Acqua micellare: sì o no al risciacquo?

Acqua micellare: sì o no al risciacquo?

L’acqua micellare, prodotto struccante facile, veloce e delicato, può davvero non essere risciacquato?

Come funziona l’acqua micellare? È un prodotto che va risciacquato oppure no? Scopriamo qual è la giusta routine di utilizzo dell’acqua micellare.

L’acqua micellare è uno dei prodotti più innovativi per la detersione del viso: facile, veloce ed efficace, è perfetta se si ha poco tempo da dedicare alla pulizia del viso, ma assicura risultati eccellenti.

Spesso sulle confezioni di acqua micellare è riportata la scritta “senza risciacquo”. È davvero così?

Vediamo come funziona l’acqua micellare e se dobbiamo dire sì o no al risciacquo.

Acqua micellare: un po’ di storia

Nata negli anni ’80 per accelerare il processo di cambio make up nei backstage delle sfilate di moda, l’acqua micellare è poi uscita dallo stretto ambito professionale per invadere il mercato casalingo delle consumatrici.

E anche in questo caso l’acqua micellare si è rivelata, fin da subito, un prodotto decisamente vincente.

È efficace sul trucco viso e occhi e in poche passate di dischetto struccante elimina ogni traccia di fondotinta, mascara, rossetto.

Il fatto che un unico prodotto riesca a detergere e struccare efficacemente in pochi passaggi è una rivoluzione nel campo della pulizia del viso e la velocità con cui avviene il procedimento ha senza dubbio avvicinato molte donne alla corretta detersione giornaliera.

Cos’ è l’acqua micellare

L’acqua micellare è una soluzione composta da acqua e micelle, agglomerati di forma sferica formati da tensioattivi.

Le micelle hanno la capacità di legarsi alla componente lipidica presente sulla pelle (sebo, makeup, sporco), pertanto diventa molto facile asportare queste sostanze dal viso.

La presenza delle micelle permette una detersione gentile, che non intacca lo strato idrolipidico della pelle; inoltre, la presenza nella formulazione di sostanze idratanti e lenitive, garantisce un’azione delicata, perfetta anche per la pelle più sensibile.

Come si utilizza l’acqua micellare

L’acqua micellare va applicata sul viso con un dischetto di cotone e passata delicatamente sulla pelle e sugli occhi.

In caso di trucco occhi particolarmente intenso o waterproof, il consiglio è quello di appoggiare il dischetto per qualche secondo sulla palpebra chiusa, in modo che l’acqua micellare cominci a sciogliere mascara, ombretto, eyeliner, ecc.

Così facendo è poi decisamente più semplice rimuovere con pochi gesti e senza sfregare, tutto il make up occhi.

Per non danneggiare le ciglia, è sempre buona norma procedere dall’alto verso il basso, seguendo la direzione della ciglia, senza strofinare a destra e sinistra e sempre molto delicatamente.

Con un nuovo dischetto, se quello che avete utilizzato per gli occhi è sporco, passate poi su tutto il viso, senza dimenticarvi collo, attaccatura dei capelli e orecchie.

Acqua micellare: sì o no al risciacquo?

L’acqua micellare è un prodotto che contiene in genere tensioattivi delicati, che non aggrediscono la pelle e se sulla confezione c’è l’indicazione che non va risciacquata, possiamo non farlo.

A volte però può rimanere sulla pelle una leggera patina, oppure nella nostra routine siamo abituate a sciacquare la pelle con l’acqua alla fine della detersione.

In questi casi, meglio spruzzare sul viso dell’acqua termale, che rinfresca la pelle ed è senza calcare, oppure passare un dischetto imbevuto con un tonico lenitivo: entrambe sono due soluzioni perfette per completare la pulizia del viso.



Borse e occhiaie: perché si formano e come combatterle
Skincare

Borse e occhiaie: perché si formano e come combatterle

Massaggio Gua Sha
Skincare

Massaggio Gua Sha: benefici e consigli sulla tecnica giapponese

Trattamenti di bellezza viso per la festa della donna
Skincare

Trattamenti di bellezza viso per la festa della donna

Massaggio al viso: tutte le tipologie dell'auto-massage
Skincare

Massaggio al viso: tutte le tipologie dell’auto-massage

Spugna Konjac: tipologie e consigli sulla beauty routine
Skincare

Spugna Konjac: tipologie e consigli sulla beauty routine

Diamond mask: benefici, ogni quanto farlo, costo
Skincare

Diamond mask: benefici, ogni quanto farla, costo

Rullo di giada: come usarlo e quale pietra scegliere
Skincare

Rullo di giada: come usarlo e quale pietra scegliere

Remise en forme post abbuffate: i trattamenti più efficaci
Skincare

Remise en forme post abbuffate: i trattamenti più efficaci

Quanto costa rifarsi i denti
Bellezza

Quanto costa rifarsi i denti

Non tutte abbiamo denti perfetti per natura e l’intervento del dentista in molti casi può porre rimedio a questo “problema” e aiutare a trovare una soluzione definitiva.

Leggi di più