Serie tv e grandi attori del cinema

Kevin Spacey, Robin Williams, Maggie Smith, Gabriel Byrne: sono solo alcuni dei nomi di attori consacrati dal cinema che hanno scelto di lavorare per il piccolo schermo

I protagonisti di Homeland, da sinistra Mandy Patinkin, Claire Danes e Damian Lewis.
I protagonisti di Homeland, da sinistra Mandy Patinkin, Claire Danes e Damian Lewis.
  • I protagonisti di Homeland, da sinistra Mandy Patinkin, Claire Danes e Damian Lewis.
  • Gli attori Kate Mara, Kevin Spacey, Robin Wright and Beau Willimon sul red carpet per la presentazione di House of Cards.
  • House of Cards è stata prodotta dal regista David Fincher (Seven, Fight Club, The Social Network) per il canale di internet Netflix.
  • Nella serie Elementary Lucy Liu è Loan Watson, spalla dell'investigatore Sherlock Holmes, interpretato da Jonny Lee Miller (Eli Stone)
  • Anche se è stata da tempo consacrata come attrice dal mondo del cinema, Lucy Liu si è fatta conoscere dai più grazie alla serie Ally McBeal.
  • Claire Danes ha vinto l'Emmy 2013 come migliore attrice protagonista in una serie drammatica.
  • Robin Williams e l'attrice Sarah Michelle Gellar protagonisti della serie americanan The Crazy Ones.
  • Anche Robin Williams si è concesso al piccolo schermo con la serie The Crazy Ones.
  • Il cast di Boardwalk Empire, a sinistra Steve Buscemi e a destra Michael Pitt.
  • Steve Buscemi star della serie tv Boardwalk Empire con il produttore dello show Martin Scorsese.
  • L'attore Michael Pitt ha raggiunto la fama grazie ai film 'The Dreamers' e 'Funny Games' con Sandra Bullock.
  • L'attrice inglese Maggie Smith nella sua lunghissima carriera divisa tra teatro e cinema, ha vinto due Oscar, come attrice protagonista e non protagonista.
  • Lie to Me è andato in onda in Italia dal 2009 al 2011 con tre stagioni.
  • Tim Roth, star della serie tv Lie to Me.
  • L'attore irlandese Gabriel Byrne.
  • Gabriel Byrne protagonista di 'In treatment', dove interpreta uno psicologo.
  • Tina Fey e Alec Baldwin protagonisti di 3o Rock
  • Alec Baldwin e la moglie Hilaria Thomas.
In principio fu Charlie Sheen nei panni di un compositore di jingle pubblicitari nonché playboy incallito, nella serie più seguita d’America, Due uomini e mezzo, sostituito dopo l’ottava stagione dal più giovane Ashton Kutcher. È così che il piccolo schermo inizia a fare l’occhiolino al mondo del cinema, attirando grandi nomi nelle produzioni per la tv.

Kevin Spacey e Robin Wright star di House of Cards

Sicuro che l’attore americano Kevin Spacey non ha bisogno di essere presentato, e nemmeno aveva bisogno di essere riscattato come qualcuno vociferava, buttandosi in un progetto nemmeno del piccolo schermo, ma addirittura per un canale di internet, Netflix. Robin Wright –che dopo la separazione da Sean Penn ha abbandonato il secondo cognome- è strabiliante, perfetta per il ruolo di “first lady” al fianco di Spacey nella serie House of Cards, prodotta da David Fincher e ambientata negli insidiosi corridoi della Casa Bianca, sicuramente una delle migliori del 2013.

Lucy Liu si riscatta con Elementary

Un po’ di riscatto invece può essere che l’abbia cercato Lucy Liu, la cui parabola dopo i grandi successi di botteghino di Charlie’s Angels, I e II, è caduta a picco. La serie Elementary, liberamente ispirata ai libri scritti da Sir Arthur Conan Doyle, vede l’attrice nei panni di un Watson in gonnella, al fianco dell’investigatore Sherlock Holmes, questa volta interpretato da Jonny Lee Miller.

Claire Danes trionfa con il suo ruolo in Homeland

Claire Danes ha fatto davvero il colpo accettando il ruolo dell’agente della CIA Carrie Mathison nella serie Homeland, grazie al quale si è aggiudicata il primo premio come miglior attrice protagonista in una serie drammatica agli Emmy 2013. Niente a che fare con la dolce ed eterea Giulietta che l’ha fatta scoprire al grande pubblico, interpretata nella versione di Baz Luhrmann del dramma shakesperiano, al fianco di Leonardo Di Caprio.

Il sarcasmo tutto british di Maggie Smith in Downton Abbey

Record di ascolti e di premi vinti per Downton Abbey, serie ambientata nella campagna inglese tra la fine ‘800 e l’inizio del ‘900, che vede tra i propri interpreti Maggie Smith. La grandissima attrice inglese interpreta la saggia capostipite della famiglia che con le proprie vicende dà vita alla serie, non facendoci mai mancare un pizzico di british humor.

Steve Buscemi e Michael Pitt affascinanti gangster in Boardwalk Empire

Fra le serie tv da vedere c’è  Boardwalk Empire, prodotto da Martin Scorsese e interpretato, fra gli altri, da Steve Buscemi e Michael Pitt. Le vicende raccontate sono quelle dei gangster che, nell’America del Proibizionismo degli anni ’20, ruotano attorno a Enoch L. Johnson, politico e criminale del tempo realmente vissuto in quel di Atlantic City. La serie tv americana si ispira a reali fatti storici che si incrociano con la finzione di personaggi secondari e con le avventure dei “primi mafiosi” di New York e Chicago, dove muoveva i primi passi criminali un giovane Al Capone.

Le serie tv di Gabriel Byrne, Tim Roth e Alec Baldwin

Grandissimi e affascinanti come pochi, anche gli attori Gabriel Byrne, Tim Roth e Alec Baldwin hanno trovato nuova vita in serie televisive di grandissimo successo. In treatment, esperienza voyeuristica nello studio di uno psicologo (Byrne), nel 2013 in Italia ha visto il remake interpretato da Sergio Castellitto. Tim Roth è stato il volto di Lie to me per tre stagioni, interpretando un esperto della comunicazione non verbale, abile a capire quando una persona mente, che mette le sue capacità al servizio della polizia. E Alec Baldwin, dopo un periodo lontano dagli schermi –piccoli e grandi che siano- è tornato alla ribalta con un cambio di immagine in chiave comedy con la serie creata e prodotta da Tina Fey, 30 Rock, un divertente “dietro le quinte” di uno show comico della NBC.


Vedi altri articoli su: Celebrity | Spettacoli |

Commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *