Sangria fatta in casa

Fresca e ricca di frutta! Ecco la ricetta originale della sangria spagnola, il cocktail che conquista sempre tutti

Piacevolmente rinfrescante e dissentante, la sangria è una bevanda alcolica originaria della Spagna preparata con tanta frutta fresca a pezzi, vino rosso (da cui deriva il nome, ricordando il colore del sangre, sangue) e spezie!

Essendo una ricetta tradizionale, la sangria è diffusa in tutta la penisola iberica e, passando di regione in regione, la sua preparazione vede delle differenze e delle peculiarità: se, per esempio, la versione originale è a base di vino rosso, in Catalogna viene anche servita con vini bianchi o spumanti e viene detta sangria bianca!
Ancora, esisitono versioni della Sangria adattate ai gusti degli astemi: il vino viene sostituito da un ugualmente rosso ma analcolico succo di arance rosse (a cui si può aggiungere anche del succo di melagrana).

Senza pesche (variante)

La frutta tipicamente utilizzata in questo cocktail è un misto di limoni, arance rosse e pesche. A seconda dei vostri gusti, potrete però decidere di arricchire la sangria con frutti di bosco (more, mirtilli, lamponi, ribes) e usarli in sostituzione delle pesche. Oppure potete aggiungere una mela nella versione invernale e, in piena estate, anche qualche freschissimo cubetto di anguria.

Non vi resta che scegliere la vostra versione preferita!

Ingredienti

  • 1 limone non trattato in superficie
  • 2 arance rosse
  • 3 pesche noci
  • 150 grammi zucchero bianco
  • 1 litro vino rosso
  • 300 grammi Gazzosa o soda
  • cannella in stecche
  • chiodi di garofano
  • 1 bicchierino rhum

Preparazione

  1. Versate in una capiente ciotola il vino, 2 o 3 stecche di cannella, 5 chiodi di garofano e il rhum. Tenete da parte al fresco.
  2. Lavate la frutta, scegliendo di preferenza quella non trattata e mantenendo la buccia, tagliate le pesche a spicchi, le arance e il limone a fettine.
    Mescolate la frutta con lo zucchero e unite tutto al vino. Aggiungete la gazzosa, coprite con pellicola trasparente e mettete in frigorifero a riposare per 10-12 ore.
  3. Servite la sangria ben fredda, volendo con qualche cubetto di ghiaccio.


Vedi altri articoli su: Ricette Cocktail | Ricette Estive | Ricette veloci |

Commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *