Rana pescatrice in padella

Un pesce prelibato che merita di essere conosciuto e gustato.

E’ un pesce prelibato, ha carni sode, magre e tenere, ha un gusto delicato che ben si sposa con molti altri ingredienti: è la rana pescatrice.

Conosciuta comunemente anche come coda di rospo, questo pesce sa dare subito eleganza al piatto rendendolo una pietanza quasi lussuosa e certamente sopraffina!

La particolare consistenza della sua polpa, la rende adatta sia ad essere gustata in filetti o in tranci (cotti sia al forno che in padella) sia ad essere sminuzzata per arricchire ripieni di ravioloni di mare fatti in casa o corposi e saporiti sughi di pesce e umidi.

La ricetta che vi propongo oggi è molto semplice, ma saporita: prevede una cottura in padella dei filetti di rana pescatrice con solo un po’ d’olio, qualche aroma e un bicchiere di vino bianco. A parte si preparerà un sugo dai profumi e sapori mediterranei con pomodori, capperi e olive profumato con una stecca di cannella. Solo nel piatto si riuniranno le due preparazioni così da mantenere i sapori distinti ma in grado di accompagnarsi con gradevole delicatezza.

  • Resa: 2 Persone servite
  • Preparazione: 15 minuti
  • Cottura: 25 minuti

Ingredienti

  • 2 filetto di rana pescatrice puliti
  • 1 bicchiere vino bianco
  • 1 stecca cannella
  • 650 grammi pomodori ciliegini
  • 2 cucchiai olive nere denocciolate
  • 1 cucchiaio capperi di Pantelleria dissalati
  • 2 foglie di salvia
  • 6 foglie di basilico
  • 2 rametti timo
  • olio, sale e pepe
  • 1 cipolla

Preparazione

  1. Lavate i pomodorini e tagliateli a metà.
    Tagliate la cipolla a fette sottili.
    Lavate e asciugate gli aromi quindi spezzettate il basilico e tritate la salvia a coltello.
  2. Versate un cucchiaio di olio in una padella, unitevi la cipolla e fate rosolare per 3-4 minuti.
    Salate e agiungete la stecca di cannella, quindi le olive, i capperi e in ultimo i pomodori.
    Fate cuocere per 20 minuti a fiamma bassa in modo da creare un sugo corposo. Spegnete e unite il basilico spezzettato. Coprite con un coperchio e tenete da parte.
  3. Sciacquate i filetti di rana pescatrice con delicatezza e asciugateli bene.
    Fate scaldare un cucchiaio di olio in una ampia padella insieme al rametto di timo e alle foglie di salvia tritate.
  4. Appena inizia a sfrigolare adagiate i filetti di pesce e fate dorare 2 minuti da entrambi i lati.
    Salate, bagnate con il vino bianco, coprite con il coperchio e fate cuocere 10 minuti fino a che la carne risulti tenera.
  5. Disponete i filetti di rana pescatrice sul piatto da portata accanto al sugo preparato in precedenza mantenuto caldo.
    Fate ridurre il fondo di cottura a fiamma vivace, versatelo sul pesce, completate con pepe macinato fresco e servite.


Vedi altri articoli su: Cosa Cucino Stasera | Ricette Secondi Piatti |

Commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *