Flan di zucca e porri

Flan di zucca e porri

Il termine francese in Italia indica uno sformato o un timballo per lo più salato. I flan più comuni sono agli spinaci o alle zucchine, ma una variante più originale può essere il flan con zucca e porri.

-
06/04/2018

Sommario

Il termine francese in Italia indica uno sformato o un timballo per lo più salato. I flan più comuni sono agli spinaci o alle zucchine, ma una variante più originale può essere il flan con zucca e porri.

Tempo di preparazione:
20 minuti
Tempo di cottura:
50 minuti
Quantità:
6/8 porzioni

Ingredienti Ricetta

  • Zucca mantovana 500 grammi
  • Porri piccoli o uno grande 3
  • Uova medie 2
  • Fiocchi di patate 80 grammi
  • Latte 330 ml
  • Burro 30 grammi
  • Farina 40 grammi
  • Asiago o parmigiano 150 grammi
  • Sale e pepe qb
  • Noce moscata qb
  • Olio extra vergine doliva qb

Flan è un termine di origine francese che in italiano assume un diverso significato: infatti il flan in Francia è una crostata salata o dolce, mentre in Italia indica uno sformato o un timballo anch’esso dolce o salato, cotto in vari tipi di stampi e servito accompagnato a volte da una salsa. La cottura nel forno in genere si fa con l’apposito stampo con il buco nel mezzo, detto appunto “cerchio da flan”. Se questo è antiaderente l’operazione di estrazione del flan è agevolata, altrimenti meglio utilizzare la carta forno.

È possibile cuocere il flan anche a bagnomaria: in questo caso si ottiene un composto omogeneo, mentre cuocendolo al forno resta più umido al centro e più asciutto nella parte esterna. Si può cuocere il flan anche in un forno a microonde: o nella pentola a pressione. In genere il flan classico è a base di verdure, ma può anche essere a base di altri ingredienti.

I flan più comuni sono agli spinaci o alle zucchine, ma una variante più originale può essere la ricetta di oggi, il flan con zucca e porri.


Leggi anche: Flan di zucca con salsa al gorgonzola

Questo flan può essere servito come un antipasto o un contorno ricco di gusto e sapori tipici della stagione fredda. Facile da preparare, è adatto per occasioni speciali come i pranzi delle feste, per una cena sfiziosa, intima, conviviale, e con quel tocco di raffinatezza che aggiunge calore.

Volendo si può preparare con il porro di Cervere, vera eccellenza italiana, più dolce, tenero e digeribile, ma se non lo avete o non riuscite a trovarlo, va bene anche un porro comune.

Preparazione

Privare la zucca dei semi e della scorza, lavarla, asciugarla e tagliarla a tocchetti.

Pulire i porri, eliminare la parte più verde, la prima foglia esterna quindi lavarli e tagliarli a rondelle sottili.

In una casseruola ponete 3 cucchiai di olio e fare imbiondire i porri, mescolando spesso.

Unire la zucca, salare, pepare, bagnare con 2 mestoli d’acqua tiepida e cuocere per 30 minuti a fiamma media, mescolando spesso.

Nel frattempo preparare la besciamella: in un pentolino sciogliere il burro, incorporare la farina, diluire con il latte caldo salato, a cui è stata aggiunto la noce moscata.

Cuocere fino a ottenere una salsa densa. Lasciare intiepidire.

Una volta che la zucca e i porri si saranno cotti ed asciugati, frullare con un mixer.


Potrebbe interessarti: Zucca delica ricette: tutti i modi per cucinarla

In una ciotola mettere i fiocchi di patate (in alternativa va bene il preparato per purè in polvere), il latte freddo, il burro fuso e freddo, la purea di zucca e porri, e mescolare con la besciamella, le uova leggermente sbattute e il formaggio. Regolare di sale e pepe.

Imburrare e infarinare degli stampi monoporzione in alluminio. Versare il composto di zucca, livellare per bene la superficie con una spatola e cuocere in forno già caldo a 200° per 15-20 minuti.

Quindi, togliere dal forno e lasciar intiepidire, prima di sformare su un piatto di portata.

Giovanna Maggiori
  • Scrittore e Blogger