Torta di Ciliege Americana (American Cherry Pie)

Torta di Ciliege Americana (American Cherry Pie)

La torta di ciliege è una torta speciale, semplice e genuina che con il suo sapore e colore saprà rallegrare la vostra giornata

-
27/06/2013

Sommario

La torta di ciliege è una torta speciale, semplice e genuina che con il suo sapore e colore saprà rallegrare la vostra giornata

Tempo di preparazione:
40 minuti
Tempo di cottura:
55 minuti
Quantità:
8 porzioni

Ingredienti Ricetta

  • Farina 00 360 grammi
  • Burro freddo o lardo 150 grammi
  • Acqua ghiacciata 5 cucchiai
  • Succo di ciliege 120 millilitri
  • Ciliege sciroppate e denocciolate 400 grammi
  • Burro 1 cucchiaio
  • Estratto di mandorla 5 gocce
  • Zucchero semolato 6 cucchiai
  • Farina 40 grammi
  • Sale qb

Questa torta di ciliegie è un dolce da forno con un delizioso ripieno di ciliegie, frutti estivi per antonomasia: carnosi, succosi e gustosi.  Le ciliegie sono dei gioielli della natura sia per i loro valori nutrizionali che gastronomici.  Sono ricche di antiossidanti, sali minerali e fibre solubili dalle proprietà benefiche sull’apparato digerente. Tradizionalmente la cherry pie è fatta con la famosa pasta per American pie simile alla nostra pasta brisee ma più sottile e friabile. Questa base è comunemente preparata con lardo o shorting, una miscela semi-solida di olii che danno leggerezza alla pasta.  La ricetta che vi propongo invece impiega burro.  Personalmente preferisco l’aroma e il gusto del burro rispetto agli altri grassi.  La consistenza, però, della pasta risulta leggermente differente. A voi la scelta lardo verso burro! La cherry pie ha una forte storia negli Stati Uniti ed è spesso considerata come un “uno dei punti saldi della cucina americana”.  E ‘il dolce d’eccellenza in estate, gustata per la festa del 4 luglio, giorno dell’Indipendenza degli Stati Uniti.  Può essere servito come sfizioso dessert con gelato alla vaniglia o panna montata.


[dup_immagine align=”aligncenter” id=”26688″]

Preparazione

Preriscaldare il forno a 220 °C.

Setacciare 320 g farina in una ciotola, unire una presa sale.

Rompere il burro usando un coltello, poi lavorare con una forchetta fino a ottenere un composto dall’aspetto sabbioso e farinoso

Aggiungere l’acqua, impastare velocemente con le mani per aggregare l’impasto e formare una palla. Avvolgere la pasta in un foglio di pellicola aderente e far riposare in frigo per almeno 30 minuti.

Per il ripieno di ciliegie in una pentola di medie dimensioni mescolare lo zucchero, 40 g di farina, aggiungere il succo delle ciliege mescolando con una frusta. Cuocere a fuoco medio mescolando continuamente fino ad ottenere un composto denso e liscio. Aggiungere le ciliegie, il cucchiaio di burro e l’estratto di mandorla. Cuocere per un minuto a fuoco basso. Spegnere il fuoco e mettere da parte.


Leggi anche: Menù per la prima comunione: consigli e idee

Una volta che l’impasto ha riposato, stendere ⅔ della pasta (3 mm di spessore) con un mattarello infarinato per formare un disco di dimensioni superiori il fondo di una teglia in vetro o ceramica di 24 cm di diametro. Sollevare il bordo e arrotolare la pasta sul mattarello per evitare di romperla. Questo passaggio è critico perché questo tipo d’impasto una volta steso non deve essere rimpastato altrimenti perde friabilità e leggerezza, caratteristiche tipiche invece della pie. Ripiegare i bordi su loro stessi e schiacciarli leggermente per fissarli bene. Versare il composto di ciliegie.

Stendere la pasta rimanente su una superficie leggermente infarinata (3 mm di spessore), poi con un coltello affilato o tagliapasta tagliarla in strisce (1 cm di larghezza) e formare una griglia sullo strato di ciliegie.

Cuocere per 10 minuti. Ridurre la temperatura a 180 °C e cuocere per 45 minuti.

Sformare la torta, non appena è pronta e lasciare raffreddare su una griglia. E’ buona appena sfornata tiepida ma può essere conservata in frigorifero per 1-2 giorni.

  • Scrittore e Blogger