chicken katsu
Cosa Cucino Stasera

Chicken katsu, la ricetta

Che cos’è il chicken katsu? E’ un tipico piatto giapponese. Fettine di pollo impanate nel panko e fritte, accompagnate dalla salsa Tonkatsu. Ecco la ricetta

Piatto tipicamente giapponese, il chicken katsu può ricordare la nostra cotoletta di pollo impanata, pur non essendo la stessa cosa. Viene, infatti, impanato nel panko, il pangrattato giapponese, e accompagnato dalla salsa tonkatsu.

Spesso servito insieme al riso bianco o con un curry, nella ricetta di oggi il chicken katsu viene invece proposto con una rinfrescante insalatina verde. E, se volete prepararvi un pranzo al sacco, sappiate che esiste anche il sando chicken katsu, un sandwich in cui il pane da tramezzini racchiude una cotoletta di pollo impanata, accompagnata da una salsa e magari da lattuga.

Il pollo

Per preparare il chicken katsu potete utilizzare svariate parti del pollo, anche se quella preferita è solitamente il petto, disossato e senza pelle. Ma possono andare bene anche le cosce, più appetitose e meno asciutte, o le ali. Tenete, però, presente che i tempi di cottura sono diversi e che le cosce di pollo sono la parte che richiede la frittura più lunga.

Il panko: cos’è e come si prepara

Quando si prepara il chicken katsu, oltre che nella farina e nelle uova sbattute, le fettine di pollo vengono impanate anche nel panko, l’ormai famoso anche da noi pangrattato giapponese. Ed è proprio grazie a questo ingrediente che il pollo, una volta fritto, rimarrà particolarmente croccante e leggero.

La principale differenza rispetto al nostro pangrattato sta nella consistenza molto più grossolana e leggera del panko, costituito da briciole di pane, quasi dei fiocchi. Se deciderete di non acquistarlo ma di prepararlo a casa, vi accorgerete di quanto può essere difficile ricreare la particolare consistenza del vero panko. Ma ci si può sempre provare! Ed ecco come.

Prendete del pane bianco in cassetta, eliminatene i bordi e fatelo tostare ma non troppo. Poi tritatelo in un mixer ma, anche qui, senza esagerare perché deve rimanere piuttosto grossolano. Alla fine, vi accorgerete, sarà tutta questione di esperienza sul campo…

La salsa Tonkatsu, il classico accompagnamento del chicken katsu

La classica salsa giapponese che accompagna il chicken katsu è la salsa Tonkatsu, anche detta semplicemente So – su, una versione più densa della salsa Worcestershire. Ha un gusto molto particolare, piccante e dolce insieme, ed è ottenuta dalla cottura molto lenta di frutta e verdura, come pomodori, datteri, carote, prugne, cipolle, mele e sedano.

La So – su prevede, poi, l’aggiunta di una decina di spezie, oltre che di salsa di soia, zucchero e aceto. L’ideale è acquistarla in qualche negozio specializzato perché, proprio come per il panko, non è così semplice ricrearla a casa.

Ma si può almeno provare a dare vita ad una variante semplificata della salsa Tonkatsu, tanto per non impazzire nella ricerca dei suoi mille ingredienti! Basterà semplicemente mescolare insieme in una ciotola ketchup, salsa Worcestershire, salsa d’ostrica e zucchero. E la vostra
So – su super espressa sarà pronta!

  • Resa: 4 Persone servite
  • Preparazione: 15 minuti
  • Cottura: 10 minuti

Per quanto riguarda le dosi del panko e della farina, il consiglio è di cominciare ad impanare con metà delle quantità indicate e poi, nel caso, aggiungere.

Ingredienti

  • 8 fettine petto di pollo
  • 3 cucchiai sakè
  • sale e pepe qb
  • 120 grammi farina
  • 2 uova grandi
  • 300 grammi panko
  • 600 millilitri olio di semi di arachidi per friggere
  • 1 ciotolina salsa tonkatsu
  • insalata verde come contorno

Preparazione

  1. Tagliate le fettine di pollo in due o tre parti, ponetele in una ciotola capiente e condite con sale, pepe e sakè. Mescolate e lasciate marinare per circa un quarto d’ora.
  2. Nel frattempo dovrete predisporre gli ingredienti che vi serviranno per impanare. Preparatevi un piatto fondo con il panko, uno con la farina e uno con le uova sbattute.
  3. Poi iniziate ad impanare ogni fettina. Passatela prima nella farina, poi nelle uova, infine nel panko, scrollandola ogni volta per eliminare l’impanatura in eccesso. Ponete man mano le fettine su di un piatto.
  4. Ora si può iniziare a friggere. Fate, quindi, scaldare l’olio di semi, tenendolo ad una temperatura di 170/180° e friggete pochi pezzi di pollo alla volta finchè non saranno dorati su entrambi i lati.
  5. Poi scolateli e trasferiteli su un piatto ricoperto con carta da cucina. Servite il pollo immediatamente, accompagnato da salsa Tonkatsu e insalata verde.


Piatti tipici del Molise
Cosa Cucino Stasera

Piatti tipici del Molise: ricette per primi piatti e dolci

uva-spina-sciroppata
Cosa Cucino Stasera

Uva spina sciroppata: la ricetta

Khachapuri: ricetta della pizza al formaggio
Cosa Cucino Stasera

Khachapuri: ricetta della pizza al formaggio

Pinzimonio: ricette con verdure e salse di accompagnamento
Cosa Cucino Stasera

Pinzimonio: ricette con verdure e salse di accompagnamento

Cream tart
Cosa Cucino Stasera

Cream tart: ricetta originale e ricetta salata

Carpaccio di polpo con verdure
Cosa Cucino Stasera

Carpaccio di polpo con verdure

Branzino al forno con pomodorini capperi e olive
Cosa Cucino Stasera

Branzino al forno con pomodorini capperi e olive

Tartare di tonno agli agrumi e avocado
Cosa Cucino Stasera

Tartare di tonno agli agrumi e avocado