Frittelle di riso

Una tradizionale ricetta di carnevale molto diffusa in Toscana. Non conoscete ancora queste frittelle?

frittelle di riso
Frittelle di riso, una ricetta tipica toscana

A carnevale i dolci fritti sono i veri protagonisti delle tavole italiane! Castagnole, chiacchiere, krapfen ma anche golose frittelle di riso, una ricetta diffusa soprattutto in Toscana e in alcune zone dell’Umbria e del Lazio. Vengono chiamate anche frittelle di san Giuseppe perché è tradizione prepararle tra l’inizio del carnevale e il 19 marzo, festa di san Giuseppe appunto.

La ricetta delle frittelle di riso, che ha origine nel Tardo Medioevo, è semplice: pochi ingredienti facili da reperire e tanto, tantissimo gusto.

Potete proporle per una festa di carnevale con i vostri bambini e i loro amichetti oppure come merenda tra amiche accompagnate da una tazza di thè. Tanto la prova costume è ancora lontana e poi ogni tanto ci vuole una coccola golosa…

Questa è la ricetta di mia nonna, un ricordo di infanzia che rende ancora più appetitosi questi dolcetti di riso. Buon carnevale!

  • Resa: 4 Persone servite
  • Difficoltà:
  • Preparazione: 10 minuti
  • Cottura: 20 minuti
  • Cucina:

Ingredienti

  • 200 grammi riso carnaroli
  • 500 millilitri latte
  • 50 grammi zucchero
  • 1 uovo
  • 4 cucchiai farina bianca
  • 1 pizzico sale
  • 1 limone
  • zucchero a velo

Preparazione

  1. Per preparare le frittelle di riso, iniziate portando il latte a ebollizione. Versate il riso e fate cuocere per circa 15 minuti. Se si asciuga troppo aggiungete altro latte.
  2. A cottura ultimata, scolate e lasciate raffreddare.
  3. Lavate il limone e grattugiatene la buccia.
  4. Aggiungete la scorza di limone al riso ormai freddo insieme allo zucchero, all’uovo, alla farina e a un pizzico di sale. Amalgamate il tutto.
  5. Scaldate l’olio per la frittura. Inserite l’impasto delle frittelle di riso in una tasca con bocchetta rotonda larga e fatene cadere dei bocconcini nell’olio caldo.
    Se non avete la tasca preparate delle palline aiutandovi con un cucchiaio.
  6. Friggete per qualche minuto (la superficie deve essere croccante e dorata), scolate con una schiumarola e asciugate le frittele su una carta assorbente.
  7. Lasciate raffreddare e cospargete di zucchero a velo solo prima di servire.
  8. N.B. La ricetta originale toscana prevede l’aggiunta di 3 cucchiai di rum nell’impasto ma mia nonna preferiva non metterli. A voi la scelta: è giusto adattare ogni ricetta al gusto personale e divertirsi con piccole modifiche ed esperimenti!


Vedi altri articoli su: Dolci di Carnevale | Ricette Carnevale | Ricette Dolci e Dessert |

Commenti

  • Laura

    Il rum o altro liquore servono X non far assorbire olio….. fidati consiglio da parte di una toscana!!!!!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *