Pelle secca: i cibi che aiutano a combatterla

Come proteggere la pelle a tavola: i consigli per prenderci cura del nostro aspetto anche mentre mangiamo

Benessere per la pelle

Questi freddi mesi invernali non sono proprio un toccasana per la nostra pelle, soprattutto quando è secca e suscettibile alle screpolature. Burro di cacao e creme idratanti sono sempre a portata di mano nella nostra borsa, ma quello di cui avremmo davvero bisogno è il dolce tepore della primavera. Oppure una corretta alimentazione dal momento che assumere determinati cibi e bandirne altri può rivelarsi un alleato vincente contro la secchezza della pelle.

Senza acqua o senza lipidi?

Si fa presto a dire “Ho la pelle secca”. In realtà ne esistono almeno due tipi: c’è quella secca disidrata che è carente di acqua, indispensabile barriera contro gli agenti irritanti. Il viso in questo caso appare lucido, sovente con punti neri. Poi c’è la pelle secca alipidica quando c’è scarsa secrezione sebacea, il viso appare fragile, soggetto alle rughe e altri segnali dell’invecchiamento.

Mai senza A, B ed E

Vocali e consonanti dell’alfabeto in questo caso non c’entrano nulla, sono le vitamine che non dovremmo far mai mancare al nostro organismo se vogliamo aiutarlo nel naturale processo di idratazione della cute. Fondamentale bere molta acqua ogni giorno (1,5/2 litri) per mantenere la nostra pelle elastica, oltre a non farsi mai mancare le giuste dosi di acidi grassi insaturi, proteine e aminoacidi, essenziali per garantire il buon funzionamento delle componenti del derma. La vitamina A, per esempio, stimola la riparazione delle cellule della pelle del viso mentre il retinolo, che si ricava da questa vitamina, contrasta l’azione dei radicali liberi. Lo troviamo soprattutto negli oli di fegato di pesce e nel fegato di animali, nelle uova e nel latte. Altrettanto preziosi i carotenoidi, precursori della vitamina A,  che si trovano soprattutto nella frutta e nella verdura a pigmentazione gialla, verde scura o rossa (per esempio carote, spinaci e albicocche). Inoltre la vitamina A favorisce la formazione e il mantenimento della cute e delle mucose. Una pelle particolarmente secca è indice che il tuo organismo ha ‘fame’ di vitamina B, per l’esattezza la B3, che protegge la pelle dai raggi solari e partecipa alla trasformazione di lipidi e glucidi. La troviamo nel fegato, pollo, latte e formaggio, tonno e salmone, ma anche nei funghi, vitello, pesce e uova. Infine la vitamina E, potente antiossidante che contrasta l’invecchiamento precoce della pelle. Si trova nei cereali integrali, mais, olive, oli di girasole, lino e oliva, frutta oleosa, ortaggi verdi, spinaci, cavoli, broccoli, asparagi, carote, tarassaco , crescione, sedano. Anche mangiare quantità moderate di frutta secca aiuta la nostra pelle, ma non ne abusiamo: ci troveremmo con una pelle ma con diversi chili in eccesso!


Vedi altri articoli su: Salute |

Commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *