Quando raccogliere le patate

La coltivazione delle patate è davvero semplice e se volete sapere quando è il momento più giusto per raccogliere questi tuberi siete nel posto giusto.

Raccolta delle patate
Le patate devono essere piantate in primavera e raccolte in autunno, quando le foglie della pianta sono diventate gialle.

Sempre più spesso si sente parlare di “orto in casa”, un modo semplice e divertente per chi vive in città o ha poco spazio, per coltivare frutta e verdura e avere sempre a disposizione ingredienti freschi e stagionali (ad esempio è semplicissimo coltivare il peperoncino).

Oggi, in tema di coltivazione, parliamo di quando raccogliere le patate dal nostro orto.

Ma, prima di tutto, scopriamo insieme qualche curiosità su questo fantastico tubero.

Proprietà e benefici delle patate

Le patate sono tuberi ricchi di proprietà nutrizionali, infatti sono una fonte naturale di importanti minerali come potassio, sodio, calcio, magnesio, rame, manganese, selenio, zinco, ferro (fondamentale per chi ha problemi di anemia) e acido folico essenziale soprattutto in gravidanza.

Ma non è finita qui perché le patate sono molto ricche di vitamina B e contengono Beta-Carotene, fondamentale soprattutto in estate per un’abbronzatura sana e duratura (ecco i nostri consigli per prolungare l’abbronzatura), e diversi aminoacidi.

Questi tuberi, inoltre, hanno proprietà depurative e diuretiche perché composte per più del 70% d’acqua, sono ortaggi sedativi in quanto aiutano a stimolare il buon riposo, hanno proprietà antitumorali, ed essendo ricche di potassio contrastano l’ipertensione.

Quando raccogliere e come coltivare le patate

Prima cosa da sapere sulla coltivazione delle patate è che questi tuberi vanno piantati in primavera e raccolti in autunno, quando le foglie delle piante sono divenute ormai gialle.

Anche se, secondo le regole della semina, il momento della raccolta può variare a seconda di diversi fattori, come il clima e il tipo di terreno.

Se si vuole essere sicuri del raccolto, un trucco molto utile consiste nel prendere una pianta dal vaso e sfregare un dito sulla buccia della patata, se questa non si stacca allora significa che i nostri tuberi sono pronti per essere raccolti.

Coltivare le patate in casa

Ma è possibile coltivare le patate in casa? Assolutamente sì, vediamo come.

Esistono diversi modi per poter coltivare in casa questo ortaggio: in un sacco, in un semplice vaso da balcone oppure in un bidone.

Qualunque sia il modo da voi scelto, l’importante è che riempiate il vostro contenitore con del buon terriccio nel quale poggerete i tuberi che poi a loro volta dovranno essere nuovamente ricoperti di terra.

Inoltre, una volta arrivato l’autunno e quando è il momento di raccogliere le vostre patate, non dovrete far altro che rovesciare e svuotare dalla terra il vostro bidone o il vostro sacco.


Vedi altri articoli su: Giardinaggio |

Commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *