Rinnovare i mobili: consigli e tecniche

Riscoprire i vecchi mobili e portarli a nuova vita è più facile di quanto pensiamo e può permetterci, in questo periodo in cui il potere d'acquisto è notevolmente diminuito, di risparmiare sull'acquisto degli arredi

mobili

La crisi economica si fa sentire e mette a dura prova anche le giovani coppie che vogliono  mettere su casa, le spese sono tante e spesso per gli arredi si ricorre a mobili di bassa qualità per risparmiare, ma del resto cosa fare? Un’alternativa c’è, potremmo dare un’occhiata alle cantine e alle soffitte  dei nonni, o andare per mercatini per cercare dei vecchi mobili da rinnovare o ai quali dare nuove sembianze con qualche tocco di fai da te. Potremmo allora scoprire che rimettere a nuovo un mobile che credevamo da buttare non è poi così difficile, ma anzi un piacevole e divertente passatempo.

Rinnovare i vecchi mobili con il fai da te

panca
una vecchia panchina

Rinnovare i mobili con il fai da te è possibile oggi grazie ai tanti prodotti facili da usare che la tecnologia mette a disposizione anche dei principianti e allora potrà  bastare un tocco di vernice, magari in una delle tonalità in voga in questo momento, (viola, lilla, bianco) e la nostra casa, in qualsiasi ambiente decideremo di inserire il pezzo rinnovato,  acquisterà un tocco di originalità. Se si tratta di un mobile laccato (cioè completamente ricoperto di  vernice opaca o lucida) e volessimo cambiargli colore dovremo innanzitutto provvedere a sverniciarlo, per fare questo è possibile utilizzare diversi metodi a seconda del tipo di laccatura che ci troviamo di fronte e allo stato di usura della stessa. Se abbiamo a che fare con mobili antichi meglio sentire il parere di un esperto sulla tecnica più adatta da utilizzare, in ogni caso è consigliabile comunque iniziare con metodi blandi, per arrivare semmai a quelli più drastici. Uno dei metodi consiste nell’applicare dell’alcool  ( metodo adatto a superfici molto sporche) che essendo un solvente puro consentirà di eliminare tutti gli strati di vernice. Quando invece lo stato del mobile è disastroso dovremmo ricorrere ad un prodotto sverniciatore  che agirà ammorbidendo la vernice che andrà poi rimossa con della lana di acciaio o con una spatola di legno duro.

Mordente o smalto acrilico per mobili grezzi o colorati

sedie
sedie da ridipingere

Se invece abbiamo di fronte un mobile grezzo o lucidato ma comunque con la venatura visibile, per cominciare dovremo munirci di carta vetrata ( di grana diversa ) per pulire bene il mobile dalla patina che lo riveste ed eliminare eventuali schegge presenti , se il mobile è anche un po’ malandato e presenta fori o buchi, dovremmo riempirli con dello stucco specifico per il legno lisciando bene con la spatola, poi una volta asciutto provvederemo ad eliminare l’eccedenza con della carta vetrata a grana molto sottile. A questo punto potremo semplicemente stendere del mordente (una pittura per legno in polvere, che possa essere diluita in acqua o in alcool) che può essere applicato sia su mobili grezzi che su mobili sverniciati tramite pennello o spugna seguendo delle linee parallele.

Se invece decidessimo di nascondere completamente la venatura  utilizzando un colore ( solitamente ciò si fa quando il legno utilizzato non è pregiato ) occorrerà, dopo aver carteggiato e ben pulito il mobile,  stendere uno strato di cementite in modo da predisporre un sottofondo impermeabile che permetterà di ottenere un risultato omogeneo quando andremo a verniciarlo. Lasceremo asciugare bene e poi stenderemo, lo smalto acrilico nel colore scelto applicando una o più mani a seconda  del risultato che vorremo ottenere. Infine quando il tutto sarà perfettamente asciutto se vorremo potremo stendere un fissativo trasparente per dare maggiore stabilità e resistenza al colore.

Dare un nuovo look ai mobili con il decoupage

decoupage
decorazione di una bottiglia con la tecnica di decoupage

Ma per dare un nuovo look al vecchio mobile potremmo anche ricorrere ad alcune tecniche, come gli stencil o la tecnica del decoupage, che permette di decorare mobili e oggetti con grande facilità attraverso il ritaglio di illustrazioni o strisce di carta senza alcuna finitura. Per farlo occorre munirsi di semplici attrezzi come forbici, carta con l’illustrazione che preferiamo (vanno bene anche fotocopie, ritagli di giornale, carta di riso o addirittura la carta assorbente), colla vinilica e vernice trasparente. La carta verrà ritagliata e applicata sul mobile con della colla vinilica, una volta che questa sarà asciutta non resterà che applicare della vernice trasparente che permetterà di dare maggiore consistenza e resistenza al lavoro nonché di impermeabilizzare il mobile.

Insomma, se vogliamo risparmiare o semplicemente portare nella nostra nuova casa il mobile a cui tanto siamo affezionati ridonandogli l’antico splendore, occorre solo un po’ di manualità e di tempo libero e potremo assaporare l’emozione di vedere rinascere un pezzo che credevamo ormai destinato alla discarica.


Vedi altri articoli su: Arredamento | Décor e Fai da te |

Commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *