Ricette

Pasta con i Vrocculi Arriminati (Broccoli in Tegame)

Un primo piatto appetitoso, ricco di sapori mediterranei, la cui ricetta viene dalla Sicilia e ne risente molto dell’influenza araba

Questo gustoso primo piatto è tipico della Sicilia con tante varianti a seconda della provincia. Forse è più conosciuto con il suo nome in dialetto siciliano pasta con i vrocculi arriminati che tradotto in italiano significa pasta con i broccoli in tegame. Bisogna precisare che a Palermo chiamano broccoli quello che in altre parti d’Italia è il cavolfiore. Il termine “arriminare” deriva da mescolare il condimento preparato con cavolfiore, addolcito con cipolla, uvetta e pinoli, e colorato con il re delle spezie, ossia lo zafferano (ottimo ingrediente per condire la pasta).

Il tipo di pasta che comunemente viene impiegato sono i bucatini perché si sposa bene con questo tipo di condimento. Questa appetitosa ricetta dal gusto dolce-salato ricorda molto la tradizione araba. Infatti la cucina siciliana è strettamente legata alle vicende storiche, culturali e culinarie della tradizione araba in seguito alla sua dominazione.

  • Resa: 4 ( 4 Persone servite )
  • Difficoltà:
  • Preparazione: 25 minuti
  • Cottura: 10 minuti
  • Cucina:

Ingredienti

  • 340 grammi bucatini
  • 1 cavolfiore medio
  • 3 cucchiai olio extravergine di oliva
  • 1 cipolla media tagliata finemente
  • 2 spicchi d’aglio interi
  • 2 filetti d’acciuga sott’olio, tagliati finemente
  • 80 grammi pinoli tostati
  • 80 grammi uva passolina
  • 1 bustina zafferano o 4-5 pistilli
  • sale e pepe macinato fresco

Preparazione

  1. Tagliare le cime del cavolfiore. Lavarle sotto acqua corrente e cuocere al dente per 6-8 minuti. Scolare con una schiumarola. Mettere da parte e conservare l’acqua di cottura per la pasta.
  2. In una padella scaldare l’olio e soffriggere la cipolla e l’aglio a fuoco medio-basso per qualche minuto. Attenzione a non bruciarli.Aggiungere le acciughe, l’uvetta, i pinoli tostati e il cavolfiore. Sciogliere lo zafferano in 50 ml di acqua di cottura del cavolfiore e aggiungerlo al condimento. Amalgamare (arriminare) con un cucchiaio di legno e cuocere per 5 minuti. Rimuovere l’aglio. Salare e pepare.
  3. Nel frattempo cuocere la pasta nell’acqua di cottura del cavolfiore che avrete intanto salato. Cuocere al dente i bucatini per circa 10 minuti (seguire il tempo di cottura indicato sulla confezione). Scolare e versare nella pentola con il condimento. Mescolare e servire calda.
  4. Nota: Per dare un tocco zuccherino a questo piatto potete aggiungere della “muddica atturrata” preparata nel seguente modo: tostare in un padellino antiaderente 4 cucchiai di pangrattato a fuoco medio. Quando sarà ben colorato rimuovere dal fuoco e aggiungere un cucchiaio di olio extravergine d’oliva. Quando l’olio sarà ben assorbito, aggiungere un cucchiaio di zucchero semolato e servire sulla pasta.


Tartare di manzo gourmet con salsa Worcester
Cosa Cucino Stasera

Tartare di manzo gourmet con salsa Worcester

Involtini di melanzane alla siciliana
Ricette Secondi Piatti

Involtini di melanzane alla siciliana

Menù festa di compleanno bambini
Consigli di cucina

Menù festa di compleanno bambini: buffet, stuzzichini e dolci

Sartù
Ricette Piatti Unici

Sartù: ecco la ricetta del sartù di riso

Menù per la prima comunione
Consigli di cucina

Menù per la prima comunione: consigli e idee

Pancake light con yogurt greco senza uova
Ricette Dolci e Dessert

Pancake light con yogurt greco senza uova

Centrifugato di frutta ricette
Ricette detox

Centrifugato di frutta ricette

Maracuja: proprietà, gusto, ricette
Consigli di cucina

Maracuja: proprietà, gusto, ricette

Pancake light con yogurt greco senza uova
Ricette Dolci e Dessert

Pancake light con yogurt greco senza uova

Oggi prepariamo i pancake in versione light e senza uova. E andiamo, poi, alla scoperta della vaniglia Bourbon, uno degli ingredienti della ricetta.

Leggi di più

1 thought on “Pasta con i Vrocculi Arriminati (Broccoli in Tegame)”

  1. Io ti invito a provarla invece in modo diverso e secondo me molto pù buona. Gli ingredienti rimangono gli stessi ma senza aglio. Il broccolo invece lo pulisci, lo tagli e lo lasci in acqua, sale e bicarbonato per qualche ora. Poi soffriggi la cipolla con l’acciuga, aggiungi l’uva passa (io uso quella molto grande) rinvenuta in acqua calda e i pinoli. Fai soffrigere il tutto per qualche minuto (il tempo di sciogliere le acchiughe, ma io uso spesso anche la pasta di acciughe) e poi prendi i broccoli (che hai già sciacquato diverse volte) e li aggiungi al tutto tenendo il fuoco bassissimo. SENZA ACQUA. Fai cuocere mescolando (anche energicamente) fino a quando il broccolo non è ben cotto e si rompe facilmente (circa 30 o 45 minuti ma anche di più). Vedrai che cuocerà nella sua stessa acqua. Infine aggiungi lo zafferano e lascia riposare. Cuoci la pasta e quando è pronta scolala ma tieni un bicchiere con due dita di acqua di cottura e mescola dentro un’altra bustina di zafferano. Rimetti la pasta nella pentola, aggiungi lo zafferano sciolto nell’acqua e vai aggiungendo anche il broccolo già pronto con suo condimento, Mescola e aggiungi broccolo e condimento finchè non ti sembra ok. Impiatta la pasta già condita in precedenza, aggiungi un’ altro pò di condimento e splovera il tutto a piacere con mandorle brustolite e sminuzzate prima. Buon Appetito.

I commenti sono chiusi.