Torta Pasqualina

Ricotta, spinaci, uova: semplicità e gusto per portare in tavola i simboli della Pasqua

Torta Pasqualina

La torta Pasqualina è una torta rustica salata tipica della Liguria, ripiena con spinaci, ricotta e uova. Si può servire per un aperitivo, come antipasto in qualsiasi momento dell’anno ma questo piatto fa parte del tradizionale pranzo pasquale o del picnic di Pasquetta con famiglia e amici. Infatti, si può preparare con un giorno di anticipo ed è ottima anche fredda il giorno dopo. La torta Pasqualina risale al 1400, quando era preparata per celebrare la Domenica di Pasqua dopo la Quaresima, un periodo segnato dal digiuno. In passato i cattolici durante la Quaresima oltre dall’astenersi dal mangiare la carne, non consumavano uova, latte, e anche cibi grassi. Secondo l’antica tradizione gli strati della pasta dovevano essere trentatré come l’età di Gesù e le uova rappresentavano la vita, la fertilità e rinnovamento. Gli ingredienti (spinaci, formaggio, uova) erano un qualcosa di speciale, quindi utilizzati per celebrare la festa di Pasqua. Oggi la ricetta richiede un minor numero di strati di pasta e i carciofi possono sostituire gli spinaci. La torta Pasqualina è un successo sicuro – piace anche ai bambini! La perfetta combinazione di spinaci, cipolle saltate, ricotta è il suo segreto mentre le uova nascoste aggiungono una speciale sorpresa.

Ricotta, Spinaci, Uovo

 

Ingredienti

  • 1000 grammi spinaci fresche
  • 4 cucchiai olio extravergine di oliva
  • 1 cipolla media tagliata finemente
  • 1 rametto maggiorana
  • 500 grammi ricotta
  • 1 uovo
  • 6 uova sode
  • 100 grammi parmigiano grattugiato
  • 460 grammi pasta sfoglia
  • sale e pepe q.b
  • noce moscata q.b

Preparazione

  1. Preriscaldare il forno a 170 °C -180 °C
  2. Preparare 6 uova sode. Sgusciarle e metterle da parte
  3. Lavare gli spinaci più volte, perché sono ricchi di terra. Scolare bene. Cuocere a vapore per 3-4 minuti, scolare e strizzare
  4. In una padella a fuoco medio-basso soffriggere la cipolla con olio d’oliva fino a quando la cipolla sia morbida e trasparente. Aggiungere gli spinaci, mescolare. Cuocere per 1-2 minuti. Condire con sale e maggiorana
  5. In una ciotola capiente sbattere un uovo con la ricotta e il parmigiano. Aggiungere il mix di verdure e condire con pepe macinato fresco e noce moscata
  6. Stendere un foglio di pasta sfoglia in una teglia di 25 cm di diametro e forare la parte inferiore con i rebbi di una forchetta (quattro o cinque volte sono sufficienti). Versare la metà del mix di verdure. Scavare sei buchette con il dorso del cucchiaio umido e mettere dentro le uova sode. Versare il resto del mix di verdure. Coprire con il secondo foglio di pasta sfoglia
  7. Cuocere fino a doratura, circa 40 minuti. E’deliziosa tiepida, ma è anche gustosa fredda il giorno dopo.
  8. Nota: È possibile sostituire gli spinaci con le bietole. Si puó conservare la torta in un contenitore ermetico in frigorifero per 3 giorni. Si può anche congelare dopo la cottura. Suggerisco di tagliare a fette e congelare ogni singola fetta. Prima di servire, scongelare in frigo e riscaldare in forno.
  9. Torta Pasqualina

    Paola Lovisetti Scamihorn


Vedi altri articoli su: Cosa Cucino Stasera | Pasqua | Ricette Antipasti | Ricette Pasqua |

Commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *