Pasta sfoglia: la ricetta base

Una preparazione molto utile in cucina sia per dolci che per stuzzichini e torte salate. Sapete che la usavano già gli antichi Egizi?

pasta sfoglia

La pasta sfoglia è una preparazione base per tante ricette sia dolci che salate, come vol-au-vent, quiches, torte salate, millefoglie e cannoli con la crema. Prepararla non è impossibile e vi sarà di grande aiuto in cucina. Potete trovare i fogli di pasta sfoglia già pronti al supermercato, freschi o surgelati, ma se non avete voglia di uscire o volete creare qualcosa di vostro dall’inizio alla fine, questa ricetta base è ciò che fa per voi.

La pasta sfoglia è composta semplicemente da farina, acqua e burro. Secondo alcuni, questa preparazione risale al tempo degli antichi Egizi e veniva utilizzata anche da Greci e Romani. Allora il burro veniva sostituito con l’olio d’oliva. Secondo altri la pasta sfoglia deve la sua nascita al cuoco Marie-Antoine Carême, che nella seconda metà del XVIII secolo creò la ricetta così come la conosciamo oggi. C’è poi chi dice che è invece tutto merito di François Pierre de la Varenne, uno dei più grandi chef francesi, vissuto nel Seicento. Al di là delle dispute sulla paternità della pasta sfoglia, vediamo come si realizza questa preparazione…

  • Resa: 500 grammi di pasta sfoglia
  • Difficoltà:
  • Preparazione: 20 minuti

Ingredienti

  • 250 grammi farina
  • 200 grammi burro
  • 1 pizzico sale
  • 170 millilitri acqua fredda

Preparazione

  1. Per preparare la pasta sfoglia, sciogliete 30 grammi di burro.
  2. Su un piano di lavoro, versate la farina a fontana. Al centro versate il burro sciolto, un pizzico di sale e l’acqua amalgamando man mano con le mani fino a ottenere una palla morbida.
  3. Avvolgete l’impasto in una pellicola trasparente e mettete in frigorifero per 20 minuti.
  4. Una volta trascorso il tempo necessario, togliete la palla di impasto dal frigorifero e stendetela su un piano di lavoro precedentemente infarinato.
  5. Tagliate il restate burro a tocchetti e posizionateli al centro della pasta.
  6. Ripiegate i lembi dell’impasto verso al centro. Battete e stendete nuovamente la pasta.
  7. Piegate i due lembi dell’impasto più corti verso al centro, senza farli sovrapporre, poi piegate a libro appoggiando un lato sull’altro. Si deve formare un rettangolo di circa 15 x 45 centimetri.
  8. Fate un segno col dito sul panetto per ricordarvi a che punto siete arrivati.
  9. Avvolgete di nuovo la pasta nella pellicola trasparente e lasciate in frigo per 30 minuti.
  10. Stendete e ripiegate l’impasto (come descritto sopra) per altre due volte, copritelo e mettete in frigorifero. Questo procedimento deve essere fatto 6 volte in modo che l’impasto assuma un colore e una consistenza uniforme e che il burro si distribuisca.
  11. Infine mettete la pasta sfoglia in frigo per altri 30 minuti e poi potete infornarla.


Vedi altri articoli su: Consigli di cucina |

Commenti

  • elfriede daeuber

    buone ricette,facile da fare, da squisiti per mangiare….

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *