Pasta con i Vrocculi Arriminati (Broccoli in Tegame)

Un primo piatto appetitoso, ricco di sapori mediterranei, la cui ricetta viene dalla Sicilia e ne risente molto dell'influenza araba

Sommario

Un primo piatto appetitoso, ricco di sapori mediterranei, la cui ricetta viene dalla Sicilia e ne risente molto dell'influenza araba

Tempo di preparazione:
25 minuti
Tempo di cottura:
10 minuti
Quantità:
4

Ingredienti Ricetta

  • Bucatini 340 grammi
  • Cavolfiore medio 1
  • Olio extravergine di oliva 3 cucchiai
  • Cipolla media tagliata finemente 1
  • Spicchi daglio interi 2
  • Filetti dacciuga sott'olio, tagliati finemente 2
  • Pinoli tostati 80 grammi
  • Uva passolina 80 grammi
  • Zafferano o 4-5 pistilli 1 bustina
  • Sale e pepe macinato fresco qb

Questo gustoso primo piatto è tipico della Sicilia con tante varianti a seconda della provincia. Forse è più conosciuto con il suo nome in dialetto siciliano pasta con i vrocculi arriminati che tradotto in italiano significa pasta con i broccoli in tegame. Bisogna precisare che a Palermo chiamano broccoli quello che in altre parti d’Italia è il cavolfiore. Il termine “arriminare” deriva da mescolare il condimento preparato con cavolfiore, addolcito con cipolla, uvetta e pinoli, e colorato con il re delle spezie, ossia lo zafferano (ottimo ingrediente per condire la pasta).

Il tipo di pasta che comunemente viene impiegato sono i bucatini perché si sposa bene con questo tipo di condimento. Questa appetitosa ricetta dal gusto dolce-salato ricorda molto la tradizione araba. Infatti la cucina siciliana è strettamente legata alle vicende storiche, culturali e culinarie della tradizione araba in seguito alla sua dominazione.

[dup_immagine align=”aligncenter” id=”94957″]

Preparazione

Tagliare le cime del cavolfiore. Lavarle sotto acqua corrente e cuocere al dente per 6-8 minuti. Scolare con una schiumarola. Mettere da parte e conservare l’acqua di cottura per la pasta.

In una padella scaldare l’olio e soffriggere la cipolla e l’aglio a fuoco medio-basso per qualche minuto. Attenzione a non bruciarli.Aggiungere le acciughe, l’uvetta, i pinoli tostati e il cavolfiore. Sciogliere lo zafferano in 50 ml di acqua di cottura del cavolfiore e aggiungerlo al condimento. Amalgamare (arriminare) con un cucchiaio di legno e cuocere per 5 minuti. Rimuovere l’aglio. Salare e pepare.

Nel frattempo cuocere la pasta nell’acqua di cottura del cavolfiore che avrete intanto salato. Cuocere al dente i bucatini per circa 10 minuti (seguire il tempo di cottura indicato sulla confezione). Scolare e versare nella pentola con il condimento. Mescolare e servire calda.

Nota: Per dare un tocco zuccherino a questo piatto potete aggiungere della “muddica atturrata” preparata nel seguente modo: tostare in un padellino antiaderente 4 cucchiai di pangrattato a fuoco medio. Quando sarà ben colorato rimuovere dal fuoco e aggiungere un cucchiaio di olio extravergine d’oliva. Quando l’olio sarà ben assorbito, aggiungere un cucchiaio di zucchero semolato e servire sulla pasta.