Le celebrità bevono latte vegetale, ma quanti tipi esistono?

Le celebrità bevono latte vegetale, ma quanti tipi esistono?

Per tutti quelli che sono intolleranti all latte o semplicemente cercano un’alternativa, ci sono numerose bevande vegetali. Scopriamole insieme.

Sempre più diffuso, grazie anche alla ‘pubblicità’ che ne fanno le star di Hollywood, è il cosiddetto latte vegetale (di cui i più noti sono quello di riso, di mandorla e di soia).
Diversi sono i motivi che spingono le persone a non consumare latte di origine animale e sostituirlo con uno di origine vegetale. Ma le due tipologie di latte sono intercambiabili? Quali sono le diverse fonti di latte vegetale e quali prediligere?

Latte vegetale: perché sceglierlo

Innanzitutto è corretto specificare che l’espressione “latte vegetale” è in realtà scorretta. Sarebbe più appropriato utilizzare un termine più generico come “bevanda”. Perché la parola “latte” indica esclusivamente quello che viene munto da un animale e, più precisamente, da una mucca. Il latte di altri animali deve infatti riportare la specie da cui deriva (es. “Latte di capra”, “Latte di asina”, ecc.)
Il motivo che spinge molte persone a consumare questo “latte alternativo” è principalmente legato a problematiche di salute: alcuni soffrono infatti di intolleranza al lattosio, altri di colesterolo alto e il consumo di latte non è indicato per chi ha questi disturbi. Ma non solo. Molte sono le prediligono una dieta che escluda il latte di origine animale per motivi religiosi o morali oppure semplicemente perché preferiscono il gusto delle bevande vegetali.

Le diverse tipologie di latte vegetale

Le bevande vegetali sono innumerevoli e molto diverse fra loro, sia come proprietà sia come sapore. Gli alimenti da cui derivano le diverse tipologie di latte vegetale possono essere legumi, semi o cereali. Di seguito l’elenco e le proprietà delle diverse bevande vegetali. Nella scelta del latte vegetale è importante verificare di non avere intolleranza all’ingrediente da cui deriva la bevanda da consumare.


Latte di avena

Poco calorico e ricco di vitamine e acido folico, si caratterizza per il sapore delicato e la proprietà di ridurre i livelli di colesterolo cattivo.

Latte di cocco

Molto calorico e privo di glutine, il latte di cocco deriva dalla spremitura della polpa, ha proprietà antinfiammatorie, è ricco di flavonoidi e vitamine.

Latte di kamut

Contenente molto magnesio e fosforo è una bevanda ricca di carboidrati, ma povera di grassi.

Latte di mandorla

Molto dissetante e gustoso, contiene moltissime fibre, grassi “buoni”, antiossidanti e vitamine. È molto calorico, ma non contiene glutine, caratteristica che lo rende una bevanda adatta per chi soffre di celiachia.

Latte d’orzo

Ottimo per chi soffre di diabete, in quanto è una bevanda a basso indice glicemico, facilmente digeribile e ricco di vitamine e minerali.

Latte di riso

Molto diffuso fra le bevande vegetali, è ricco di fibre e vitamine e, grazie alla presenza di amido di riso, risulta molto piacevole da bere.

Latte di semi di canapa

Meno conosciuto di altri, ma in rapida diffusione grazie alla scoperta dell’alto valore nutrizionale dei semi da cui deriva.

Latte di soia

Ricco di proteine, fibre, vitamine e minerali, è un’ottima alternativa al latte di origine animale per chi soffre di colesterolo alto, in quanto ne è privo ed è in grado di abbassare i livelli di quello cattivo. Ottimo anche per chi ha problemi di anemia in quanto contiene più ferro rispetto al latte animale. Il latte di soia è infine il più economico fra le bevande vegetali.

Altre tipologie di latte vegetali sono: anacardi, arachidi, farro, miglio, noci, nocciola e quinoa.

Latte animale o vegetale: quale scegliere?

In realtà latte animale e vegetale non sono comparabili, in quanto le proprietà sono molto differenti fra loro. La scelta della bevanda da prediligere spetta solo a chi deve consumarla e, se non sussistono problematiche di natura salutare, possono persino essere alternate di volta in volta. Ricordiamo infine che il latte vegetale può sostituire quello animale anche nelle preparazioni culinarie (dolci, purea, ecc.).

Ti potrebbe interessare anche

La dieta del riso: ma come funziona?
Dieta

La dieta del riso: ma come funziona?

Dieta vegana per dimagrire: consigli e errori da evitare
Dieta

Dieta vegana per dimagrire: consigli e errori da evitare

Saltare i pasti aiuta a dimagrire o rallenta il metabolismo?
Dieta

Saltare i pasti aiuta a dimagrire o rallenta il metabolismo?

La dieta zero carboidrati fa bene o no?
Dieta

La dieta zero carboidrati fa bene o no?

La dieta di Okinawa: il segreto della longevità secondo il Giappone
Dieta

La dieta di Okinawa: il segreto della longevità secondo il Giappone

Dieta
Dieta

Dieta Kousmine: cosa mangiare per colazione

Insalata di orzo.
Dieta

Dieta DASH: ricette da provare

Tempo di detox
Dieta

Tempo di detox: ecco come eliminare le tossine accumulate durante l’inverno

Ciclo e ormoni: vivi in armonia con il tuo corpo
Salute

Ciclo e ormoni: vivi in armonia con il tuo corpo

Primavera, estate, autunno, inverno: ogni mese il nostro organismo attraversa le quattro stagioni tra alti e bassi di estrogeni & Co. Ecco cosa c’è da sapere.

Leggi di più