Ostriche in tempura

Ostriche in tempura

Originalità, saporosità, raffinatezza e prelibatezza ecco quello che accomuna questa particolarissima ricetta poco nota: le ostriche in tempura.

-
23/12/2020

Sommario

Originalità, saporosità, raffinatezza e prelibatezza ecco quello che accomuna questa particolarissima ricetta poco nota: le ostriche in tempura.

Tempo di preparazione:
1 ora
Tempo di cottura:
15 minuti
Quantità:
4 persone

Ingredienti Ricetta

  • Ostriche grandi 20
  • Farina 00 5 cucchiai
  • Farina di riso 5 cucchiai
  • Limone per guarnire 1
  • Aceto balsamico per guarnire qb
  • Olio di semi di girasole qb
  • Acqua gassata ghiacciata qb
  • Ghiaccio qb

Informazioni Nutrizionali

  • Porzione 100 g
  • Calorie 80 kcal
  • Proteine 10 g

Sappiamo che le ostriche sono frutti di mare che per tradizione vengono consumate crude spruzzate con un poco di succo di limone e una spolverata di pepe. Ma è anche risaputo che non tutti le amano crude preferendo di non mangiarle. Esistono innumerevoli ricette dove questi pregiati e costosi frutti di mare vengono cotti con risultati eccellenti.

Le ostriche in tempura sono uno dei modi per accontentare tutti i commensali, anche gli amanti del solo pesce crudo. Ma tenete presente che un’ostrica in tempura tira l’altra per cui preparatene parecchie.

Consigli su come preparare le Ostriche in tempura

La prima cosa da tenere presente è quella di acquistare ostriche grandi, con un bel frutto interno, perchè tenderanno in maniera naturale a rimpicciolirsi durante la cottura. Inoltre le ostriche grandi sono le più economiche e quindi questo è un un buon sistema per abbassare i costi.

Sfregate bene i gusci delle ostriche con una spazzolina, risciacquatele e lasciatele risposare in acqua fredda per un quarto d’ora dove avrete sciolto 30 gr. di sale per ogni litro di acqua utilizzato.

Poi procedete all’apertura. I metodi sono molteplici ma bisogna avere gli utensili adatti e trovate qui le nostre istruzioni.

Un’altra accortezza è quella di conservare l’acqua di apertura delle ostriche filtrata che servirà per la preparazione della tempura. In questo modo la tempura sarà sapida al punto giusto e non dovrete aggiungere sale.

Un altro consiglio mentre la tempura riposa per 30 minuti è il seguente. Posizionate le ostriche sopra del ghiaccio vivo oppure nel frigorifero: una volta immerse nella tempura e poi nell’olio bollente, lo choc termico sarà tale che cicatrizzando la tempura questa si gonfierà rendendo croccanti le nostre ostriche e la pastella che le avvolge.

Infine ecco l’ultimo, ma non meno importante, consiglio. Come la tempura si gonfia e prende un tenue colore rimanendo quasi bianca, scolate le ostriche e sgocciolatele: non lasciatele troppo nell’olio rischierebbero di diventare collose.

Ed ora che ogni dubbio è assolto, correte ai fornelli per preparare questo raffinato e pregiato antipasto di pesce.

Preparazione

Dopo aver pulito, lavato e lasciato a bagno le ostriche come indicato nella presentazione, passate alla loro apertura.

Estraete con attenzione e delicatezza i frutti di mare dai loro gusci. Mano a mano che aprite le ostriche conservate a parte tutta la loro acqua interna. Mettete da parte separatamente anche i frutti di mare. Conservate i gusci concavi e lavateli bene sotto acqua fresca corrente.

Filtrate l’acqua delle ostriche e aggiungetevi l’acqua minerale ghiacciata.

Quindi unite le due farine e versatele un poco alla volta nella terrina dell’acqua facendole incorporare bene all’acqua. Dovete ottenere un composto denso dalla granatura grossolana: meglio lasciare i grumi se si formano.

Lasciate riposare la tempura per 30 minuti nel frigorifero. Contemporaneamente posizionate le ostriche nel frigorifero oppure sul ghiaccio vivo per tutto il tempo di riposo della tempura.

Una volta pronta la tempura, immergetevi le ostriche una alla volta e poche alla volta nella padella con l’olio caldo.

Come si gonfiano, ci vorranno 1 o 2 minuti, prelevate le ostriche con un mestolo forato anche se la tempura è ancora bianca. Sgocciolatele e trasferitele su di un piatto foderato con carta assorbente abbondante da cucina in modo che perdano l’eccesso di unto.

Disponete ogni frutto di mare in un guscio concavo spruzzato con qualche goccia di aceto balsamico e con una fettina di limone. Accompagnate insieme a una tempura di verdurine miste. Servite ben calde le ostriche in tempura e buon appetito!!!

Anna Rosa Augurio
  • Scrittore e Blogger