Orecchiette con Cime di Rapa

Uno dei piatti piú rappresentativi della Puglia

Orecchiette alle Cime di Rapa

Le orecchiette con cime di rapa sono uno dei piatti più tradizionali della Puglia (in particolare della zona di Bari), e rappresentano la cosidetta “cucina povera”. Sono un piatto sano e gustoso a base di pasta e verdura. Il sapore leggermente amaro delle cime di rapa si lega bene con le orecchiette e il piccante del peperoncino.  Le orecchiette sono fatte con farina di grano duro e acqua.  Sono preparate prendendo una piccola quantità di pasta e esercitando una pressione con il pollice per creare appunto la depressione caratteristica. Secondo alcune leggende, la loro forma ricorda anche il tetto dei trulli, le tipiche case pugliesi. Le migliori orecchiette sono, naturalmente, fatte in casa, ma ci sono anche delle buone marche sul mercato. Le cime di rapa, una verdura a foglia verde tipica del Sud d’Italia, è un ortaggio molto gustoso adatto per diverse ricette a base di pasta. Ci sono principalmente due tipi di cime di rapa, uno tipo barese con un gambo duro e ricco di foglie e un altro napoletano  (anche conosciuto come friarielli) con un gambo più tenero. Se si preferisce un gusto più delicato è possibile utilizzare i broccolini o broccoli. Io personalmente amo il sapore amaro delle cime di rapa. La Puglia non è solo conosciuta per il suo cibo appetitoso, ma anche per le sue ceramiche. Si può ammirare la decorazione artistica del piatto antico (di oltre 100 anni) mostrato nella figura.

Cime di Rapa
  • Resa: 4 porzioni ( 4 Persone servite )
  • Difficoltà:
  • Preparazione: 25 minuti
  • Cottura: 20 minuti
  • Cucina:

Ingredienti

  • 600 grammi cime di rapa
  • 450 grammi orecchiette fresche
  • 2 spicchi aglio tagliati grossolanamente
  • 2 peperoncini freschi piccanti, senza semi, tagliati sottili
  • 4 filetti d’acciuga sotto sale, lavati e tagliati grossolanamente
  • 4 cucchiai pecorino piccante, grattuggiato
  • 6 cucchiai olio extravergine di oliva
  • sale

Preparazione

  1. Lavare le cime di rapa, tagliare via il gambo, conservando i fiori e le foglie. Tagliare le foglie in pezzi di 5 cm
  2. Portare ad ebollizione circa 3 l di acqua. Aggiungere 1 ½ cucchiai di sale da cucina e le cime di rapa. Mescolare bene e cuocere per circa 10 minuti. Rimuovere le cime di rapa con un colino a maglia fine. Mettere da parte e conservare l’acqua di cottura
  3. Portare di nuovo ad ebollizione l’acqua e aggiungere la pasta. Fate cuocere per circa 5-6 minuti ( “al dente”)
  4. Mentre la pasta cuoce, in una padella capiente a fuoco moderato, soffriggere l’aglio, il peperoncino e le acciughe in olio d’oliva per 1 minuto. Mescolare le cime di rapa e far rosolare per 2 minuti, mescolando continuamente per amalgamare tutti gli ingredienti
  5. Quando la pasta è pronta, scolare e aggiungerla al mix di verdure. Cuocere per 1 minuto
  6. Mettere la pasta in un piatto da portata e servite con pecorino grattugiato.
  7. Nota: Quando si acquistano le cime di rapa assicurarsi che i gambi siano relativamente sodi e verde. Se si preferisce utilizzare pasta secca al posto di pasta fresca, è necessario ridurre la quantità a 350 g perché la pasta secca ha una resa maggiore.


Vedi altri articoli su: Cosa Cucino Stasera | Ricette Primi Piatti |

Commenti

  • antonio

    Scusate ma la ricetta originale Pugliese non è questa e nelle cime di rapa non si mette mai il peperoncino ma il pepe in grani leggermente macinato e quandosi fà il soffritto oltre all’aglio e le acciughe(che devono sciogliersi nell’olio si mette anche della mollica di pane……….e per favore il pecorino NOOOOOOOOOOOOOOOOOO——–e cmq le cime di rapa e la pasta vengono cotti insieme non si separano finchè non si scolano………….ma per piacere sù

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *