Coltivare le erbe aromatiche in casa

Vediamo insieme come organizzare e curare un piccolo angolo di casa dedicato alla erbe aromatiche. Poco sforzo, ottima resa!

erbe aromatiche

Si sa che aromi e odori sono quel tocco in più che impreziosisce e personalizza ogni piatto. E siccome ultimamente stiamo provando a esplorare il nostro lato di urban gardener, perché non mettere alla prova il nostro pollice verde anche con la coltivazione delle piante aromatiche?

Erbe aromatiche
Erbe aromatiche

Oltre che essere una soluzione economica per avere sempre gli aromi che più usiamo a disposizione, un angolo della casa dedicato alle piantine che adoperiamo in cucina è una soluzione sana e anche bella a vedersi. E allora, da quali erbe iniziamo? Basilico, rosmarino, salvia, timo. Ma, perché no, anche erba cipollina, menta e maggiorana.

Basilico

Basterà dosare bene l’acqua, tenerlo in una zona luminosa e tagliare i fiorellini che crescono periodicamente alle estremità dei rami –che induriscono un po’ la pianta e la rendono poco adatta per l’uso in cucina – e la nostra pianticella di basilico si manterrà bella e durevole – ci aspettano ottimi sughi al pomodoro o addirittura pesto al mortaio!

Rosmarino
Rosmarino

Rosmarino

Ed ecco, direttamente dalla macchia mediterranea, il rosmarino! Come sappiamo, ama tantissimo il sole; quanto ad annaffiatura, invece, non ha grandi necessità – basta pensare a quanto sia rigoglioso in alcune zone del nostro sud. Ricapitolando: terreno ben drenato, acqua regolare ma senza eccessi, luce.

Salvia

Conosciuta e impiegata in tutto il mondo fin dall’antichità, profumata e bella da vedersi: non possiamo rinunciare a una piantina di salvia. In questo caso, dosiamo attentamente l’acqua: la salvia non sopporta i terreni troppo bagnati e il freddo. Innaffiamo solo quando la terra è asciutta, stiamo attente ai ristagni e il gioco è fatto.

Timo: che belli i fiori!
Timo: che belli i fiori!
Timo

Anche il timo è facilissimo da coltivare. Poca acqua – attenzione ai ristagni, e il terreno non deve mai essere troppo umido– e poche cure, ma tanto sole.

Erba cipollina, prezzemolo, menta, maggiorana & c.

Diciamolo, quasi tutte le piante aromatiche sono piuttosto semplici da coltivare – e per tutte va benissimo un vaso dal diametro attorno ai 12 centimetri.

Menta e crescione
Menta e crescione

Se avete ancora un po’ di spazio, perché non provare anche con erba cipollina, prezzemolo, menta e maggiorana?

Si possono anche coltivare in giardino d’estate, per spostarle a casa d’inverno e avere ottime foglioline per insaporire pietanzearomatizzare the e infusi; mentre con il caldo, via a bevande dissetanti fresche o cocktails!


Vedi altri articoli su: Giardinaggio |

Commenti

  • Andrea

    Ciao, bell’articolo,
    io ho un problema con il mio basilico, ci sono dei piccoli grilli verdi che mi mangiano le foglie. Avete dei suggerimenti per dei rimedi naturali (mica posso mangiare la pasta al pesto con pesticidi)?

  • Manuela Di Paola

    grazie Andrea!
    per il tuo problema: accertati che siano grilli e non, per esempio, vermetti o lumache.
    detto questo, bada a innaffiare regolarmente (di solito sono più soggette a questi attacchi le piantine non ben innaffiate);
    se sono grilli o altri insettini saltanti potresti mettere vicino alla pianta una piccola trappola fai-da-te: un cartoncino spalmato con una sostanza appiccicosa, o carta moschicida.
    infine: nei garden center puoi trovare prodotti anti-insetti e altri animaletti totalmente biologici.
    facci sapere come va!

  • Andreina

    Andreina Repetti, io adoro le piante tutte, pero il basilico e lamaggiorana rosmarino, non mi hanno fatto fiori. vi saluto arrivederci.

  • elena

    vorrei sapere il nome esatto di un aroma che le nostre nonne mettevano nel brodo di carne in napoletano lo chiamavano piperna grazie ciao

  • Manuela Di Paola

    cara Elena,

    si chiama piperna… però non è facilissima da trovare

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *