Gelatina per dolci fatta in casa

4 semplici passaggi per realizzare una gelatina per dolci buona e trasparente.

gelatina per dolci
Gelatina per dolci.

Vi sarà sicuramente capitato di ammirare dolci lucidi e ben composti, magari torte di frutta, cheesecake o pasticcini: l’aspetto così perfetto è donato dalla gelatina. Cos’è esattamente?
La gelatina è un dolce sotto forma di gel che serve per creare una copertura trasparente sulla frutta che ricopre i dessert, proteggendola dall’ossidazione e rendendola di un bell’aspetto lucido, e per addensare le coperture.

Quelle commercializzate, sotto forma di polvere o concentrato aromatizzato solido gelatinoso, utilizzano come ingrediente principale la gelatina animale. In particolare la classica colla di pesce è una gelatina essiccata in fogli: il nome nasce dalla procedura di produzione originaria della Russia, dove viene prodotta partendo dalla vescica natatoria dello storione o di pesci affini e dalla cartilagine di pesce, ma è poco usata in commercio.

Oggi sul mercato sono presenti gelatine, impropriamente chiamate colla di pesce, ma prodotte prevalentemente utilizzando la cotenna del maiale insieme alle ossa e cartilagini, persino di origine bovina.

Noi però vi proponiamo una ricetta davvero semplicissima che vi consentirà di decorare i vostri dolci in modo perfetto. La preparazione della gelatina fatta in casa si basa su ingredienti naturali senza l’uso di addensanti e senza dover usare derivati animali.

Un consiglio. Una volta che la gelatina sarà tiepida potrà essere versata sulle vostre torte o pasticcini: cercate sempre di distribuire la gelatina in modo uniforme e aiutatevi con un cucchiaino.

Potrete poi cimentarvi anche nella preparazione di gelatine aromatizzate come quella al mandarino o alla fragola, oppure la gelatina al caffè.

  • Resa: Copertura per una torta
  • Preparazione: 10 minuti
  • Cottura: 5 minuti

Ingredienti

  • 200 millilitri acqua
  • 80 grammi zucchero
  • 1 cucchiaio succo di limone
  • 1 cucchiaio amido di mais
  • 1 tazzina acqua fredda

Preparazione

  1. In un pentolino unite l’acqua, il succo di limone, lo zucchero e fate scaldare a fiamma bassa fino a che lo zucchero non si sarà sciolto alla perfezione.
  2. Stemperate un cucchiaio di amido in una tazzina con acqua fredda e mescolate bene fino a ottenere un liquido omogeneo e biancastro
  3. Portate a bollore il composto di acqua e zucchero e unite a filo l’amido con l’acqua, mescolando bene con una frusta. A questo punto la gelatina comincerà a diventare meno liquida.
  4. Cuocete ancora qualche minuto sempre mescolando e poi togliete dal fuoco.


Vedi altri articoli su: Fatto In Casa | Ricette Dolci e Dessert |

Commenti

  • Francesca

    Se non ho ne amido di mais e fecola o maizena la posso fare ugualmente

  • Giovanna Maggiori

    Buongiorno Francesca, senza fecola o amido di mais (conosciuto anche come maizena) non otterai la gelatina come da nostra ricetta.
    Hai come alternativa la colla colla di pesce o altri addensanti naturali (come l’amidi di riso o l’agar-agar) ma il procedimento cambia.

  • Silvia

    Ho preparato la gelatina…
    Ne sono entusiasta
    Grazie
    Volevo chiederti per quanto tempo si può conservare.
    A presto
    Silvia

  • Giovanna Maggiori

    Buongiorno Silvia,
    la gelatina la puoi conservare, una volta completamente raffreddata, per due/tre giorni massimo in frigoriferio, avendo l’attenzione di riporla in un contenitore ermetico.

  • Roberta

    Salve, volevo sapere se questa gelatina
    si può utilizzare anche per realizzare le caramelle gommose gelèe al posto della classica colla di pesce e quali sono le dosi per dodici grammi?grazie Roberta

  • Giovanna Maggiori

    Buongiorno Roberta, certo! Questa gelatina naturale è l’ideale per preparare anche le caramelle gommose. Per 12 grammi usane circa la metà della dose proposta.
    Un consiglio: le gelatine naturali tendono ad assorbire lo zucchero puù rapidamente; basta ripassarle appena prima di servire le caramelle.

  • Giuseppina

    Buongiorno Giovanna questa gelatina si può mettere sopra un ciambellone per lucidarlo ? Se si poi il ciambellone fino a quanti giorni dura ? Grazie

  • Giovanna Maggiori

    Buongiono Giuseppina,
    certo è l’ideale per lucidare torte e ciambelle!
    Mi raccondo, cerca di avere l’accortezza di distribuirla uniformemente appena colata – e ancora calda – sul dolce, magari aiutandoti con pennello da cucina.
    La durata e conservazione del ciambellone non cambia: entro qualche giorno va consumato.

  • Giovanna Maggiori

    Buogiorno Concetta, certo! Amido di grano, amido di mais o maizena sono la stessa cosa!
    buona ricetta

  • Valentina

    Salve un consiglio, posso usare la fecola di patate cme alternativa , ciao da Valentina

  • Giovanna Maggiori

    Buongiorno Valentina,
    certo può usare anche la fecola di patate in alternativa.
    Ricordi però che la fecola può essere amalgamata prima della cottura direttamente agli altri ingredienti da addensare. L’amido invece va prima sciolto in un po’ di liquido freddo e amalgamato alla preparazione solo a fine cottura.

  • M.Cristina Atzori

    Buon giorno, volevo sapere queste quantità sono pari a quanti grammi della colla di pesce classica? nel caso della cheesecake con 500g. di formaggio etc , 200 ml panna etc etc

  • Mina

    Buongiorno….Mia figlia essendo intollerante al fruttosio non può assumere zucchero…Secondo te potrei usare il glucosio in polvere al posto dello zucchero?grazie

  • Giovanna Maggiori

    Buongiorno Mina,
    puoi sostituire lo zucchero con il glucosio, ma facendo attenzione al dosaggio, che va ben calibrato. Un altro sostituto che puoi usare è, nel caso tua figlia la tolleri, la melassa. Anche in questo caso però attieniti alle dosi di conversione che trovi sulle confezioni.

  • Manu

    Questa ricetta è fantastica! Mi ha salvato una crostata di mele destinata al fallimento!!! Grazie!!!

  • Vanessa

    Salve, si può usare al posto della colla di pesce nella torta fredda allo yogurt? Che dose occorre?

  • Giovanna Maggiori

    Buongiono Vanessa,
    certo che si può usare! Per le dosi, puoi fare riferimento a quelle indicate, che sono utili per la copertura di una torta di dimensioni standard.

  • Federica

    Buonasera, grazie per la ricetta fantastica…!!!posso usarla anche per lucidare le ostie di cialda da torta?
    Grazie e complimenti !!!

  • Ester

    Buongiorno, posso usare la farina al posto dela maizena?

  • Giovanna Maggiori

    Buongiorno Ester,
    la ricetta indicata non prevede la farina ma solo l’amido di mais (o maizena). Se vuoi sostiturla, lo puoi fare con la fecola di patate o l’amido di grano.

  • Caterina

    Ciao buongiorno scusa volevo sapere se questa gelatina si può usare per le cialde le ostie grazie.

  • Giorgia

    Ciao posso mettere meno zucchero o usare la stevia?? E per una cheesecake va tutta??

  • Carla

    Buon pomeriggio!!! La tua ricetta è adatta anche per lucidare la cialda della torta???

  • Adriana

    Buongiorno, la posso usare per le tartine salate? Grazie

  • Sara

    Si può usare la gelatina naturale anche nel cheesecake

  • Giovanna Maggiori

    Buongiorno Sara, gelatina naturale assolutamente adatta anche alla cheseecake!
    Adriana, tieni conto che questa ricetta contiene zucchero, quindi per le tartine salate potrebbe risultate troppo dolce…
    Carla, certo! Anche se a differenza della lucidatura classica, questa gelatina crea uno strato leggermente più spesso. Ma puoi ovviare tirandola con molta cura sulla cialda.
    Giorgia, questa è la dose per una torta di dimensioni standard, quindi serve tutta per una cheseecake “normale”. Puoi assolutamente diminuire zucchere e aggiungere stevia, ma attenzione al bilanciamento perchè rischi di diventi troppo dolce!

  • rosa Tomasello

    Ho un po’ di gelatina da parte per poterla usare cosa devo fare per metterla sopra le sfogliatine di mele?

  • Fahd

    Ei scusa percaso posso usare la farina al posto del amido

  • Beatrice

    Buon pomeriggio ho fatto la gelatina è siccome me né rimasta posso congelarla

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *