Migliaccio

Tra i dolci di carnevale più amati di questo periodo non possiamo dimenticare questa torta di semolino napoletana. Che bontà!

migliaccio
Il migliaccio napoletano o torta di semolino

Tra i dolci più tipici di carnevale, sulle tavole campane, in particolare nel napoletano, non può mancare il migliaccio, una torta a base di ricotta e semolino, che conquista sempre tutti. La tradizione vuole che a Napoli questo dolce venga preparato il martedì grasso.
A differenza dei più diffusi dolci del periodo, come le chiacchiere, le frittelle di riso oppure di mele, i krapfen, gli strauben o le castagnole, questa ricetta non prevede la frittura. Non possiamo definirlo un piatto light ma ogni tanto ci vuole qualche peccato di gola!
Il segreto per un buon migliaccio è avere una buona ricotta fresca. Per il resto la ricetta è semplice e tutti possono cimentarsi senza problemi con questa torta.
Oltre alla ricotta, altro ingrediente portante di questo dolce è il semolino. Non viene usata farina ma non per questo possiamo definire il migliaccio una ricetta senza glutine. Per l’Associazione Italiana Celiachia il semolino è un alimento a rischio quindi controllate gli ingredienti e prendete solo confezioni con la dicitura chiara “senza glutine” o presenti nel prontuario dell’associazione.

Migliaccio col Bimby

Gli strumenti in cucina possono darci una mano per velocizzare il tutto. Se avete il Bimby ecco le indicazioni per realizzare l’impasto del migliaccio in meno di 10 minuti. Inserite latte, burro, acqua e scorza del limone nel boccale e selezionate la velocità 4, temperatura 90° C per 5 minuti. Aggiungete il semolino e cuocetelo a 90° C per 2 minuti sempre a velocità 4. Unite le uova, lo zucchero, la ricotta, il limocello e l’essenza di vaniglia e fate ripartire il Bimby a velocità 6 per 40 secondi. A questo punto l’impasto del migliaccio è pronto e non resta che cuocerlo in forno come indicato da questa ricetta.

Migliaccio senza ricotta

Non potete o non volete mangiare ricotta? Nessun problema, anche nella tradizione napoletana c’è chi preferisce preparare il migliaccio senza ricotta, chi ci aggiunge l’uvetta o la cannella… insomma sono ammesse tante versioni diverse. Seguite la nostra ricetta ma tralasciate la ricotta e il gioco è fatto.

Siete curiosi di provare altri dolci napoletani di carnevale? Provate anche le graffe di patate e gli struffoli.

Volete un consiglio per i più grandi? Accompagnate queste ricette napoletane con un bicchierino di limoncello fatto in casa ghiacciato!

  • Resa: 6 Persone servite
  • Difficoltà:
  • Preparazione: 15 minuti
  • Cottura: 40 minuti
  • Cucina:

Ingredienti

  • 250 grammi semolino
  • 250 grammi ricotta vaccina
  • 250 millilitri latte
  • 50 grammi burro
  • 500 millilitri acqua
  • 4 uova
  • 1 cucchiaio essenza di vaniglia
  • 1 limone
  • 300 grammi zucchero
  • 2 cucchiai limoncello
  • zucchero a velo

Preparazione

  1. Per preparare il migliaccio iniziate a cuocere il semolino. Portate a bollore il latte e l’acqua. Aggiungete il semolino e il burro, mescolate e lasciate cuocere per circa 10 minuti. Il composto deve risultare denso.
  2. Intanto, a parte mescolate lo zucchero alle uova. Unite la ricotta, l’essenza di vaniglia, il limoncello e la scorza di un limone, precedentemente lavato e asciugato.
  3. Aggiungete il semolino e lavorate il tutto con un cucchiaio di legno in modo che non si formino grumi.
  4. Accendete il forno e portatelo a 200° C.
    Imburrate e infarinate una tortiera, poi versate l’impasto del migliaccio e infornate. La torta ci metterà circa 40 minuti a cuocersi. Controllate che la superficie sia dorata.
  5. Una volta cotto il migliaccio, sfornate e lasciate raffreddare poi decorate a piacere con dello zucchero a velo.


Vedi altri articoli su: Dolci di Carnevale | Ricette Carnevale | Ricette Dolci e Dessert |

Commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *