Cotechino con Lenticchie

Il grande classico delle feste natalizie che non può mancare è senza dubbio il cotechino con le lenticchie. Vediamo insieme come prepararlo a regola d'arte utilizzando il cotechino fresco!

Se non è Natale senza panettone, di certo non è Capodanno senza Lenticchie e Cotechino!!

Simbolo del buonaugurio e della fortuna, le lenticchie sono dei legumi ricchissimi di fibre, sali minerali e proteine che oltre a vantare un bassissimo indice calorico, sono anche deliziose e versatili. Si possono cucinare in umido, rendere cremose in un morbido purè, essere utilizzate per preparare polpette e finger food stuzzicanti ed invitanti e sono anche un’ottima base per minestre e zuppe calde e avvolgenti.

Ma tra tutte le ricette, di certo l’accoppiata vincente che non può mancare sulle nostre tavole di festa è senza dubbio quella con il cotechino: insaccato di maiale di umili origini, tipico dell’Emilia, veniva tradizionalmente mangiato dai contadini insieme a zuppe e minestre. Oggi in commercio è presente una grande scelta di cotechini precotti che si preparano in tempi brevi (circa 20 minuti).

Va detto però che preferire un cotechino fresco, acquistato in macelleria, è senza dubbio la scelta da preferire: il suo sapore non ha nulla a che vedere con quelli precotti, la sua consistenza è soda e carnosa e anche la resa è molto più alta. Se aggiungiamo il fatto che la preparazione è semplicissima, non rimane che da chiedersi perchè ancora si debba comperare quello già precotto che, come unico vantaggio, ha la riduzione dei tempi di cottura.

Ma almeno a Natale, un pochino di tempi in più da dedicare alla cucina possiamo trovarlo, giusto?

  • Resa: 4 Persone servite
  • Preparazione: 15 minuti
  • Cottura: 2 ore 0 minuto

Ingredienti

  • 1 cotechino fresco circa 600 grammi
  • 300 grammi lenticchie
  • 300 grammi pomodori pelati
  • 1 cipolla bianca
  • 900 grammi brodo vegetale
  • sale e pepe
  • olio extra vergine d’oliva

Preparazione

  1. Mettete in ammollo le lenticchie la sera prima in acqua fredda in modo che diventino tenere.
  2. Il giorno successivo risciacquatele molto bene e scolatele e iniziate a preparare il cotechino.

    Punzecchiate il budello che lo avvolge con una forchetta in modo che, durante la cottura, possa perdere i liquidi e i grassi in eccesso.
    Mettete il cotechino in una pentola che lo possa contenere steso in orizzontale e copritelo con acqua fredda. Portate sul fuoco e fate raggiungere il bollore. Abbassate la fiamma al minimo e fate cuocere dolcemente per 1 ora e mezza. Spegnete e fate raffreddare il cotechino nella sua acqua.

  3. Mentre il cotechino cuoce, dedicatevi alla preparazione delle lenticchie.
    Tagliate i pomodori pelati a pezzetti.
    Tagliate sottilmente la cipolla e fatela rosolare in un cucchiaio di olio per 2 minuti.
    Salate e aggiungete i pomodori, fate cuocere per 5 minuti e aggiungete le lenticchie.
    Mescolate con cura, bagnate con 1 bicchiere di vino rosso e aggiungete il brodo poco per volta, mescolando spesso fino a cottura (serviranno circa 40 minuti).
    Spegnete la fiamma, salate, pepate e tenete al caldo.
  4. Scolate il cotechino dalla sua acqua di cottura, eliminate il budello e tagliatelo a fette.
    Mettetelo nella pentola insieme alle lenticchie, scaldate il tutto per pochi minuti e servite.


Vedi altri articoli su: Ricette di Natale | Ricette Secondi Piatti |

Commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *