Crostata con crema di mandorle e limone

Perfetta a colazione, a merenda o dopo cena la crostata alla crema di limone è favolosa in ogni occasione. Ecco la ricetta.

12/03/2019

Sommario

Perfetta a colazione, a merenda o dopo cena la crostata alla crema di limone è favolosa in ogni occasione. Ecco la ricetta.

Tempo di preparazione:
30 minuti
Tempo di cottura:
25 minuti
Quantità:
8 persone

Ingredienti Ricetta

  • Uova 2
  • Limone Scorza 1
  • Latte 100 g
  • Farina 00 150 g
  • Lievito per dolci 8 g
  • Burro 80 g
  • Zucchero 100 g
  • Tuorli d'uova 3
  • Latte 250 g
  • Farina 00 15 g
  • Fecola di patate 18 g
  • Zucchero 75 g
  • Limoni 2
  • Mandorle a lamelle 60 g
  • Zucchero a velo per decorare qb

Informazioni Nutrizionali

  • Porzione 1
  • Calorie 360 kcal
  • Grassi 18 g
  • Carboidrati 42 g
  • Zuccheri 25,4 g
  • Fibre 1,4 g
  • Proteine 8,5 g
  • Colesterolo 170 mg

La crostata con crema di mandorle e limone diverrà di certo uno dei vostri assi nella manica poiché si fa in maniera velocissima, con pochi ingredienti ed è ricca di tanto gusto!

La ricetta è semplice e se amate il sapore caratteristico della mandorla unita all’asprezza del limone è proprio ciò che fa per voi.

Si tratta di una ricetta decisamente ottima, adatta anche a chi non è molto esperto in cucina. Perfetta per una pausa speciale, magari all’ora del the ma ideale anche dopo un pranzo in famiglia.

La crostata è un dolce tipico italiano composto da una base di pasta frolla ricoperto con confettura, crema o frutta fresca. Dolci simili sono diffusi in tutta Europa, declinati nei modi più diversi grazie a ingredienti vari.

Le guarnizioni più diffuse per la crostata oltre alla confettura sono la crema pasticcera, la ricotta e la crema di cioccolato come la nutella.

È un dolce tipicamente consumato durante la colazione all’italiana, preparato in casa. La crostata può essere cotta nei caratteristici stampi tondi zigrinati lateralmente o può assumere anche una forma quadrata o rettangolare se viene preparata per feste di compleanno o nei buffet.

Nell’aspetto la crostata è molto simile alla Pastiera napoletana, con cui forse condivide una comune origine. Sembra infatti che una preparazione simile a base di pasta frolla fosse già conosciuta a Venezia, dopo l’anno mille, quando si cominciò ad utilizzare lo zucchero importato dall’Oriente.

Probabilmente la prima ricetta codificata risale al XIV sec. inserita da Taillevent nel suo manoscritto Le Viandier.

Preparazione

  1. Iniziare preparando la crema al limone: scaldare il latte con le bucce del limone, facendo attenzione a non prendere la parte bianca che è amara.
  2. In una ciotola sbattere con le fruste i tuorli con lo zucchero.
  3. Di seguito aggiungere la farina setacciata e il latte caldo.
  4. Versare tutto in una pentola d’acciaio e cuocere a fuoco dolce finché non si addensa, rimestando di continuo con una frusta.
  5. Dopodiché farla raffreddare coperta con la pellicola a contatto.
  6. In una ciotola sbattere con un frullatore le uova con lo zucchero e la buccia del limone, facendole diventare belle spumose.
  7. Unire il burro fuso (raffreddato), la farina, il latte e il lievito, poi versare il tutto in uno stampo per crostate precedentemente imburrato e infarinato.
  8. Fare cuocere in forno per 20-25 minuti, nel frattempo in una padella antiaderente tostate le scaglie di mandorle.
  9. Sfornare la crostata e rovesciarla in un piatto da portata.
  10. Quando sarà completamente fredda farcirla con la crema, le mandorle tostate e una spolverata di zucchero a velo.


Leggi anche: Crostata di San Valentino