così come noi lo conosciamo, sembra risalire al 1879. In un libro di cucina americano intitolato Housekeeping in Old Virginia, l’autrice Marion Cabell Tyree consigliava di mettere in una teiera mezzo litro di acqua calda e due cucchiai di foglie di the verde, lasciare in infusione, filtrare e infine aggiungere ghiaccio e zucchero.
All’inizio del Novecento, il the verde fu sostituito con il the nero perché era più economico importarlo.

Negli Stati Uniti esistono oggi due tipi di the freddo. Nel Sud il the freddo non è solo una bevanda estiva, ma viene servita durante tutto l’anno ai pasti. La sua particolarità è l’essere già zuccherato. Nel resto del Paese, il the freddo si beve senza zucchero.
In Italia, il the freddo è una bevanda molto diffusa, soprattutto in estate. Solitamente si trova già pronto e confezionato in bottiglia, ma nei supermercati si possono trovare anche delle polveri per realizzarlo in casa. Non vi resta che provare anche questa ricetta di UnaDonna e vedere quale vi piace di più!


Vedi altri articoli su: Consigli di cucina | Video Ricette |

Commenti

  • Angela

    Ciao! Volevo chiederti se questa ricetta si può realizzare anche usando il the in bustina anziché quello in foglie?
    Grazie

  • concetta

    Salve , volevo chiedere la stessa cosa anche io….se le bustine vanno bene il infusione ..e quante ce ne vogliono e la quantità di acqua.
    grazie.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *