Tutte le proprietà di anice ed anice stellato

Tutte le proprietà di anice ed anice stellato

Dalle proprietà digestive a quelle antibatteriche: ecco usi e benefici dei semi di anice

In Italia l’anice è conosciuto per la preparazione di bevande alcoliche, come ad esempio il famoso Varnelli, digestivo d’eccellenza nel Centro Italia, e per la realizzazione di dolci e biscotti.
Soprattutto l’anice stellato è molto usato nelle preparazioni natalizie e anche come decorazione, proprio grazie alla sua forma a “stella”.
Le proprietà dell’anice però sono molteplici e possono aiutare a risolvere molti piccoli disturbi.

La differenza tra anice e anice stellato

Anice e anice stellato sono molto diversi nella forma, ma non nelle proprietà e nel sapore.
L’anice stellato ha la forma tipica della stella che lo rende una profumatissima decorazione natalizia.
L’anice in semi invece é molto simile ai semi di finocchio ed é molto pratico per la realizzazione di biscotti.

Uso dell’anice

L’anice possiede una sostanza oleosa, l’anetolo, che lo rende adatto alla realizzazione di confetteria, liquoreria e dolciumi, nonché diversi tipi di pani aromatici.
Famose tra le bevande alcoliche sono l’assenzio e l’anisette in Francia, ma anche l’ouzo in Grecia e il raki in Turchia.

Le proprietà dell’anice

L’anice ha sempre avuto un grande utilizzo come digestivo e carminativo, per migliorare il passaggio del cibo nel tratto digestivo e assorbire l’aria in eccesso.
Ha anche effetto balsamico ed espettorante ed è quindi un grande aiuto nel combattere le patologie invernali come tosse, raffreddore e sinusiti.
La tradizione popolare vuole che aiuti le donne che hanno appena partorito a produrre latte e che abbia blande proprietà sedative in caso di ansia ed insonnia.
Bisogna tenere conto che l’anice è fotosensibilizzante e può aumentare la possibilità di eritemi solari, nonché non è bene assumerlo con anti-infiammatori e cortisonici perché aumenta la possibilità di ledere la mucosa dello stomaco.

Tisane, decotti ed olio essenziale di anice

L’anice si può usare in diversi modi: nelle tisane, insieme col finocchio, può essere usato per migliorare la digestione, ma anche come lassativo e contro l’asma: basta lasciarlo in infusione per 5-10 minuti.
I decotti invece si possono preparare facendo bollire dell’anice stellato per 10-15 minuti ed infine filtrando il composto e viene assunto sia per le proprietà espettoranti che carminative.
Olio essenziale invece ha proprietà antibatteriche e viene usato per combattere infezioni cutanee, acne ed herpes, ma bisogna tenere a mente che può creare problemi con la luce solare ed è quindi bene non esporsi se lo si sta usando.



cibi ad alto contenuto proteico
Vivere bene

5 cibi ad alto contenuto proteico (altro che uova)

Alimenti antiossidanti naturali
Vivere bene

Alimenti antiossidanti naturali, quali sono e i benefici

Fare jogging con il cane
Vivere bene

Fare jogging con il cane: consigli su come fare e dove andare

Cosa succede al tuo corpo quando salti i pasti
Vivere bene

Cosa succede al tuo corpo quando salti i pasti

5 tips per mangiare in modo più sano
Vivere bene

5 tips per mangiare in modo più sano

prova costume
Vivere bene

Perché ci siamo stufate di sentire ancora parlare della “prova costume”

esercizi di stretching
Vivere bene

10 esercizi di stretching per iniziare la giornata

Vivere bene

Rimedi naturali per prevenire le doppie punte