Agosto al mare

Che voi siate lucertole da spiaggia, accanite sportive o amanti di culture diverse, le località marittime vi offrono sempre la soluzione giusta a ogni esigenza. Basta un pizzico di iniziativa

Giardini Naxos, Sicilia
Giardini Naxos, Sicilia
  • Giardini Naxos, Sicilia
  • Taormina, Isola Bella
  • Dolce pausa in Taormina: granita al pistacchio con panna e brioches
  • Taormina: cedri e limoni sui banchi del mercato
  • Olive siciliane sui banchi del mercato
  • Le spiagge di Rimini
  • Le belle colline della Romagna
  • Sorrento
  • Sorrento, i negozi caratteristici
  • Matera, Basilicata
  • L'entroterra di Matera, Basilicata
  • Il castello di Scilla, in Calabria
  • I peperoncini più piccanti si trovano al mercato di Soverato, Calabria
  • La notte a Mykonos
  • Ibiza
  • Ustica, Sicilia
  • Olbia, Costa Smeralda
  • Santa Maria di Leuca, Puglia
È il must delle vacanze. Ad agosto si va al mare. Vicino o lontano che sia, il mese vacanziero per eccellenza per molti italiani è istintivamente assimilato all’acqua salata. In molti però non amano limitarsi a fare le lucertole al sole, anche se un minimo è d’obbligo, per cui fare una rassegna di quanto è possibile fare in località di mare, può aiutare a orientarsi.

Agosto al mare in Italia

Generalmente, mete turistiche che godono della vicinanza del mare, sono attrezzate per trascorrere il tempo anche fuori dall’acqua: palestre a cielo aperto – come quelle proposte sulle spiagge di Rimini – e passeggiate organizzate alla scoperta delle meraviglie dell’entroterra che beneficiano della vicinanza del mare, come nel caso di Sorrento o di alcuni centri balneari della Calabria e della Basilicata, per esempio, o della meravigliosa Giardini Naxos in Sicilia e di Taormina. E poi ancora: mercatini con oggetti e prodotti tipici della cultura locale, mostre, concerti e allestimenti ad hoc per venire incontro ai gusti di tutti.

In effetti, le località marittime godono di un fascino proprio che ruota intorno alla presenza del mare. Questo diventa il motore che fa prendere vita a tanto altro, svelando una complessità e una cultura dal sapore salato.

Agosto al mare all’estero

Una giornata tipo potrebbe dunque tradursi in mattinata al mare e pomeriggio alla scoperta della città, cittadina o paesino che avete scelto come meta, soprattutto se siete all’estero. In questo modo potete godere a pieno di tutto il gusto della località che vi ospita, soprattutto se hanno una storia affascinante come quasi tutte le città o cittadine di Spagna e Portogallo.

E la sera? Di certo le località di mare non la trascurano: discoteche in spiaggia o bar vista mare non mancano di certo. Rimini e Riccione insegnano, Ibiza e Mykonos la rendono famosa. Un’altra chicca poi sono le feste locali o le sagre, vera espressione della comunità che generalmente abita queste località, che nel mare e nel turismo trovano vita e sostentamento.

Ma è anche vero, però, che se avete scelto il mare per trascorrere le vostre vacanze, la spiaggia non deve essere una cosa che proprio ripugnate. Certo il rischio di annoiarsi è tanto: un buon libro leggero – un giallo o un romanzo – possono alleviare la tensione.

Sport in vacanza

Altrimenti se siete del genere “non riesco a stare ferma un attimo”, potete approfittare di tutte le iniziative organizzate per rendere accessibili sport acquatici tra cui lo snorkeling o il diving, cioè immersione alla scoperta dei fondali. Di grande fascino nella nostra bella Italia sono i fondali di Ustica e della zona di Santa Maria di Leuca nel Salento, come anche di Olbia in Sardegna.

E poi ancora windsurf, canoa e addirittura il Parafly, tecnica di alzarsi in volo con un paracadute sfruttando la forza motrice di un motoscafo. Ma spesso è possibile fare anche una bella cavalcata.

Agosto al mare con bambini

Nel caso vi sembri troppo, soprattutto se siete al mare insieme ai bambini e non siete in grado di badare a loro mentre vi levate in volo con un paracadute, il classico pedalò può rappresentare una buona alternativa, garantendovi al contempo anche una buona abbronzatura.

E al tramonto, non fatevi mancare un fresco aperitivo o una bella passeggiata alla scoperta di cale nascoste che potete proporvi di visitare anche il giorno seguente.

Da fare ce n’è… Basta un pizzico di iniziativa!


Vedi altri articoli su: Viaggi |

Commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *