Creatina

Creatina: cos’è e quando assumerla

La creatina è un aminoacido la cui funzione è quella di aumentare la massa muscolare e, di conseguenza, la resistenza fisica.

La creatina è una sostanza assunta da moltissimi atleti e sportivi perché questo aminoacido aiuta ad aumentare la resistenza fisica, il tono muscolare e, in più, facilita il recupero dopo l’attività sportiva. Ma scopriamo insieme cos’è e soprattutto quando assumerla.

Cos’è la creatina

La creatina è un aminoacido la cui funzione è quella di aumentare la massa muscolare.

Questa sostanza è presente naturalmente nel nostro organismo e in numerosi alimenti, in modo particolare nella carne di manzo, nel tonno e nel merluzzo.

Quando assumiamo della creatina, il nostro corpo è in grado di sintetizzarla autonomamente grazie ad altri 3 aminoacidi: arginina, glicina e metionina.

Inoltre, durante il workout, la creatina presente nel nostro corpo si attiva andando a determinare la nostra resistenza allo sforzo e a migliorare la prestazione; proprio per questa ragione molti sportivi assumono integratori di creatina.

È bene sapere che diversi studi su questa sostanza hanno dimostrato che ha diversi effetti collaterali, fra quelli segnalati troviamo l’aumento di peso, crampi muscolari, disturbi gastro-intestinali, problemi renali e disidratazione.

Quando assumere la creatina

La creatina va assunta per migliorare la prestazione fisica durante l’attività sportiva e va assunta in una dose detta “da carico” per 4-5 giorni consecutivi.

Durante questa fase, i muscoli tendono ad assorbire tale sostanza soprattutto durante i primi 2-3 giorni.

Inoltre, dopo la prima fase di assunzione deve seguire almeno un mese di stop, in modo da riequilibrare l’organismo.

In più, gli esperti consigliano di assumere la creatina insieme a una bevanda ricca di carboidrati, come il succo di frutta, e proteine in quanto facilitano l’assorbimento da parte dei muscoli.

Ovviamente è bene sapere che la creatina va integrata nella propria alimentazione solo durante sforzi oppure se si segue una dieta povera di cibi che la contengono, come quella vegana o vegetariana.

Come tutti gli integratori prima di introdurli nella nostra dieta è bene rivolgersi al proprio medico, in modo da capire come e quando assumerla e, soprattutto, se vi sono controindicazioni rispetto al proprio stato di salute.



cibi ad alto contenuto proteico
Vivere bene

5 cibi ad alto contenuto proteico (altro che uova)

Alimenti antiossidanti naturali
Vivere bene

Alimenti antiossidanti naturali, quali sono e i benefici

Fare jogging con il cane
Vivere bene

Fare jogging con il cane: consigli su come fare e dove andare

Cosa succede al tuo corpo quando salti i pasti
Vivere bene

Cosa succede al tuo corpo quando salti i pasti

5 tips per mangiare in modo più sano
Vivere bene

5 tips per mangiare in modo più sano

prova costume
Vivere bene

Perché ci siamo stufate di sentire ancora parlare della “prova costume”

esercizi di stretching
Vivere bene

10 esercizi di stretching per iniziare la giornata

Vivere bene

Rimedi naturali per prevenire le doppie punte