Polpettone d’agnello

Un sostanzioso secondo piatto molto ricco e gustoso. Cucinato con polpa d'agnello e uova sode nel ripieno, si presta per essere preparato e gustato durante le feste, i pranzi domenicali o le cene importanti.

Polpettone d'agnello
Polpettone d'agnello

Il polpettone d’agnello è un sostanzioso secondo piatto molto ricco e gustoso.

Certo è un po’ diverso dal polpettone classico, quello che la nonna preparava la domenica per riunire tutta la famiglia.

Preparato con polpa d’agnello e uova sode nel ripieno, si presta per essere preparato e gustato durante le festività.

Profumo intenso e sapore deciso, fanno di questo polpettone d’agnello un secondo particolarmente prelibato.

L’agnello nello specifico è il figlio della pecora che ha superato la fase dello svezzamento ma non ha ancora compiuto il primo anno d’età (non si nutre cioè più solo di latte materno, a differenza dell’abbacchio, detto anche “agnello da latte”, che è l’agnello che ha ancora come unica alimentazione il latte materno).

La carne di agnello è un alimento molto importante per la nutrizione umana, soprattutto dei bambini.

Diverse sono le parti dell’agnello che possono essere consumate: dal coscio alle costole, fino ad arrivare alle frattaglie (cuore, polmoni , fegato, milza, reni).

Può essere cotto in diverse modalitàarrosto, in umido – e può accompagnarsi a diversi contorni.

L’agnello arrosto in parecchie regioni è piatto tradizionale delle feste pasquali.

La carne d’agnello è molto caratteristica per il suo particolare sapore.

Come altri tipi di carne è una buona fonte di purine, sostanze coinvolte nell’insorgenza di disturbi come gotta e calcoli renali: il consumo di questa carne è dunque sconsigliato ai soggetti affetti da queste patologie.

Sono diversi i possibili benefici per la salute umana che possono derivare dal consumo di carne d’agnello.

Tanto per iniziare, va sottolineato che le proteine contenute nell’agnello sono molte e di alto valore biologico.

La carne di agnello è inoltre magra e poco calorica, è una buona fonte di ferro, minerale indispensabile per il trasporto dell’ossigeno a tutti gli organi e tessuti dell’organismo (il ferro contenuto nella carne di agnello ha inoltre la caratteristica di venire assorbito facilmente dall’organismo umano).

Oltre al ferro l’agnello contiene anche altri minerali tra cui lo zinco, minerale essenziale per la crescita dei tessuti e per lo sviluppo sessuale, oltre che importante nei processi di rigenerazione dei tessuti lesi, e il potassio, importante per il corretto funzionamento dei muscoli e del cuore e per la trasmissione degli impulsi nervosi.

Le proteine “nobili” e l’alta presenza di ferro e altri minerali fanno sì che l’agnello sia un alimento particolarmente adatto in modo particolare ai bambini in fase di svezzamento.

E dopo queste importati informazioni nutrizionali, ecco la ricetta del polpettone d’agnello.

  • Resa: 6 Persone servite
  • Preparazione: 20 minuti
  • Cottura: 60 minuti

Ingredienti

  • 1 chilo polpa d’agnello trita
  • 7 uova
  • 50 grammi gherigli di noce
  • due rametti di rosmarino
  • 100 grammi mollica di pane
  • 100 grammi prosciutto cotto a fette
  • 50 grammi olive verdi denocciolate
  • 2 rametti di timo
  • 100 grammi pecorino sardo
  • 150 grammi latte intero
  • sale e pepe

Preparazione

  1. Mettere sul fuoco un pentolino con dell’acqua e far rassodare 5 uova che serviranno per il ripieno.
  2. Non appena saranno pronte, sgusciarle.
  3. Tagliare il pane e lasciarlo in ammollo nel latte.
  4. Intanto mettere le noci già sgusciate su un tagliere e tritarle con un coltello,
  5. Fare lo stesso con le olive, poi tagliare il prosciutto in pezzettini e infine grattugiare il pecorino sardo.
  6. In una ciotola abbastanza capiente, mettere la carne d’agnello tritata insieme al prosciutto, le olive verdi denocciolate sminuzzate, i gherigli di noci tritati e il pecorino grattugiato. 
  7. Strizzare per bene il pane in ammollo e aggiungerlo al composto.
  8. A parte rompere 2 uova e aggiungerle. 
  9. Su un tagliere sminuzzare il timo insieme alle foglioline di rosmarino e aggiungerle all’impasto, aggiustando di sale e di pepe e amalgamare bene tutti gli ingredienti.
  10. Si dovrà lavorare l’impasto per circa 10 minuti.
  11. Sistemare un foglio di carta forno su un piano e stenderci l’impasto al cui centro vanno poste le uova sode sgusciate in fila.
  12. Iniziare a chiudere come fosse una caramella, aiutandosi con la carta forno facendo una leggera pressione a ogni mezzo giro. 
  13. Chiudere a caramella stringendo bene i lati e cuocere in forno per circa 60 minuti a 180°.
  14. Prima di scartare il polpettone d’agnello lasciarlo riposare a temperatura ambiente per 20 minuti, dopodiché si può affettarlo e servirlo


Vedi altri articoli su: Ricette Secondi Piatti |

Commenti