Torta kiwi e mele
Ricette Dolci e Dessert

Torta kiwi e mele

Una ricetta semplice e veloce per una torta gustusa e perfetta da offire durante una cena con amici.

La torta kiwi e mele è una goduria per il palato soprattuto per questo abbinamento di frutti. La torta di mele è un classico di queste stagione, in questa ricetta però l’abbiniamo abbinata ad un altro frutto invernale: il kiwi. In particolare per prepararla abbiamo utilizzato il kiwi giallo, più dolce e meno acido rispetto al classico kiwi verde.

Proprietà del kiwi

La torta kiwi e mele è uno scrigno di vitamina C. Mangiando kiwi se ne assume una quantità superiore rispetto a quella che si avrebbe con un limone, un peperone, un’arancia. Alla combinazione con la vitamina E, rame e ferro, si devono le proprietà antisettiche di quest’alimento, che è un toccasana specie nei casi di anemia.

Rinfrescante, dissetante, diuretico, il kiwi potenzia le difese immunitarie. È in grado di prevenire e alleviare i problemi circolatori connessi con la gravidanza, quali la pesantezza alle gambe, la telangiectasia, le vene varicosi e le emorrodi. L’acido ascorbico, contenuto nel kiwi è in grado di trasformare il colesterolo in sali biliari, espellendolo dall’organismo e riequilibrando alcune funzioni fisiologiche importanti.

Il kiwi si rivela molto efficace nella prevenzione della depressione, stanchezza cronica e disordini dell’apparato digerente (in virtù della presenza di un enzima conosciuto come actinidia). Il kiwi è alleato di: ossa, tessuti, cuore, gambe, apparato digerente ed è anche un cibo lassativo.

Torta kiwi e mele e curiosità sul kiwi

Prima di preparare la torta kiwi e mele scopriamo tutte le curiosità di qesto frutto. La culla del kiwi è la Cina, ma il nome del frutto è legato alla “mascotte” della Nuova Zelanda. Agli inizi del 1900 alcuni cloni di piante cinesi furono importati in Nuova Zelanda dove furono praticate selezioni di alcune varietà. Si deve quindi alla Nuova Zelanda il nome kiwi, inteso in origine come “kiwi fruit” cioè frutto del kiwi, perché si voleva caratterizzare, erroneamente, con questo nome il frutto come tipico prodotto di quello stato, dato che, proprio il kiwi, è l’uccello simbolo della Nuova Zelanda.

Mentre in Cina sono coltivati e noti fin dal tredicesimo secolo, in Europa sono giunti a partire dall’ottocento, grazie e soprattutto all’importazioni adopera dei commercianti inglesi. Secondo la FAO (organizzazione per l’alimentazione e l’agricoltura) relativi al 2005, i principali produttori al mondo di kiwi, sono l’ Italia, la Nuova Zelanda, seguite da Cile e Francia. Esistono numerose varietà di kiwi, le più note sono: kiwi verde, gold e da qualche anno, persino il kiwi mini più conosciuto come nergi.

Come riconoscere un buon kiwi? In linea generale, il frutto deve presentarsi con la buccia integra e quindi senza segni particolari, con una forma regolare e non deve essere né troppo acerbo né troppo morbido, per poter essere consumato con tranquilità.

I mini kiwi italiani

I kiwi Nergi assomigliano ad un’oliva, non hanno la tipica scorza pelosa delle altre varietà e sono prodotti principalmente nell’Europa meridionale. Francia, Portogallo e Italia sono i paesi del Vecchio Continente in cui è più diffuso; il Piemonte è invece la regione Italiana con più alta concentrazione di coltivazioni.

Il nergi contiene quantità di vitamina C, quindi fa bene al sistema immunitario, e di vitamina E, importante nella lotta dei radicali liberi. Inoltre, il nergi è un frutto ipocalorico e ricco di fibre, magnesio, fosforo e calcio; non ha noccioli, non si sbuccia ; la sua maturazione inizia a settembre e prosegue fino a novembre.

In cucina il mini kiwi trova spazio principalmente nella preparazione dei dolci, ma non solo, in diversi ristoranti piemontesi c’è chi lo usa persino nella preparazione di risotti e insalate.

Kiwi verde

Il kiwi verde invece è quello più diffuso. Da sempre rappresenta la specie più antica di questo frutto che vede l’Italia tra i più importanti produttori a livello mondiale. Si consuma generalmente in autunno e inverno, contiene elevate quantità di zuccheri semplici e pochi grassi ed è un ottimo apportatore di acqua e potassio, per questo è un alimento particolarmente lassativo.

Golden kiwi

La varietà gold, ovvero kiwi giallo è un’altra di quelle specie giunte solo di recente nella disponibilità dei consumatori italiani, in quanto la sua produzione si è diffusa solo nei primi anni 90. Vanta un’aroma acidula e dal retrogusto che ricorda leggermente il limone. Come gli altri, anche il kiwi gold contiene ottime quantità di vitamina C, E, sali minerali e fibre e la buccia è meno pelosa rispetto al frutto tradizionale. Ha una forma più allungata, polpa dorata e diverse proprietà benefiche, merito soprattutto dell’acido folico, polifenoli e carotenoide, sostanze nutritive che contribuiscono a rafforzare il sistema immunitario.

  • Resa: 6 Persone servite
  • Difficoltà:
  • Preparazione: 30 minuti
  • Cottura: 50 minuti

Ingredienti

  • 250 gr farina
  • 40 gr zucchero semolato
  • 60 gr burro
  • 3 uova
  • 130 gr yogurt bianco
  • 2 mele
  • 3 kiwi gialli
  • 10 gr lievito per dolci
  • 1 limone

Preparazione

  1. Per prima cosa lavorare e sbucciare le mele.Tagliarne una a cubetti e una a fettine sottili. Sbucciare i kiwi e affettarli finemente. Spruzzare con i succo di limone le fettine e i cubetti di mele per non farli scurire.
  2. Accendere il forno a 180° . Fare sciogliere il burro (a bagnomaria) e lasciarlo intiepidire.
  3. Montare le uova a temperatura ambiente con lo zucchero per ottenere un composto chiaro e spumoso. Aggiungete il burro tiepido, lo yogurt e la farina setacciata insieme al lievito (poco alla volta). Per ultima cosa aggiungere i cubetti di mela mescolando delicatamente dal basso verso l’alto.
  4. Imburrare e infarinare una teglia rettangoaare di dimensioni 18×25 cm e versarvi l’impasto, distribuire sulla superficie le fettine di mele e di kiwi giallo e infornare a 180° per 50 ‘(verificare sempre la cottura con uno stecchino prima di sfornare). Lasciar intiepidire prima di estrarre dalla teglia.


Torta duchessa
Ricette Dolci e Dessert

Torta duchessa

Granita al limone light
Ricette Dolci e Dessert

Granita al limone light

Crostata morbida crema e frutta
Ricette Dolci e Dessert

Crostata morbida crema e frutta

Semifreddo con pavesini e ricotta
Ricette Dolci e Dessert

Semifreddo con pavesini e ricotta

Panna cotta senza gelatina
Ricette Dolci e Dessert

Panna cotta senza gelatina

Tiramisù con fette biscottate
Ricette Dolci e Dessert

Tiramisù con fette biscottate

Crostata cioccolato e lamponi
Ricette Dolci e Dessert

Crostata cioccolato e lamponi

Biscotti senza burro la ricetta
Ricette Dolci e Dessert

Biscotti senza burro: la ricetta

5 ricette con le fave
Ricette a base di legumi

5 ricette con le fave

Ecco 5 idee di ricette con le fave. Un pesto, una frittata, un’insalatina, una vellutata e, per finire, mini quiche!

Leggi di più