Mini quiche di porri in crosta di riso con il Bimby

Mini quiche di porri in crosta di riso con il Bimby

Un'idea sfiziosa per l'aperitivo ma anche un ottimo e gustoso primo piatto: con l'aiuto del Bimby preparare le quiche con i porri in crosta di riso è semplicissimo.

-
16/02/2016

Sommario

Un'idea sfiziosa per l'aperitivo ma anche un ottimo e gustoso primo piatto: con l'aiuto del Bimby preparare le quiche con i porri in crosta di riso è semplicissimo.

Tempo di preparazione:
10 minuti
Tempo di cottura:
20 minuti
Quantità:
10 qhiches

Ingredienti Ricetta

  • Acqua 800 grammi
  • Dado vegetale 1 cucchiano
  • Riso carnaroli 200 grammi
  • Leerdamer 150 grammi
  • Albumi (conservare i tuorli) 2
  • Porri grandi lavati e tagliati 2
  • Pancetta affumicata 100 grammi
  • Ricotta 200
  • Parmigiano 50 grammi
  • Olio evo 10 grammi
  • Sale qb
  • Burro qb

La quiche, l’equivalente dello sformato italiano, è un tipo di torta salata originario della cucina francese. Si prepara principalmente con uova e crème fraîche avvolti da un impasto a base di farina che si cucina al forno. La possibilità di includere altri alimenti permette di cucinare innumerevoli varianti a base di carne e verdure: la versione che vi proponiamo oggi abbina il riso ai porri, ortaggi dal gusto deciso ma delicato.

Nella versione mini sono l’ideale per un aperitivo sfizioso; se usiamo uno stampo grande la quiche è invece un primo piatto o un piatto unico golosissimo.

Per realizzare questa ricetta faremo affidamento sul nostro prezioso Bimby: un alleato infallibile in cucina! Utilizzatelo anche per preparare delle gustose crêpes farcite, dei muffin salati, un buon risotto ai funghi o alla zucca oppure della golosa polenta.

Alcune curiosità sul porro! Si tratta di un ortaggio appartenente alla famiglia delle Liliaceae, dal gusto molto simile a quello della cipolla ma più delicato. Si ritiene che provenga dai territori celtici, dove veniva coltivato già tremila anni fa. Lo conoscevano anche gli egizi, dai quali impararono a utilizzarlo i romani (che gli attribuivano, fra l’altro, notevoli virtù afrodisiache), fino ad arrivare ai giorni nostri. Si trova in commercio tutto l’anno ma il picco della sua stagione è appunto tra novembre e febbraio. Il porro è un ortaggio ricchissimo di acqua (più del 90%), quindi poco calorico e perfetto per le diete detossinanti e depurative. Inoltre è ricco di vitamina A, vitamina C e contiene anche discrete quantità di vitamine del gruppo B.


Leggi anche: Riso per il matrimonio, quello che non macchia e alternative

Preparazione

Tritare nel boccale il parmigiano 5 sec. vel. 7. Togliere e mettere da parte.

Tritare nel boccale il Leerdamer 3 sec. vel. 7. Togliere e mettere da parte.

Pulire grossolanamente il boccale, versare l’acqua, aggiungere il dado, 10 min. 100° vel. 1.

Posizionare il cestello con dentro il riso, chiudere e mescolare per 5 sec. a vel. 4, poi cuocere a temperatura varoma, vel. 1, per 2 minuti in meno rispetto al tempo indicato sulla confezione del riso.

A fine cottura controllare il riso: non deve essere troppo cotto ma nemmeno troppo al dente. Scolare e fare intiepidire.

Passare alla preparazione della farcia imburrando prima di tutto gli stampini monodose.

Mettere nel boccale il riso, gli albumi ed il Leerdamer e mescolare 20 sec. vel. 3.

Togliere e rivestire gli stampini. Accendere il forno a 180°.

Nel boccale pulito tritare la pancetta 5 sec. vel 7, aggiungere olio e il porro tagliato a rondelle, 10 min. 100° vel. 1.

Al termine aggiungere la ricotta, il parmigiano, i tuorli, aggiustare di sale e mescolare 20 sec. vel. 3.

Riempire gli stampini con la farcia, infornare e cuocere per circa 20/25 minuti.

Giovanna Maggiori
  • Scrittore e Blogger