Come pulire le pentole

Scopriamo insieme quali sono i migliori metodi naturali per combattere incrostazioni e aloni su pentole in ceramica, rame, alluminio e inaderenti.

Pulire pentole
Il diavolo fa le pentole ma non i coperchi? Non preoccuparti! Che siano pentole in ceramica, rame o alluminio ecco come pulirle con rimedi naturali

Rimedi naturali come il bicarbonato e l'aceto sono ottimi per smacchiare qualsiasi tipo di pentole
Il diavolo, è risaputo, fa le pentole ma non i coperchi. Meglio così perché le pentole da pulire, dopo un’ottima cena con gli amici, sono davvero un numero esorbitante non solo in quantità ma anche in qualità. Dalle pentole in ceramica a quelle in rame, dalle utilissime pentole antiaderenti a quelle in alluminio e molte altre ancora che ogni giorno ci danno non pochi grattacapi per tornare come nuove. Prima di affrontare la vostra battaglia contro le pentole incrostate o annerite avete già pronta una strategia vincente? Se così non fosse vi consigliamo alcuni metodi naturali per sconfiggere le temute incrostazioni e gli aloni di bruciato ma, soprattutto, per essere pronte nel caso in cui il diavolo decidesse di fabbricare coperchi e voi vi doveste lucidare anche quelli!

Pulire le pentole con il bicarbonato

Il bicarbonato è uno dei metodi delle nonna più diffusi e forse uno dei più efficaci su qualsiasi tipologia di pentole anche quelle in ceramica, ad oggi così tanto diffuse, e quelle antiaderenti sempre molto delicate. Quando la vostra pentola presenta fastidiose macchie di bruciato, i cui aloni rimarranno anche dopo il lavaggio in lavastoviglie, procedete come segue:

  • riempite una bacinella con quattro cucchiai di bicarbonato e acqua calda (almeno 40°)
  • lasciate la pentola in ammollo per circa un’ora
  • strofinate delicatamente con un spugna rimuovendo le parti incrostate

Qualora le macchie dovessero persistere provate a distribuire direttamente il bicarbonato sulla pentola (solo due cucchiai) e strofinate subito con una spugnetta bagnata.
In entrambi i casi vi consigliamo delle spugne morbide per non rovinare la ceramica o l’anti-aderenza della pentola.

Pentole
Per non rovinare la pentola utilizza una spugna morbida e strofina delicatamente

Pulire le pentole con l’aceto

Un ottimo rimedio alternativo al bicarbonato è l’aceto. Anche in questo caso il nostro detersivo naturale è utile per qualsiasi tipologia di pentole e davvero molto efficace contro le macchie di bruciato.
Seguite queste semplici istruzioni:

  • adagiate la pentola sul ripiano della cucina e coprite tutta la superficie con aceto bianco
  • lasciate riposare per circa mezz’ora
  • risciacquate con acqua calda e sapone naturale

Pulire le pentole in rame

C’è chi le usa come ornamento e chi invece le adora in cucina per ricordare i sapori di una volta. Ma come far tornare a splendere le vostre pentole in rame? Con farina, aceto, limone, acqua e sale.
Ecco i passaggi da seguire:

  • ottenete un composto mescolando in parti uguali gli ingredienti citati
  • cospargete la pentola in rame con il composto e con una spugna morbida strofinate delicatamente fino a far scomparire macchie e aloni
  • risciacquate con acqua e sapone naturale e asciugate subito

Le vostre pentole saranno di nuovo lucide e pulite

Ultimo breve suggerimento: cercate di non pulire le pentole di alluminio in lavastoviglie poiché a lungo andare si rovinano e diventano nocive per la salute. Se amate questo tipo di pentole utilizzate per la loro pulizia uno dei tanti rimedi naturali.


Vedi altri articoli su: Consigli per la casa | Pulizie di Casa |

Commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *