Feng Shui: errori da evitare nell’arredamento

Dall'antica Cina le regole per arredare la nostra casa in maniera armoniosa.

Feng Shui: errori da evitare nell'arredamento
Feng Shui: errori da evitare nell'arredamento

Seguendo i principi una filosofia cinese molto antica potremmo dire addio al caos tra le pareti domestiche, oltre che nella nostra stessa vita, grazie allo scorrere sereno e senza indugi del flusso dell’energia.

Abbiamo così riassunto in poche parole il Feng Shui che insegna ad organizzare oggetti e mobili di casa per sfruttare nel modo migliore l’energia positiva dell’universo.

Questa antichissima disciplina orientale ha come scopo il raggiungimento del giusto equilibrio tra l’uomo e il suo ambiente, e per questo si basa sul concetto che anche i vari oggetti che si trovano in casa possono condizionare la nostra energia interiore e, di conseguenza, il nostro benessere.

Per questo, per fare in modo di non ostacolare il fluire delle energie positive, il Feng Shui ci insegna alcune regole da rispettare se vogliamo trasformare casa nostra in una vera oasi di pace dove condividere momenti di vero piacere.

Pavimenti, specchi e spigoli

Partendo dalla premessa essenziale che alla base di questa disciplina cinese c’è l’armonia degli elementi, il pavimento dovrebbe essere uguale in tutto l’appartamento, o perlomeno nelle camere.

In questo modo, infatti, l’energia e la solidità che partono dal basso e si irradiano nel resto dell’ambiente sarà omogenea, senza bruschi intoppi.

Gli specchi andrebbero banditi dalle stanze da letto per evitare che riflettano energia nel momento in cui dobbiamo riposare.

Però si può raggiungere un compromesso: mai posizionarli di fronte alle finestre, alla porta oppure al letto, e mai disporli su due pareti opposte.

Nell’arredamento è preferibile scegliere forme armoniose e non troppo squadrate che potrebbero spezzare il flusso sereno dell’energia tra le pareti domestiche.

Anche i colori sono importanti

Secondo le regole d’arredamento del Feng Shui non dovremmo mai posizionare poltrone, divani scrivanie con le spalle rivolte alle porte, piuttosto questi mobili vanno disposti frontalmente alle varie entrate dell’appartamento.

Se così non fosse possibile per ragioni di spazio, aiutiamoci con gli specchi per avere sempre l’inquadratura verso le porte.

Una regola che forse dovremmo già conoscere è quella che prevede di non avere tv e altri apparecchi elettronici nella stanza da letto: tenerli fanno male all’armonia della coppia e allo stato psicofisico.

La biancheria da letto non dovrebbe essere mai nera, piuttosto di nuance chiare capaci di rilassare la vista e l’anima, e il letto andrebbe sistemato al centro della camera e non contro il muro per non interrompere il circolo dell’energia positiva intorno a noi.


Vedi altri articoli su: Arredamento |

Commenti