Crema catalana

Una base soffice e una doratura di delizioso e croccante zucchero caramellato: ecco la ricetta della crema catalana

05/09/2013

Sommario

Una base soffice e una doratura di delizioso e croccante zucchero caramellato: ecco la ricetta della crema catalana

Tempo di preparazione:
20 minuti
Tempo di cottura:
5 minuti
Quantità:
4 porzioni

Ingredienti Ricetta

  • Latte 500 ml
  • Tuorli duovo 6
  • Zucchero 100 g
  • Limone (o arancio) 1
  • Amido di mais 30 g
  • Cannella 1 stecca
  • Aroma di vaniglia qb
  • Zucchero di canna qb

Informazioni Nutrizionali

  • Porzione 1
  • Calorie 319 kcal
  • Grassi 13 g
  • Carboidrati 43 g
  • Zuccheri 36 g
  • Proteine 9 g

Latte, uova, zucchero e aromi: pochi semplici ingredienti per uno dei dessert più gustosi che ci siano. Un dolce, che come dice il nome è tipico della Catalogna, con una base soffice e cremosa, sormontata da un delizioso e croccante strato di zucchero caramellato. Da servirsi, secondo tradizione, nel giorno di San Giuseppe… ma a cui noi non sappiamo resistere nemmeno in tutti gli altri giorni dell’anno!

Cugina e forse antenata della crème brûlée, di cui in Francia è considerata una variante molto apprezzata, si differenzia da essa perché non viene cotta a bagnomaria, ma cotta sul fornello, fatta raffreddare e poi scaldata solo nella sua parte superiore.

Ma vediamo con ordine: prepariamo gli ingredienti… e il cucchiaino!

Preparazione

  1. Per prima cosa, versiamo in un pentolino il latte, la stecca di cannella, l’aroma di vaniglia e la buccia di limone, e mettiamo sul fornello a fuoco lento.
  2. Intanto lavoriamo i tuorli con lo zucchero e l’amido di mais, e a poco a poco aggiungiamo il composto al latte bollente, mescolando sempre.
  3. Lasciamo cuocere tra i 2 e i 5 minuti, poi togliamo la stecca di cannella e versiamo la nostra crema nelle coppette: una volta raffreddata, poniamola in frigo per almeno un paio d’ore.
  4. Al momento di servire, cospargiamola di zucchero di canna e passiamola sotto il grill caldo per pochi minuti, per farlo caramellare. Se vogliamo, guarniamo a piacere. Pronte col cucchiaino?


Leggi anche: Come fare lo zucchero a velo, tanti modi per farlo in casa