Suocera invadente nei preparativi del matrimonio: che fare?

La suocera ha scambiato il vostro matrimonio per il suo? Niente panico, ecco qualche suggerimento per arginare la sua invadenza senza offenderla

suocera
Qualche consiglio per arginare una suocera troppo invadente nei preparativi del matrimonio

Destreggiarsi nella preparazione dell’evento nuziale non è certo cosa semplice: oltre a dover mettere in atto grandi doti organizzative di stampo pratico, bisogna fare i conti anche con l’emotività e con le tradizioni familiari che un evento del genere solitamente comporta. Senza accorgersene, ci si ritrova a gestire situazioni e sentimenti più o meno delicati e rendere partecipi i propri genitori e quelli del futuro marito diventa quasi doveroso. Niente di male in questo, anzi, a volte sono i piccoli dettagli derivanti dalle proprie tradizioni familiari a rendere un evento così speciale e unico.
Un anello di famiglia che diventerà quello di fidanzamento, tramandato dalla suocera alla futura nuora, è un gesto importante e carico di significato che sarebbe un peccato rifiutare; ne è un esempio quello regale di Kate Middleton, regalatole da William e appartenuto alla madre Diana Spencer, che come la nuora nel giorno delle nozze ha indossato un degli abiti da sposa più belli della storia.
Fin qui tutto bene. I problemi solitamente iniziano quando si entra nel vivo dell’organizzazione e la futura suocera desidera intervenire un po’ troppo attivamente nell’organizzazione dell’evento. Ecco qui alcuni consigli per accontentare le aspettative di tutti (comprese le vostre) e iniziare il matrimonio nel modo giusto!

Aspetti organizzativi generali

Prima tappa: preparate una timeline guida da seguire. In questo modo, mostrandovi con le idee chiare sul da farsi, spiazzerete la suocera che già dal primo giorno vuole dispensare consigli su ogni argomento.
Voi state, per esempio, sognando un ricevimento al mare, sulla spiaggia, mentre la suocera vi parla di quanto è bello il ricevimento a Castello, magari proprio quello dove si è sposato il cugino del fratello della sua amica e di quanto varrebbe la pena andare a vederlo… Alt! Questo è già un campanello d’allarme. Non agitatevi o scomponetevi, ma agite d’astuzia preventiva: comunicate subito a tutti che avete le redini della situazione, portate con voi un’agenda sulla quale segnare i punti chiave e ciò che vi ispira (esempio, matrimonio all’aperto serale) e mostrate che vi state dando da fare attivamente. Se concederete troppo spazio, consigli e iniziative altrui pioveranno copiosi e non sempre possono essere di vostro gradimento.

L’abito di famiglia

Tutte sogniamo l‘abito perfetto fin da bambine, quello che ci farà sentire delle vere principesse. Può capitare però che la suocera, per tradizione familiare, ci tenga tantissimo a farci indossare l’abito che è stato suo e, magari, prima della nonna e prima ancora della bisnonna. Il pensiero di fondo è sicuramente romantico e dimostra un vero affetto da parte sua nei vostri confronti, ma non è detto che vogliate accontentarla.
Per ovviare al problema, spiegate alla suocera che l’abito da lei proposto è davvero molto bello e prezioso, ma che ogni fisico è unico e per il giorno del vostro matrimonio desiderate indossare qualcosa che sia solo vostro.
Coinvolgetela piuttosto all’appuntamento in atelier per la scelta dell’abito, è un momento unico ed emozionante che la lusingherà. Alternativamente, se il suo abito non è troppo rovinato e in fondo non vi dispiace, suggerite di far prelevare un dettaglio e fatelo applicare al vostro. Per esempio, cucendo il suo pizzo sul bordo del velo, oppure riprendendone un particolare significativo.
In ultimo, se ciò non dovesse bastare per accontentare la tradizione dell’abito di famiglia, potrete suggerire che secondo il bon ton l’abito da sposa deve essere regalato (e pagato!) dalla suocera alla futura nuora: magari le farà piacere farvi questo dono e voi avreste modo di scegliere l’abito in piena libertà.

velo-corto-Atelier-Aime
Velo corto: proposta di Atelier Aimeè

Invitati indesiderati

Spesso, durante i preparativi, le liti con il futuro marito nascono proprio nel momento in cui si stila la famigerata lista degli invitati. Non solo parenti e amici stretti, ma spesso spuntano nomi mai sentiti prima: colleghe della suocera, amiche mai viste, persone che le rispettive famiglie vogliono invitare per dar lustro al nome di famiglia. Qui la questione diventa spinosa, non solo perché il matrimonio è degli sposi e spetterebbe a loro la scelta degli invitati, ma anche perché allungando illimitatamente la lista, bisognerà fare i conti con il budget. Per ovviare a questo problema, potete agire in diversi modi: o restringete gli inviti alle persone davvero speciali per voi e ai parenti stretti, festeggiando intimamente solo con loro, oppure, se le richieste diventano pressanti, avete due opzioni.
La prima è quella di accettare che la suocera inviti 10 persone in più, alla condizione di creare un tavolo solo per i suoi invitati e a patto che le spese di quella parte siano a suo carico. In questo modo intaccherete il meno possibile il vostro budget e non stravolgerete la disposizione dei vostri invitati. La seconda possibilità, invece, è quella di suggerire di organizzare una festicciola aggiuntiva, come un cocktail con buffet in piedi. Voi e il vostro futuro marito sarete solo degli invitati speciali, e lei potrà sbizzarrirsi con tutti i dettagli che desidera.

Allestimento scenografico con fiori e candele per un tavolo regale di Bluemilia Flower Studio
Allestimento di Bluemilia Flower Studio: rami ad arco con fiori, candele e luci rosa.

Bomboniere

La scelta del cadeau non è cosa semplice, instilla sempre dubbi e perplessità e spesso l’intervento della suocera rende fatale l’acquisto, optando per soluzioni magari troppo rétro o che non vi rappresentano.
Se non avete intenzione di accontentarla, potreste fare un giretto per negozi con lei e studiare i suoi gusti. La cosa ideale sarebbe trovare la via di mezzo. Avete optato per un’offerta solidale? Fatele scegliere dei sacchettini in seta per i confetti che si abbinino con il mood della festa. Prediligete un oggetto non di suo gusto? Potete sempre dire che in questo caso volete far scegliere a vostra madre!

Infine, se pensate che oltre alla suocera, già di difficile gestione, potrebbe intromettersi anche il resto della famiglia e il rischio che vi saltino i nervi è dietro l’angolo. Il modo migliore per ovviare a tutti questi problemi è quello di affidarvi a degli esperti del settore. Avrete sempre e solo una risposta pronta: “la mia wedding planner ci ha già pensato, ma grazie mille per l’interesse!”


Vedi altri articoli su: Abiti da sposa | Bomboniere | Ricevimento matrimonio |

Commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *