Tagli e pettinature per la primavera 2015

Dagli hairdo, alla coda di cavallo, passando per capelli alla maschiaccia e raccolti punk, ecco tutte le tendenze della primavera 2015.

Treccia raccolta
Treccia raccolta
  • Treccia raccolta
  • Treccia Boho
  • Beach waves
  • Capelli raccolti elganti
  • Coda alta
  • Coda laterale
  • Corti alla maschiaccia
  • Capeli corti rock
  • Long bob
  • Mezza coda
  • Mossi naturali
  • Pixie cut
  • Ricci raccolti
  • Treccia laterale
  • Raccolto elaborato
  • Wob - Waves Bob

Con l’arrivo della primavera, sentiamo l’esigenza di un cambiamento. E di solito si comincia sempre dai capelli!
Per voi che state pensando ad un cambiamento, ecco le tendenze di quest’anno.

Le tendenze capelli per il 2015

Voi che avete i capelli ricci, state pronte: nel 2015 torneranno prepotentemente in tendenza. Basta liscianti, piastre per capelli, gel e altri prodotti per renderli degli spaghetti senza personalità, lasciate alle chiome selvagge il loro spazio! Infatti se l’anno passato il bob e il lob (long bob) sono stati il must, quest’anno fate un pensierino al wob ovvero al waves bob: capelli appena sotto le orecchie o appena sopra le spalle, ma non più lisci come le fidanzatine  d’America, prima fra tutte Jennifer Aniston, ma mossi o ricci, comunque con un po’ di volume e di movimento.
E quando il caldo comincerà a farsi sentire, non dimenticate le beach waves, che anche quest’anno dalla primavera in poi vi daranno quel look californiano da surfista che non può mancare con la pelle abbronzata.
Sempre sul riccio non dimenticate il raccolto, ma ci raccomandiamo di raccoglierli in maniera originale, perché il raccolto sarà più complesso e particolare per farsi notare sempre di più.
Soprattutto nel 2015 perché gli hair stylist stanno inventando acconciature sempre più complesse, quasi delle vere impalcature!
Trecce ed intrecci, ma anche bun e hairdo dovranno diventare i vostri migliori amici: lo stile può essere elegante, ma anche un po’ punk e street che sembrano imporsi di nuovo sulla scena delle tendenze.
Se invece preferite la treccia semplice, fatela un po’ imprecisa, boho, molto casual, ma sempre di impatto.
Il look un po’ hippie, imperfetto e spettinato, quello tipico del Coachella Festival per dire, sarà assolutamente vincente.
Direttamente dalle passerelle invece sarà la coda di cavallo, che dagli anni novanta, tornerà in tutte le sue forme: alta, altissima, ma anche a mezza altezza e morbida laterale.
Sui capelli corti il pixie cut, il capello corto che ci riporta agli anni Settanta e a modelle idolatrate come Twiggy, non ha ancora mollato la presa e torneranno i capelli alla maschiaccio, molto corti, quasi militari.
Anche look più punk con creste e rasature laterali torneranno a popolare le nostre teste, in memoria degli anni ’90 come ha dimostrato Scarlett Johansson agli ultimi Oscar, ma con quel contrasto e quel misto tra eleganza e ribellione, che può rendere un taglio un vero classico.


Vedi altri articoli su: Hairstyle |

Commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *