Kit per semipermanente, tutto il necessario
Elettrodomestici

Kit per semipermanente, tutto il necessario

Stanca di applicare lo smalto ogni giorno perché si rovina subito? La soluzione per quest’odioso problema per te potrebbe essere lo smalto semipermanente, pratico e allo stesso tempo duraturo.

Avere le mani curate offre un buon biglietto da visita in ogni occasione, poiché le unghie sono sempre in bella vista. La scelta dello smalto è, dunque, fondamentale affinché queste appaiono belle e lucide. Tuttavia, lo smalto normale non è molto duraturo, ma il colore e la brillantezza restano intatti per pochi giorni. La soluzione potrebbe essere quella di passare allo smalto semipermanente che dura mediamente dai 15 ai 20 giorni. Quest’ultimo può essere applicato in un centro estetico e, generalmente, non ha costi esorbitanti, o direttamente a casa propria se si possiede una buona manualità. Se si vuole procedere con il fai da te, inoltre, è necessario avere un kit. Ecco tutto quello che serve per applicare lo smalto semipermanente a casa.

Qual è la differenza tra lo smalto semipermanente e lo smalto tradizionale?

A differenza dello smalto tradizionale, quello semipermanente è in grado di assicurare una manicure perfettamente in ordine per almeno due settimane. Lo smalto semipermanente è un prodotto fotoindurente, ovvero che per asciugare necessita di lampada UV o lampada LED. Quest’ultimo può essere considerato una via di mezzo tra il gel e lo smalto tradizionale e può essere applicato sia su unghia naturale che su unghia ricostruita.

L’applicazione, rispetto al gel, è più semplice perché si stende come un vero e proprio smalto. Tuttavia, anche se l’applicazione può sembrare di facile esecuzione, in realtà richiede alcune abilità tecniche che consentono di non rovinare le unghie e di non compromettere il risultato finale. Proprio per queste motivazioni, se non sei un’onicotecnica e se non hai una buona manualità, sarebbe meglio lasciar perdere il fai da te e affidarsi ad un buon centro estetico.

Kit per semipermanente: tutto il necessario

Se hai deciso di provare a fare il semipermanente a casa, il consiglio è quello di evitare di acquistare i kit già pronti poiché nella maggior parte dei casi risultano essere più costosi e non contengono prodotti di buona qualità. La cosa migliore da fare, dunque, è quella di acquistare tutto l’occorrente singolarmente, ecco tutto il necessario per applicare il semipermanente direttamente a casa proprio.

– Igienizzante mani: prima di procedere con la manicure è necessario igienizzarsi le mani, quindi non può assolutamente mancare un igienizzante per mani.
Lime: l’applicazione dello smalto semipermanente richiede l’utilizzo di diverse lime. Due in particolare sono fondamentali, ovvero la lima 100/180, che serve per accorciare e dare forma alle unghie e il buffer, anche noto come mattoncino, che ha una grana molto sottile e che serve per opacizzare le unghie.
Spingicuticole: affinché lo smalto semipermanente duri a lungo, è necessario che le cuticole siano in ordine. Per questo lo spingicuticole è un accessorio fondamentale. Ne esistono diverse tipologie realizzati in differenti materiali come il legno, la pietra pomice e l’acciaio.
– Spazzolina: dopo aver opacizzato le unghie si formerà molta polvere, per questo è necessario avere a portata di mano una spazzolina o uno spazzolino da denti, nuovo chiaramente, per eliminarla.

Altri materiali

Pads: si tratta di quadrotti in cellulosa che servono per pulire e sgrassare le unghie tra i diversi passaggi. Attenzione a non utilizzare quelli classici in cotone perché rilasciano pelucchi che possono compromettere la buona riuscita della manicure.
Cleanser: si tratta di un prodotto che serve per sgrassare le unghie e che va utilizzato dopo l’applicazione dello smalto per eliminare la parte appiccicosa. Attenzione, però, non tutti gli smalti risultano essere appiccicosi, alcuni non richiedono quindi il passaggio del cleanser a fine manicure.
Primer: un prodotto non fondamentale, ma consigliato, è il primer in quanto consente di deidratare le unghie e quindi di far aderire meglio lo smalto.
Base/Top: a meno che non utilizziate un prodotto 3 in 1, la base e il top coat sono fondamentali. Uno serve per proteggere l’unghia dal colore, l’altro per preservare lo smalto, donargli brillantezza e farlo durare più a lungo.
Colore: chiaramente non può assolutamente mancare il colore, ormai ce ne sono davvero tantissimi dai nude ai fluo, dai glitterati ai mat, non ci resta che l’imbarazzo della scelta.
– Lampada UV o LED: trattandosi di un prodotto foto indurente la lampada è assolutamente necessaria. Quelle con tecnologia LED impiegano meno tempo per l’asciugatura.

Come applicare lo smalto semipermanente step by step

L’applicazione dello smalto semipermanente non richiede molti passaggi come il gel per questo risulta essere molto più veloce.

La prima cosa da fare prima di procedere è quella di igienizzare le mani con un igienizzante in gel a base di alcol. Fatto questo, puoi continuare sistemando le unghie, quindi, aiutandoti con una lima accorcia e dai la forma desiderata alle tue unghie rendendole tutte uguali.

A questo punto, passa alle cuticole. Se non l’hai mai fatto e se non sono troppo spesse non tagliarle, ma limitati a spingerle indietro con uno spingicuticole. Per facilitare quest’operazione puoi servirti anche di un gel apposito per le cuticole in modo tale da renderle più morbide.

A questo punto, passa il buffer su tutte le unghie per opacizzarle. Utilizza il buffer in maniera molto delicata per non rischiare di assottigliare le unghie. Dopodiché passa una spazzolina per eliminare tutti i residui di polvere.

Adesso bagna un pads con il cleanser e passalo su tutte le unghie per sgrassarle. Dopodiché, applica un leggero strato di primer. Quest’ultimo passaggio non è fondamentale, ma si consiglia per far durare più a lungo lo smalto semipermanente. Il primer asciuga all’aria in pochi secondi.

Una volta asciutto puoi procedere con l’applicazione della base. Stendi uno strato sottile sulle unghie di tutta la mano prestando attenzione a non toccare il giro cuticole, ma avvicinarti ad esso il più possibile. Una volta applicato sulle unghie di tutta la mano, asciuga in lampada per i minuti indicati sulla confezione.

Applica, poi, una prima passata di colore e dopo averla fatta asciugare in lampada, effettua una seconda passata per ottenere un colore più pieno.

Infine, applica il top coat sempre facendolo asciugare in lampada e sgrassa le unghie con il cleanser per rimuovere lo strato appiccicoso.



I 5 migliori asciugacapelli rapporto qualità prezzo
Elettrodomestici

I 5 migliori asciugacapelli rapporto qualità prezzo

Abbattitore domestico o professionale a cosa serve
Elettrodomestici

Abbattitore domestico o professionale: a cosa serve

Purificatore d’aria, a cosa serve e come sceglierlo
Elettrodomestici

Purificatore d’aria, a cosa serve e come sceglierlo

Robot per pulire casa, come sceglierlo e costo
Elettrodomestici

Robot per pulire casa, come sceglierlo e costo

Elettrodomestici

Arricciacapelli per uno style al top, guida alla scelta

Lavapavimenti a vapore: quale scegliere
Elettrodomestici

Lavapavimenti a vapore: quale scegliere

Friggitrice ad aria, quale scegliere?
Elettrodomestici

Friggitrice ad aria, quale scegliere?

Bilancia pesapersone o impedenziometrica? Come scegliere
Elettrodomestici

Bilancia pesapersone o impedenziometrica? Come scegliere

Accessori per cani
Animali domestici

Accessori per cani

Anche i cani hanno bisogno di attenzioni e tutto ciò che serve per una vita serena. Ecco tutti gli accessori per cani che non devono mancare.

Leggi di più