Elettrodomestici sempre più smart: la nuova lavatrice di LG

Si chiama Smart Diagnosis e permette alla lavatrice di “autoidentificare” eventuali guasti e comunicarli direttamente al centro servizi

Smart Diagnosis

Il futuro si avvicina e la tecnica avanza a passi da gigante. E così, anche gli oggetti che per noi sono più comuni, come ormai sono le lavatrici, continuano a cambiare e ad offrire soluzioni sempre nuove, arrivando ad automazioni davvero inattese. È quello che possiamo trovare nella rinnovata gamma di lavatrici LG, presentata in questi giorni a San Donato Milanese, sede italiana del colosso mondiale dell’elettronica di consumo con uffici in 113 paesi, 87.000 dipendenti ed un fatturato worldwide 2012 di oltre 45 miliardi di dollari. Una tecnologia innovativa che permette di semplificare le operazioni di manutenzione dell’elettrodomestico chiarendo immediatamente l’eventuale necessità di intervento in loco del tecnico.

Smart Diagnosis: individuare e risolvere guasti

Inverter Drive LG
Inverter Drive LG
Gli elementi di differenziazione di un prodotto a larga diffusione come la lavatrice sono noti e spesso rimane difficile valutare con esattezza gli elementi distintivi delle diverse soluzioni e dei diversi prodotti sul mercato. Il limite di carico, la velocità di centrifugazione, il risparmio energetico e, perché no, il design sono tutti fattori in cui le varie lavatrici Samsung, Miele, Bosch, Whirlpool, Candy, Ariston gareggiano in prestazioni ed affidabilità. E in un campo competitivo così acceso, ecco perché le innovazioni tecnologiche rivestono un ruolo assai importante, assurgendo a veri e propri fattori competitivi. Ecco perché LG punta così tanto sull’innovazione come posizionamento concorrenziale. E le innovazioni proposte sono davvero interessanti e nuove. Primo fra tutti la tecnologia Smart Diagnosis, di cui sono dotate tutte le nuove lavatrici della gamma LG. L’idea è semplice e ha l’obiettivo preciso di rendere meno complessa la manutenzione del prodotto e la diagnosi di eventuali guasti.

Attraverso un sistema di auto-check, la lavatrice è in grado di individuare la causa del malfunzionamento e comunicarlo direttamente al call center del centro assistenza autorizzato emettendo un suono specifico che corrisponde al guasto individuato. In questo modo, il tecnico è in grado di comprendere subito l’entità del danno e la necessità o meno di un intervento, piuttosto che suggerire la modalità pratica per correggere l’errore via telefono.

6 Motion Direct Drive: nel cestello come lavando a mano

Altro elemento di innovazione e qualità è il nuovo motore Direct Drive che equipaggia le lavatrici e che permette al cestello di effettuare diversi tipi di movimento in grado di riprodurre perfettamente il lavaggio a mano, a tutela soprattutto dei capi più delicati. Fra le combinazioni possibili nel programma di lavaggio, si può passare dal movimento delicato, apposito per i tessuti come lana e seta che occorre lavare con la massima cura, fino ad un movimento “energico” nemico delle macchie più ostinate. Selezionabile anche un innovativo movimento “antipiega” pensato soprattutto per le camicie e per agevolare la stiratura, uno “filtrante” ideale per la pulizia in profondità di asciugamani e salviette e un silenzioso movimento rotatorio capace di assicurare la riuscita del lavaggio limitando al minimo il rumore e quindi permettendo un tranquillo ed innocuo lavaggio notturno. La tecnologia al servizio del quotidiano diventa sempre più realtà. Quale sarà la prossima frontiera della ricerca?


Vedi altri articoli su: Elettrodomestici |

Commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *