Focaccia dolce alessandrina, ricetta originale

Focaccia dolce alessandrina, ricetta originale

Una focaccia dalla superficie croccante ricoperta di zucchero, golosissima!

Sommario

Focaccia dolce tipica della provincia di Alessandria, con una golosa superficie croccante data dallo zucchero caramellato

Tempo di preparazione:
3 ore
Tempo di cottura:
15 minuti
Quantità:
4 persone

Ingredienti Ricetta

  • Farina 00 200 g
  • Farina manitoba 250 g
  • Lievito di birra fresco 15 g
  • Acqua 100 ml
  • Latte 100 ml
  • Olio evo 2 cucchiai
  • Zucchero 1 cucchiaio abbondante
  • Sale 7 g
  • Acqua e olio per la salamoia 50 g
  • Zucchero per la superficie 100 g

Informazioni Nutrizionali

  • Porzione 100 g
  • Calorie 370 kcal
  • Grassi 15 g
  • Carboidrati 50 g
  • Zuccheri 30 g
  • Proteine 6 g

Quando si parla di focaccia, la prima cosa a cui pensiamo è la morbida e piacevolmente unta focaccia genovese. Una ricetta cardine della tradizione gastronomica ligure, intoccabile, gustata in ogni occasione, anche a colazione inzuppata nel cappuccino.

Focaccia semplice senza impasto

Ma se ci spostiamo un po’ più su, in Piemonte e in modo particolare nella provincia di Alessandria, ecco che dall’impasto della focaccia leggermente modificato, nasce un dolce goloso e irresistibile. Si tratta della focaccia dolce alessandrina.

Gustata per strada come street food, come dolce a colazione o spuntino di metà mattina, anche a fine pasto. La focaccia dolce, ad Alessandria, si può mangiare praticamente sempre!

La ricetta originale della focaccia dolce

La ricetta originale della focaccia dolce alessandrina è molto semplice, e ricorda nella preparazione la famosa focaccia genovese. Si parte da una base di acqua e farina, sale, olio e lievito. Si aggiunge però anche uno, due cucchiai di zucchero, e latte.


Leggi anche: Focaccia semplice senza impasto

Ma la parte migliore arriva quando si prepara la salamoia, prima di infornare la focaccia: all’olio e acqua si aggiunge zucchero semolato, che durante la cottura tenderà a cristallizzare e rendere la superficie croccante e golosissima.

Zucchero

La croccantezza data dallo zucchero caramellato creerà un piacevole contrasto con la morbidezza dell’impasto.

Questo dolce è molto amato da grandi e piccini, legato a ricordi d’infanzia e a colazioni con una fetta di focaccia ancora tiepida, appena uscita dalla panetteria.

Preparazione

  1. In una ciotola versate l’acqua, il latte, lo zucchero e l’olio. Sciogliete all’interno il lievito di birra e mescolate. Unite man mano la farina, e iniziate a mescolare. Quando l’impasto inizia a formarsi, aggiungete in ultimo il sale. Mescolate e impastate a mano, spostandovi su una spianatoia, fino a ottenere un impasto liscio ed elastico. Ci vorranno 10 minuti circa.
  2. Lasciate lievitare l’impasto, coperto da un canovaccio, per mezzora, nel forno spento con luce accesa. Passata la mezzora, togliete l’impasto dalla ciotola, schiacciatelo leggermente con le mani creando una sorta di rettangolo, e fate le pieghe. Prima a portafoglio, poi in tre parti per creare una palla.
  3. Rimettete a questo punto l’impasto nella ciotola oliata e ricoprite l’impasto con pellicola e fategli fare ancora mezzora di lievitazione.
  4. Stendete quindi l’impasto con le mani sulla placca del forno unta con un po’ d’olio. Schiacciate con i polpastrelli, per allargare l’impasto, ma se vedete che tende a ritirarsi, lasciatelo riposare una decina di minuti, poi riprovate ad allargarlo. Procedete così fino ad averlo allargato su tutta la teglia, coprite con un canovaccio e fate riposare ancora mezzora.
  5. A questo punto preparate la salamoia: unite acqua e olio e zucchero e mescolate bene. Versate la salamoia sulla superficie della focaccia, allargatela con le mani e praticate le classiche fossette tipiche della focaccia con le dita. In questo modo, la salamoia finirà dentro i buchi lasciando la focaccia ancor più morbida e saporita. Lasciate riposare la focaccia ancora ancora qualche minuto, prima di infornare.
  6. Infornate la focaccia in forno statico a 200° per 15-20 minuti, o fino a leggera doratura.
  7. Togliete dal forno la focaccia e, ancora calda, cospargetela eventualmente di altra acqua e zucchero. Lasciate intiepidire prima di tagliarla e servirla.