Margarita cocktail: ingredienti e ricetta

Margarita cocktail: ingredienti e ricetta

Il margarita è un cocktail di origini messicane diffuso a livello mondiale. La storia di questo drink sfuma nella leggenda.

-
20/03/2021

Sommario

Il margarita è un cocktail di origini messicane diffuso a livello mondiale. La storia di questo drink sfuma nella leggenda.

Tempo di preparazione:
5 minuti
Quantità:
1 coppa

Ingredienti Ricetta

  • Lime 1 fettina
  • Tequila 70 ml
  • Succo di lime 30 ml
  • Triple sec 40 ml
  • Sale qb q.b.

È uno dei cocktail after dinner più conosciuti e amati: il margarita è un drink di origini messicane e la sua storia sfuma quasi nella leggenda. Le prime tracce risalgono all’inizio degli Anni ’30: in quel periodo, in un bar di Tijuana, compare per la prima volta il drink ‘tequila daisy’. Daisy significa proprio ‘margherita’. Negli anni successivi furono in molti a voler rivendicare l’invenzione di questo cocktail; in particolare, si narra che nel 1948 un barista texano creò un drink per deliziare il palato di una cantante che beveva solo tequila. Il nome dell’artista era Peggy, diminutivo di Margaret.

Gli ingredienti

L’ingrediente fondamentale del margarita è la tequila, la famosa acquavite messicana ricavata dalla distillazione del succo del frutto dell’agave. Nel margarita, la tequila si mescola ad arte con il succo di lime e si sorseggia da un bicchiere a forma di sombrero orlato da una crosticina di sale. Un’evoluzione del cocktail ‘basico’ prevede l’aggiunta del triple sec, un liquore aromatizzato con l’olio essenziale di arance amare. La tequila serva a dare forza e aroma, il succo d’arancia aggiunge una punta di dolcezza, mentre il lime dà la nota pungente. Il sale, invece, ha una doppia funzione: da una parte serve a trattenere i liquidi nel corpo, consentendo al consumatore di bere più drink senza sudare; dall’altra serve a dare sapidità, esaltando gli aromi e contrastando l’acidità del lime.


Leggi anche: Cocktail Margarita

Il Margarita Day

Questo drink è ormai talmente amato e apprezzato a livello mondiale che si è aggiudicato una giornata interamente dedicata. Il 22 febbraio, infatti, si celebra l’International Margarita Day. Sorseggiato nelle calde giornate messicane, il margarita rinvigorisce il corpo. Ma fate attenzione: il grado alcolico di questo drink è notevole: se non reggete bene l’alcol, provate un drink meno forte.  

Foto Credit Alleksana da Pexels

Preparazione

Per preparare il vostro margarita spremete il lime, versate il succo in una bacinella larga e bassa;

prendete il bicchiere in cui verserete il cocktail e intingete il bordo della coppa nel succo di lime (che va conservato); poi mettete del sale in un piattino e appoggiate il bordo della coppa, in modo tale che il sale resti attaccato;

riempite lo shaker di ghiaccio, poi versate la tequila e il triple sec e infine il succo di lime che avevate messo da parte;

shakerate il cocktail, poi versate nella coppa;

tagliate una fettina di lime e applicatela come decoro sulla coppa: il vostro margarita è pronto.

Francesca Ceriani
  • Scrittore e Blogger