Ricette Dolci e Dessert

Cioccolata calda: come ti piace?

C’è una cioccolata calda adatta a ogni palato: più densa, più liquida, più cremosa, più speziata, più dolce. L’importante è che sia calda! E che, soprattutto, sia cioccolata.

Siete estimatrici della cioccolata calda? La stagione è dalla vostra parte.

Questa bevanda deliziosa può essere preparata in tanti modi diversi, come avrete notato se avete avuto occasione di berla in paesi diversi dall’Italia.

Noi siamo estimatori della cioccolata densa, quasi “al cucchiaino” come una crema, e non c’è straniero che arrivi da noi senza adorarla, come accade con la tutta la nostra cucina. Più a nord, invece, la cioccolata si fa più liquida e speziata.

Cos’è successo dalla bevanda originale, azteca, per arrivare alla nostra tazza vellutata?

I cioccolatieri più famosi – torinesi, toscani o francesi – prediligono la cioccolata miscelata soltanto con acqua; è la scelta dei puristi, che implica l’utilizzo di cioccolato molto pregiato per fare una ganache.

In Svizzera per cioccolata calda si intende un cioccolato semplicemente fuso: è densa naturalmente ma anche molto concentrata. Non piace a tutti.

La cioccolata viennese è più liquida e speziata. Per farla, portate a ebollizione un litro di latte con 250 g di panna, 100 g di zucchero, un baccello di vaniglia e una stecca di cannella.  Togliete dal fuoco il liquido e filtratelo, mescolando accuratamente 250 g di cioccolato fondente grattugiato. Rimettete sul fuoco la cioccolata, per accertarvi di servirla a 60°C.

Noi italiani, per la nostra cioccolata densa tanto da far stare in piedi il cucchiaino, prendiamo la ricetta viennese ed esageriamo come sappiamo fare solo noi: togliamo le spezie ma aggiungiamo (a freddo, nel latte) 30 g di fecola di patate, 30 g di amido di mais e 60 g di cacao.

In Inghilterra e nei paesi nordici, invece, troviamo nella tazza una bevanda che assomiglia molto a un latte cacao e che spesso ci delude. Aumentano però le spezie: peperoncino, noce moscata, cannella e zenzero.

Le varianti sono infinite: dal Bicerin torinese, con aggiunta di caffè e crema di latte, alla base di gianduja. Non esistono limiti alla gola: vi piace la cioccolata calda con la panna? Gli americani aggiungono una generosa quantità di caramello o i marshmallows e, per gli intolleranti al lattosio, esistono le bevande a base di latte di soia, cocco, mandorle o avena.

Siete molto pigre e volete essere sicure d’avere la vostra scorta casalinga per i pomeriggi più freddi, senza fare la spesa? Scegliete dei preparati di ottima qualità: saranno un po’ costosi ma potrete spaziare attraverso una miriade di aromi tra cui l’arancia, la menta o la rosa, per preparare la tazza profumata che farà il solletico ai vostri sensi.

Ti potrebbe interessare anche

Torta senza lattosio al cioccolato
Ricette Dolci e Dessert

Torta senza lattosio al cioccolato

Torta di cachi
Ricette Dolci e Dessert

Torta di cachi

Ricette Dolci e Dessert

Fave dei morti, la ricetta dei biscotti di Ognissanti

Ricette Dolci e Dessert

Crostata di pere e amaretti

Ricetta girelle al limone con limoncello
Dolci al Limone

Ricetta girelle al limone con limoncello

Ricetta limoni canditi di Sicilia
Dolci al Limone

Ricetta limoni canditi di Sicilia

Ricetta semifreddo al limone
Dolci al Limone

Ricetta semifreddo al limone

Soufflé al rabarbaro
Ricette Dolci e Dessert

Soufflé al rabarbaro

Insalata di moscardini e fagiolini
Ricette Light

Insalata di moscardini e fagiolini

Moscardini, fagiolini e tonno: ecco i tre ingredienti protagonisti di questo secondo di mare fresco e leggero. Perfetto sia per pranzo che per cena.

Leggi di più