Farinata di ceci

La ricetta di un piatto della tradizione di Genova, da gustare come aperitivo, come snack o come pranzo veloce

Adoro i ceci e tutto ciò che è a base di questi saporiti legumi. Hanno un sapore leggermente nocciolato che si abbina a molte pietanze. Oltre a essere buoni al palato i ceci sono molto nutrienti perché contengono molte proteine, minerali e vitamine (vedi insalata di ceci). La farinata è una squisita torta salata a base di farina di ceci, tipica della Liguria, in particolare di Genova, con una grande storia. Si pensa risalga ai Greci e Romani, i cui soldati la preparavano come surrogato del pane. La ricetta tradizionale impiega solo quattro ingredienti quali: farina di ceci, olio d’oliva, acqua, sale. Io preferisco arricchirla con delle foglie tritate di rosmarino, una nota speziata e delicata a questa golosa ricetta.

Vegan

La preparazione è facilissima e perfetta anche per chi segue una dieta vegana. Basta mescolare la farina con l’acqua, la parte invece più “laboriosa” è l’attesa di 12 ore per permettere alla farina di ceci di assorbire l’acqua. La potete servire come antipasto o uno snack. Perché no come merenda per i nostri piccini? Nel passato era lo snack pomeridiano servito dopo la scuola: buono e soprattutto salutare. Questa è anche un’ottima ricetta per una appetitosa cena sena glutine. Un consiglio personale, mangiatela tiepida. Nel caso avanzi, ne dubito, scaldatela per pochi minuti in forno. Se vi piacciono i ceci provate anche l’hamburger di ceci o l’hummus.

  • Resa: 8 Persone servite
  • Difficoltà:
  • Preparazione: 10 minuti
  • Cottura: 35 minuti
  • Cucina:

Ingredienti

  • 320 grammi farina di ceci
  • 950 millilitri acqua
  • 8 grammi sale
  • pepe un pizzico
  • 1 rametto di rosmarino foglie tritate
  • 80 millilitri olio extravergine di oliva

Preparazione

  1. In una ciotola sciogliere la farina di ceci con l’acqua, mescolando con una frusta e prestando attenzione che non si formino dei grumi, fino a ottenere un composto liquido e omogeneo. Lasciar riposare il composto coperto con un coperchio per 12 ore a temperatura ambiente.
  2. Preriscaldare il forno a 220° C.
  3. Trascorse le 12 ore, si sarà formata della schiuma sulla superficie, quindi rimuoverla con un mestolo forato. Aggiungere il sale, il pepe, il rosmarino e 40 ml di olio. Mescolare.
  4. Versare 40 ml di olio su una teglia di 32 cm di diametro (di alluminio o altro metallo). Versare l’impasto, infornare e cuocere per circa 30 minuti a forno statico e poi altri 5 minuti a forno ventilato per rendere la superficie più croccante. La superficie dovrà essere dorata. Servire tiepida.


Vedi altri articoli su: Ho fame | Ricette a base di legumi | Ricette Antipasti | Ricette senza glutine |

Commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *