Paglia di Vienna, vintage contemporaneo per arredare con stile

Paglia di Vienna, vintage contemporaneo per arredare con stile

Tutto ebbe inizio nell’800 con una sedia sobria, elegante e resistente. Oggi la paglia di Vienna è tornata, tra proposte retrò e design d’avanguardia

Intrecci, reti e trame sono lo stile must have per la primavera estate 2020. Paglia di Vienna, rattan, bambù… È un ritorno di fiamma che si può ammirare non solo su mobili e complementi d’arredo, ma anche su borse, scarpe e accessori.

Dopo quasi due secoli, in particolare, il trafilato di giunco con il classico intreccio a nido d’ape è tornato più attuale che mai nell’arredamento delle nostre case, conquistando anche i designer d’avanguardia.

Storia di un’icona del design

La seduta con fori equidistanti e materiale vegetale intrecciato è utilizzata fin dai tempi degli antichi egizi. Il nome paglia di Vienna deriva però dalla sedia con caratteristico intreccio a nido d’ape creata in Austria da un pioniere del design, Michael Thonet.

Nello specifico, la storia di un successo destinato a durare nei secoli inizia nel 1841 con la n. 14. Minimalista e versatile, è considerata il primo esempio di industrial design. La sua struttura è composta da elementi di faggio massello magistralmente curvati a vapore, mentre lo schienale e le gambe posteriori prendono forma da un pezzo unico di legno.

La sedia – sobria, elegante e resistente – diviene ben presto un elemento iconico, simbolo dei caffè viennesi tra 800 e 900. La paglia di Vienna ha poi vissuto alti e bassi nel mondo del design.

Dopo un lungo periodo di assenza, è tornata. Oggi è uno dei materiali più richiesti da designer e architetti di tutto il mondo, grazie al successo dello stile shabby chic e alla crescente richiesta di proposte di arredo eco-friendly.

La paglia di Vienna in chiave contemporanea

Dalle sedie e dalle poltroncine, negli ultimi anni la paglia di Vienna si è trasformata in decorazione per le testiere dei letti, trafori per lampade che creano atmosfere suggestive, piano d’appoggio per tavolini iper contemporanei. È uno stile che ha perso la sua connotazione liberty, diventando un passe-partout per arredi senza tempo, sospesi tra passato e futuro.

L’intreccio traforato può essere nel naturale color paglierino o essere sbiancato con un procedimento chimico. Cambia stile a seconda del materiale a cui è accostato. Con l’acciaio perde il suo aspetto vintage e assume un look minimalista. È molto versatile, quindi si adatta a tutti gli stili. In un loft industrial, ad esempio, le sedie intrecciate, sistemate intorno a un tavolo di cristallo, scaldano l’ambiente.

Le tendenze arredo 2020 con paglia di Vienna

Paglia, rafia, rattan e corda, con i loro richiami esotici, sono sempre stati dei classici dell’arredamento estivo, soprattutto outdoor. Ma la tendenza oggi si rinnova. Trame e lavorazioni a nido d’ape piacciono perché rispondono sia alla sensibilità sempre più forte per i materiali naturali e il mondo green, che alla ritrovata passione per l’artigianalità e l’handmade.

Le fibre naturali – vimini, midollino, bambù – sono da sempre apprezzate da designer e progettisti perché uniscono duttilità e forza, malleabilità e resistenza. Sono materiali semplici e performanti al tempo stesso. Ami il design scandinavo? Punta su un lampadario o una cesta in rattan, da usare anche come vaso.

Chi vuole uno stile eclettico può optare per un armadio con le ante in paglia di Vienna, di grande effetto. Se preferisci aggiungere un tocco etnico, sì a un pouf o a un divanetto multicolor. Anche se disponi di un budget ridotto, potrai trovare tavolini da caffè, scrittoi, testiere per letti, divani, lampade e librerie in paglia di Vienna nei mercatini dell’usato.

Le proposte dei brand

Sei alla ricerca di mobili e accessori trendy e non vuoi spendere una fortuna? No problem. Per Westwing la paglia di Vienna è la trama che conquista ogni ambiente. Nel catalogo di stagione ci sono proposte variegate per dare un tocco coloniale ai diversi spazi della propria abitazione.

È possibile scegliere tra mobili a buffet, applique, panche, lampade a sospensione, comodini, vassoi, portafoto. In aggiunta alle intramontabili sedie.

Rattan e paglia di Vienna si fondono poi nelle tendenze Slow Life e Soft Mood di Maison du Monde. Vivere lo spazio domestico per ritrovare l’equilibrio e riconnettersi alle proprie ispirazioni. Il tempo diventa essenziale così come gli interni di casa, con un ritorno alla sobrietà e alle materie naturali.

Il caratteristico intreccio è inoltre uno degli elementi di punta delle proposte di H&M Home. Può essere un pezzo statement, come la low lounge chair, o il dettaglio cattura-sguardi di un oggetto funzionale come il box portaoggetti da tenere sulla scrivania o in armadio.

Il ritorno all’artigianalità, di ispirazione mediterranea, è tra i leitmotiv delle proposte targate Zara Home. Forme, materiali e colori creano ambienti rilassanti in cui ritagliarsi momenti di creatività e leggerezza.

Se vuoi spendere qualche euro in più…

Se disponi di un budget più importante, puoi optare per elementi custom made e firme del design. Violab, galleria di arredamento su misura, propone ad esempio una credenza in legno teak e paglia di Vienna perfetta per abitazioni dal gusto rustico chic.

Di ispirazione Seventies, invece, è l’elegante set di sedie made in Italy, con struttura in faggio tinto, restaurate ad arte e acquistabili su ilrestaurato.com.

Morelato, marchio storico dell’ebanisteria italiana, ha tra i pezzi iconici della sua nuova collezione la chaise longue Joyce, realizzata in legno di frassino, paglia di Vienna e cuscino imbottito in pelle. Perfette per l’ufficio e regolabili in altezza sono infine le sedie della gamma S 64 di Thonet.

Pulizia e manutenzione della paglia di Vienna

Il celebre intreccio teme il secco. Molti pensano che il giunco, di cui tradizionalmente è costituita la paglia di Vienna, sia molto delicato, ma non è più così. Prima di essere utilizzata per le sedute, infatti, la paglia di Vienna viene rinforzata con apposite vernici. Il vero nemico è l’ambiente troppo asciutto, che rende la fibra secca e facile alla rottura.

Sedie e mobili in paglia di Vienna vanno spolverati di frequente. Usa un pennello a setole rigide, in modo da poter raggiungere gli interstizi più nascosti, rimuovendo la polvere che vi si accumula. Per una pulizia più profonda, prepara una soluzione fai-da-te a base di acqua calda (circa un litro), nella quale sciogliere una manciata abbondante di sale grosso.

Evita di bagnare il legno e applica la soluzione solo sulla paglia. Per lucidare l’impagliatura, dopo averla pulita a fondo, puoi adoperare mezzo limone succoso. Subito dopo, però, devi pulirla nuovamente con acqua calda e sale. Metti le sedie al sole e lasciale asciugare, se il tempo lo consente, altrimenti provvedi manualmente con un asciugacapelli.



Zara Home 10 cose da comprare assolutamente
Arredamento

Zara Home: 10 cose da comprare assolutamente

Come creare il tuo angolo palestra in casa
Arredamento

Come creare il tuo angolo palestra in casa

Cinque lampade di design per una casa chic
Arredamento

Cinque lampade di design per una casa chic

I tappeti più allegri per le feste
Arredamento

I tappeti più allegri per le feste

Stile nordico: i must have per uno stile essenziale
Arredamento

Stile nordico: i must have per uno stile essenziale

Come apparecchiare la tavola a Natale
Arredamento

Come apparecchiare la tavola a Natale

Gli accessori indispensabili per un bagno in perfetto stile relax
Arredamento

Gli accessori indispensabili per un bagno in perfetto stile relax

Come arredare il salotto in stile retrò
Arredamento

Come arredare il salotto in stile retrò

Come pulire il condizionatore con prodotti naturali
Pulizie di Casa

Come pulire il condizionatore con prodotti naturali

Prima dell’arrivo dell’estate e del caldo torrido è bene iniziare a pulire il condizionatore. Come fare? Ecco come con i prodotti naturali!

Leggi di più