Risotto limone e olio evo per principianti assoluti

Ecco alcuni trucchi per cucinare un delizioso risotto all'olio extravergine d'oliva e limone, una ricetta adatta anche ai principianti assoluti.

Risotto limone e olio evo
Risotto limone e olio evo.

Imparare a fare un risotto limone e olio evo si può. Oltre ad essere una ricetta veloce, facilissima da preparare e perfetto per principianti assoluti, è anche light, perché si fa senza soffritto e senza brodo.

Per chi ancora non lo sa olio evo è l’abbreviazione di olio extravergine d’oliva ed è un termine ormai molto diffuso tra chef e buongustai. Quindi, quando leggi olio evo, non ti spaventare: non dovrai andare a cercare nessun olio strano ed esotico, solo dell’ottimo olio d’oliva italiano.

Il risotto limone e olio evo per principianti assoluti è un metodo semplicissimo per fare il risotto, anche se tecnicamente non si tratta di quello classico e questo potrebbe far arricciare il naso a qualche purista.

È un incrocio tra un riso pilaf, un riso alla pilota mantovano e il tipo di riso che si cucina per fare gli arancini siciliani. Tuttavia, questo metodo è già stato già sdoganato da alcuni grandi chef e il risultato è garantito. In fondo, un cuoco può fare un po’ quello che gli pare – persino preparare canapè su patatine fritte industriali – e andrà sempre bene, ma chi è a casa sarà felice di non fare pasticci utilizzando una ricetta a prova di dilettante.

Per fare il risotto in questo modo, servono sempre tre parti d’acqua per una parte di riso. Ad esempio, se si è in 4, si prendono 300 g di riso e 900 g d’acqua. Si fa bollire l’acqua con un po’ di sale e, quando bolle, si versa il riso e si fa cuocere esattamente per 10 minuti, non un minuto di più.

Spegnere quindi il fuoco e mantecare sempre il risotto con olio extravergine d’oliva, mai con il burro.

A questo punto si può aggiungere l’ingrediente che più si preferisce, in questo caso il succo e la scorza grattugiata di limone e un po’ di formaggio grattugiato a piacimento.

Una volta aggiunti questi ingredienti, si deve pazientare: lentamente il riso assorbirà tutto il liquido in superficie. Il risotto è pronto non appena si asciuga quel tanto da diventare all’onda, facile da essere servito con un cucchiaio.

Niente soffritto? No. Niente brodo? No, intralcerebbe con il sapore di base che si è deciso di dare al risotto ma, se piace, nessuno vieta di usarlo.

Il riso cuocerà bene o scuocerà? Il risotto sarà perfetto se si rispetteranno le proporzioni di liquido e i tempi di cottura spaccando il secondo.

L’ultima raccomandazione è di usare un riso di ottima qualità, il miglior Carnaroli biologico che si riesce a trovare.

Dosi per 4 persone per il risotto limone e olio evo:

  • 300 g di riso Carnaroli
  • 900 g d’acqua
  • 2 cucchiaini di sale (da regolare assaggiando alla fine)
  • Il succo e la scorza di 1 o 2 limoni biologici
  • 4 cucchiai di olio extravergine d’oliva
  • Un cucchiaio di formaggio grattugiato (Parmigiano Reggiano o Grana Padano)

Hai voglia di fare una variante aromatica a questo risotto? Aggiungi anche una foglia d’alloro nell’acqua di cottura oppure un rametto di rosmarino con poco zenzero grattugiato.


Vedi altri articoli su: Ricette Light | Ricette veloci |

Commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *