aglio

Gli antichi benefici dell’aglio

E’ uno degli ingredienti più usati al mondo da più di 7mila anni. Il suo utilizzo è sempre stato primario sia come ingrediente gastronomico sia come medicinale. Pitagora chiamava l’aglio “il re delle spezie”

Tutti conosciamo i tipici odore e gusto dell’aglio. Ha estimatori e denigratori. Ma l’aglio è anche uno degli ingredienti più largamente usati al mondo da più di 7mila anni. Originario dell’Asia centrale, il suo uso si è velocemente diffuso in tutto il continente, adattato alla dieta mediterranea e diventato popolare anche in Africa. Almeno 5mila anni fa era coltivato da Assiri, Egiziani e antichi Greci, più tardi anche dai Romani: il suo utilizzo è sempre stato primario sia come ingrediente gastronomico sia come medicinale. Pitagora chiamava l’aglio “il re delle spezie”, non solo per il suo gusto, ma anche per i benefici in termini di salute; un manoscritto egiziano che include circa 800 rimedi medicinali segnala che 22 sono composti con l’aglio. È largamente utilizzato nei rimedi medicinali popolari e tradizionali ed è conosciuto per il trattamento di molte malattie.

Principalmente stimola il sistema immunitario e normalizza la flora batterica e lavora come efficace antibiotico naturale. Ha infatti la capacità di uccidere un ampio numero di tipologie di batteri: mangiare aglio a stomaco vuoto può aiutare nella prevenzione e nella guarigione di un ampio numero di comuni fastidi e consumarlo così aumenta la sua efficacia e il suo effetto di antibiotico naturale. L’aglio è composto da sostanze azotate, sodio, potassio, selenio, calcio, magnesio, silicio, acido solforico e fosforico, vitamine C, D, B, fitosteroli e oli essenziali. Inoltre è ricco in principi attivi come l’allicina, che si forma a seguito della distruzione meccanica, ossia frantumazione o macinazione dell’anima dell’aglio. L’allicina ha un forte effetto batteriostatico che permette di accelerare la cura delle infezioni. L’aglio contiene più di 400 minerali inclusi un elevato numero di antiossidanti con numerose proprietà terapeutiche.

Ha diversi benefici per la salute: previene l’invecchiamento e l’intasamento delle arterie, aiuta a ridurre significativamente il livello di colesterolo cattivo nel sangue. Rafforza il sistema immunitario, supportando i meccanismi interni a far fronte agli influssi nocivi esterni e uccide un elevato numero di batteri. È poi molto efficace quando assunto per prevenire i problemi cardiaci: riduce la sintesi di trigliceridi nel fegato aiutando a prevenire lo sviluppo dell’arteriosclerosi, abbassa la pressione sanguigna e ha proprietà antinfiammatorie. Inoltre agisce come anticoagulante, che fluidifica il sangue e previene la formazione di pericolosi coaguli nel sangue riducendo così il rischio di infarti e di attacchi di cuore.
Per godere appieno degli effetti curativi dell’aglio, si consiglia di consumarne almeno 2 teste a settimana, più o meno 2 spicchi al giorno. I benefici dell’aglio si sprigionano sia consumato a crudo, per condire insalate, verdure, salse, sia cotto in maniera ottimale ma per potenziarne l’effetto va schiacciato per bene e mangiato dopo 15 minuti che è il tempo affinché tutti i principi attivi vengano rilasciati e resi disponibili.



Uova di pidocchi
Vivere bene

Uova di pidocchi: riconoscerli ed eliminarli

ashtanga yoga
Vivere bene

Ashtanga yoga: sequenza corretta delle serie

Oli da cucina
Vivere bene

Oli da cucina: quali sono i 5 migliori per cucinare e come usarli

Tisana rilassante quali sono le erbe rilassanti da infuso
Vivere bene

Tisana rilassante: quali sono le erbe rilassanti da infuso

Cristalloterapia
Vivere bene

Cristalloterapia: elenco di alcune pietre utilizzate

Miso
Vivere bene

Miso: proprietà e benefici del miso

Come smettere di mangiarsi le unghie
Vivere bene

Come smettere di mangiarsi le unghie

Postura corretta: come dovremmo stare seduti e in piedi
Vivere bene

Postura corretta: come dovremmo stare seduti e in piedi