Come pulire l’avocado in 5 mosse

Un frutto gustoso e sempre più presente sulle nostre tavole, da mangiare al naturale o da usare come ingrediente per molte ricette, scopriamo insieme come pulirlo.

Avocado tagliato in due
Avocado tagliato in due parti, il nocciolo centrale non si taglia e va estratto intero.

Hai appena comprato un avocado ma ora che ce l’hai davanti non sai da che parte cominciare? Pulire l’avocado è molto facile e bastano poche e semplici mosse per farlo alla perfezione.

Ecco come fare:

1. Lava il frutto. Pulisci l’avocado con acqua fredda o tiepida e asciuga la buccia con carta assorbente.

2. Appoggia l’avocado su un piano stabile posizionando il frutto lateralmente, per evitare che questo rotoli (avere una base in gomma o silicone sarebbe l’ideale). Affetta quindi l’avocado in tutta la sua lunghezza, con un coltello affilato, tagliando dall’alto in basso sempre assicurandoti di tenere l’avocado fermo. Non riuscirai a rompere il nocciolo, dovrai solo passargli intorno.

3. Assicurati di aver effettuato un taglio deciso e quindi ruota le parti in senso contrario una all’altra. In alcuni casi questa operazione deve essere effettuata più volte. Una volta separate le due parti, il nocciolo sarà ancora fissato su una metà e dovrai rimuoverlo.

4. Rimuovi quindi il nocciolo con un cucchiaio: fai scivolare la punta tra il nocciolo e la polpa, cercando di restare vicino alla superficie del nocciolo (per chi si sta chiedendo se è possibile piantarlo la risposta è sì, ecco la nostra guida che spiega come coltivare una piantina di avocado in casa). Per estrarlo potresti utilizzare anche un coltello, ma devi essere decisa nel colpire il nocciolo per riuscire a penetrarlo e per fare questo il coltello deve essere molto affilato. Quindi si consiglia il primo metodo, più facile e anche più sicuro.

5. A questo punto non ti resta che separare la polpa dalla buccia. Inserisci un cucchiaio tra le due: in questo modo la polpa si separa dalla buccia e quest’ultima si sfila intera. Qualora dovessero restare dei residui di buccia sulla polpa puoi eliminarli con un coltello. A questo punto il tuo avocado è pulito e pronto per essere mangiato.

L’avocado è un frutto, ha una polpa, tenera e burrosa, ed il suo gusto delicato ricorda vagamente le noci. È molto usato in cucina per il suo sapore e le sue proprietà benefiche.

Lo puoi tagliare a fette, a spicchi, o a cubetti, ed inserirlo in macedonie e insalate (con spinaci e noci, pollo o gamberetti). Puoi preparare piatti freddi, come le tartine al salmone e salsa di avocado, ideali per la stagione estiva. Oppure puoi usarlo per preparare il buonissimo guacamole, che si ottiene frullando la polpa con aglio, prezzemolo, succo di limone ed olio e che si serve con verdure crude in pinzimonio o con le tortillas. Inoltre, l’avocado, si abbina bene con formaggi dolci e cremosi.


Vedi altri articoli su: Consigli di cucina |

Commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *