Cotoletta alla Milanese

Cotoletta alla Milanese

È un classico della cucina meneghina, un secondo piatto gustoso e saporito che piace sempre a tutti! Ecco la ricetta semplice della tradizione

-
23/10/2013

Sommario

È un classico della cucina meneghina, un secondo piatto gustoso e saporito che piace sempre a tutti! Ecco la ricetta semplice della tradizione

Tempo di preparazione:
20 minuti
Tempo di cottura:
15 minuti
Quantità:
4 porzioni

Ingredienti Ricetta

  • Cotolette di vitello con losso (circa 600 g) 4
  • Uova 2
  • Sale 1 cucchiaino da tè
  • Pangrattato 400 grammi
  • Burro 80 grammi
  • Olio extra vergine doliva 1 cucchiaio
  • Foglie di salvia qb

La cotoletta alla milanese è un classico della cucina italiana, insieme al risotto alla milanese e al panettone è uno dei piatti più tipici di Milano. È preparata con una fetta di lombata di vitello con l’osso (appunto una costoletta), impanata prima nell’uovo e poi nel pane grattugiato, cotta in burro e salvia. La salvia conferisce un aroma speciale alla carne. Ci sono due versioni: una più spessa, in cui la carne rimane più morbida, e una più sottile, che richiede la battitura della carne prima di passarla nell’uovo, che invece è più croccante. Questa è anche chiamata orecchio d’elefante perché la sua forma richiama appunto l’orecchio dell’elefante.

Da non confondere con la Weiner Schnitzel di Vienna perché è un taglio di carne differente, la cotoletta milanese ha l’osso mentre la viennese ne è priva. La viennese, inoltre, è passata nella farina prima dell’impanatura nell’uovo e poi nel pangrattato, inoltre è cucinata nel lardo e non nel burro. La cotoletta è appunto al centro di una disputa accademica tra la cucina italiana e quella austriaca, però non ci sono fonti attendibili che ne stabiliscano la “migrazione”. Naturalmente io essendo italiana dico che questa ricetta è tutta nostra e… noi lombardi siamo fieri di questo. È un piatto veloce e gustoso che piace a tutti, i miei figli lo adorano con le crocchette di patate che preparo io in casa.


Leggi anche: Come coltivare la salvia in vaso e come conservarla


[dup_immagine align=”aligncenter” id=”55063″]

Preparazione

Sbattere le uova con il sale in una fondina.

Mettere parte del pangrattato su un piatto.

Passare ogni cotoletta prima nell’uovo e poi nel pane, facendo in modo che entrambe le parti siano ben rivestite.

In una padella larga a fuoco medio, fate sciogliere il burro, aggiungere l’olio, la salvia e poi cotolette mantenendole distanziate. Fate cuocere per circa 6-8 minuti per lato, fino a doratura e croccantezza. Trasferire su un piatto da portata e servire con una fetta di limone. Il succo di limone aggiunge un gusto speciale al fritto.

Anna Invernizzi
  • Scrittore e Blogger