La pizza napoletana
Ricette

La pizza napoletana

Conosciuta e apprezzata in tutto il mondo, soltanto in Italia sappiamo prepararla ad arte. Ecco come preparare la vera pizza napoletana.

La pizza napoletana è la pizza per antonomasia. In ogni angolo del mondo, anche il più remoto, quando si parla di pizza si pensa immediatamente a quella dalla pasta morbida e sottile ma dai bordi alti preparata nella città partenopea. Talmente buona che dal 5 febbraio 2010 è stata riconosciuta ufficialmente Specialità tradizionale garantita dall’Unione Europea. Nel 2011, inoltre, è stata candidata al riconoscimento Unesco come Patrimonio immateriale dell’umanità.

Per provare ad utilizzare il lievito madre al posto di quello di birra del supermercato ecco la nostra ricetta, un po’ più lunga da realizzare ma che dà come risultato finale una pizza molto buona e altamente digeribile.

  • Resa: 4 Persone servite
  • Preparazione: 30 minuti
  • Cottura: 15 minuti

Ingredienti

  • 1 kg farina 0
  • 20 g sale fino
  • 600 g acqua
  • 60 g olio extra vergine d’oliva
  • 7 g lievito di birra
  • 700 g passata di pomodoro
  • pepe nero
  • 24 capperi
  • 16 filetti acciughe
  • 10 g origano

Preparazione

  1. Prepariamo innanzitutto l’impasto della pizza versando la farina nella ciotola della planetaria, aggiungendo il lievito e 100 grammi d’acqua. Ora mettiamo in funzione la planetaria a un velocità medio-bassa.
  2. Continuiamo aggiungendo l’acqua poco per volta fino a versarne circa i 3/4, quindi è la volta del sale, continuiamo poi ad impastare. Aggiungiamo il resto dell’acqua e lavoriamo l’impasto fino ad ottenerne uno liscio ed omogeneo.
  3. Adesso è il momento di aggiungere l’olio a poco a poco fino a quando non sarà totalmente assorbito; quindi modelliamo l’impasto tirandolo fuori dalla planetaria e quando avremo ottenuto una palla sistemiamola in una ciotola abbastanza grande che avremo unto precedentemente.
  4. Copriamo con la pellicola o con uno strofinaccio pulito e mettiamo a lievitare nel forno con la luce accesa fino a quando l’impasto non sarà almeno raddoppiato di volume.
  5. A questo punto stendiamolo sulla spianatoia e dividiamolo in 4 parti pressoché uguali. Facciamo delle palline e lasciamole riposare per mezz’ora sempre ben coperte.
  6. Poi prendiamo 4 teglie del diametro di 30 cm leggermente unte e mettiamo in ciascuna una pallina iniziando a stendere con le dita dall’interno verso l’esterno.
  7. Intanto in una ciotola versiamo pomodoro, sale, olio, pepe e origano; mescoliamo e versiamo un mestolo di salsa così ottenuta su ciascuna pizza. Aggiungiamo i capperi e le alici e inforniamo a 210° per 15/20 minuti se il forno è statico (a 190° se è ventilato). Ovviamente possiamo farcirla come più ci piace.


Come utilizzare il cioccolato rimasto delle uova di Pasqua
Consigli di cucina

Come utilizzare il cioccolato rimasto delle uova di Pasqua

Piadina fatta in casa
Cosa Cucino Stasera

Piadina fatta in casa

Cous cous alla trapanese
Ricette Piatti Unici

Cous cous alla trapanese

Pancake con lo yogurt
Ricette Dolci e Dessert

Pancake con lo yogurt

Profiteroles al cioccolato
Ricette Dolci e Dessert

Profiteroles al cioccolato

Agnello con carciofi
Ricette Secondi Piatti

Agnello con carciofi

Colomba di Pasqua al pistacchio
Ricette Dolci e Dessert

Colomba di Pasqua al pistacchio

Colomba di Pasqua senza burro
Ricette Dolci e Dessert

Colomba di Pasqua senza burro

Baccalà alla livornese
Ricette Secondi Piatti

Baccalà alla livornese

Ecco la ricetta del baccalà alla livornese, piatto tipico della cucina toscana. In più un approfondimento sulle differenze tra baccalà e stoccafisso.

Leggi di più