Sformato di cavolfiore

23/01/2024

Con il suo sapore intenso e le sue ottime proprietà nutraceutiche, il cavolfiore può essere considerato il re della tavola invernale. La lista di benefici legati al consumo di quest’ortaggio è davvero lunga: fosforo, ferro, vitamina C e acido folico gli conferiscono spiccate proprietà antinfiammatorie e antiossidanti ed è stata ampiamente dimostrata la sua efficacia nel contrastare i malanni invernali e persino alcune forme di cancro.
Ricco di fibre e povero di calorie, è un alimento perfetto per una dieta sana, equilibrata e ipocalorica. Ma attenzione: cuocerlo troppo a lungo significa ridurne la digeribilità e disperderne i preziosi principi nutritivi. Che decidiate di prepararlo al vapore, in padella o in acqua bollente, ricordate di cuocerlo non più di 15-20 minuti, lasciandolo un pò al dente.

Sformato di cavolfiore

Un piatto col cavolfiore che mette tutti d’accordo

Il sapore e l’odore del cavolfiore possono risultare poco piacevoli, soprattutto per i bambini. Se desiderate offrire a tutta la famiglia un contorno sano e appetitoso, potete optare per una ricetta davvero ricca e golosa: lo sformato di cavolfiore. La procedura è semplice. Mondate il cavolfiore e riducetelo in cimette che farete bollire 10 minuti in acqua salata. Sbattete le uova (in media se ne usa 1 per ogni commensale) insieme a pò di parmigiano, un pizzico di sale e, se gradita, una spolverata di pepe.
Aggiungete quindi il cavolfiore e ponete il tutto in una teglia precedentemente unta con un pò di burro o di olio EVO. Cospargete la superficie dello sformato con pan grattato e parmigiano e cuocete in forno a 180° per 15-20 minuti circa. Quando lo sformato avrà assunto un colore ambrato, formando un’invitante crosticina sulla superficie, potete sfornarlo e servirlo.


Leggi anche: Verdure di stagione, quali sono quelle per i mesi autunnali e invernali

Alcune gustose varianti

Lo sformato di cavolfiore si presta a numerose interpretazioni. Sostituendo la besciamella alle uova, ad esempio, otterrete un piatto dal gusto più delicato e avvolgente. Con le patate e la mozzarella, poi, è davvero irresistibile. Ecco la ricetta: fate bollire 800 g di cavolfiore per 10 minuti, schiacciando poi le cime con i rebbi della forchetta. Intanto lessate e riducete in purea 400 g di patate a cui aggiungerete 2 uova, 80 g di parmigiano, un pizzico di sale e un pò di noce moscata.
Sul fondo di una pirofila imburrata ponete la metà delle patate, poi uno strato di cavolfiore e infine 350 g di mozzarella tagliata a fette. Ricoprite con un ulteriore strato di patate, spolverate di pan grattato e parmigiano e cuocete in forno a 200 ° finché non vedrete formarsi una crosticina dorata. Lasciate intiepidire e servite: questo sformato conquisterà proprio tutti e potrete proporlo anche come piatto unico.