Come pulire le vongole

Le vongole sono un ottimo ingrediente per realizzare diversi piatti, tra cui primi molto saporiti. Impara a pulirle in modo corretto.

Come pulire le vongole

Le vongole sono dei molluschi bivalve usati in cucina per la preparazione di ottimi piatti, tra cui spiccano gli spaghetti con le vongole, un piatto classico e molto saporito della cucina italiana . Prima di usare le vongole in cucina occorre innanzitutto assicurarsi che siano vongole fresche  – a questo proposito, è necessario eliminare, prima della preparazione, eventuali vongole rotte o aperte poichè probabilmente morte e a rischio di compromettere il risultato finale del piatto. Le vongole sono fresche se le valve restano ben chiuse.

Come pulire le vongole

Per pulire le vongole bisogna  far fuoriuscire tutta la sabbia che trattengono e questo richiede tempi piuttosto lunghi. Occorre mettere le vongole in un recipiente capiente pieno di acqua insieme a una manciata di sale grosso e lasciarle spurgare per almeno 2 ore, avendo cura di muoverle di tanto in tanto e cambiare l’acqua se questa appare torbida – è necessario ripetere quest’operazione  fino a quando non vedremo l’acqua limpida. Il recipiente dovrebbe essere preferibilmente di ceramica o di coccio – meglio evitare, se possibile,  i recipienti realizzati in metallo o plastica; inoltre, ricordatevi di coprire il recipiente con un panno durante la fase di spurgo. Quando sarà fuoriuscita tutta la sabbia, ricordatevi di sciacquare velocemente le vongole sotto l’acqua corrente del rubinetto – a questo punto, potrete procedere con la cottura.

Conservazione e cottura delle vongole

Se le vongole non vengono cucinate subito, potrete conservarle mettendole in un recipiente coperto con un panno umido e riponendole in frigorifero sino al momento della preparazione. E’ consigliabile utilizzarle in giornata o al massimo il giorno dopo l’acquisto. Per quanto riguarda la cottura mettere le vongole pulite in una casseruola, aggiungere mezzo bicchiere di acqua, coprire con un coperchio e lasciare cuocere a fuoco medio mescolando ogni tanto fino a quando i molluschi si sono aperti (questa fase durerà pochissimi minuti). Una volta che i molluschi si saranno aperti, lasciateli raffreddare, scolateli e filtrate il liquido che si è formato durante la cottura facendolo passare attraverso un colino – questo liquido sarà ottimo da utilizzare nella preparazione del vostro piatto come saporito condimento.


Vedi altri articoli su: Consigli di cucina |

Commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *